Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 04 marzo 2021 - Aggiornato alle 04:00
Live
  • 08:01 | Eurolega: l’Olimpia Milano cade in casa 92-100 contro il Fenerbahçe
  • 06:35 | Perché Amazon ha cambiato l’icona della sua app eliminando i “baffi”
  • 00:46 | "Nel mondo sono stati persi 112 miliardi di giorni di scuola"
  • 00:26 | Covid, per Lopalco siamo già nella terza ondata
  • 23:55 | Sanremo 2021, le pagelle della seconda serata del Festival
  • 23:26 | Microsoft Teams trasformerà gli utenti in reporter durante le riunioni
  • 23:20 | BCL: buona la prima per Holon, l'Hapoel sbanca Brindisi 85-87
  • 22:08 | EuroCup, Top 16: Trento schianta il Partizan 69-54 e continua a sperare
  • 21:14 | La fiera Art Dubai ha confermato l’edizione 2021
  • 20:50 | Fedez: la sua camicia svela l’iniziale della figlia
  • 19:11 | Angelina Jolie e l’incasso record per un quadro di Churchill
  • 19:00 | Economia, ridurre le diseguaglianze per ripartire
  • 17:30 | Covid, in Italia altri 347 morti
  • 16:47 | Il riscatto di McKennie da parte della Juve
  • 16:30 | Sanremo 2021: i look della prima serata
  • 16:15 | La Cina sempre prima al mondo per le richieste di brevetto
  • 15:45 | Sanremo 2021: gli ascolti, Elodie conduttrice e il "caso Irama"
  • 15:39 | Arancini di riso al forno
  • 15:03 | Nasce Audiovisiva, la piattaforma sui documentari della cultura italiana
  • 15:02 | Rotterdam, subito fuori Lorenzo Sonego
EuroCup, Top 16: Trento torna a vincere, Lokomotiv Kuban steso 96-84 Toto Forray - Credit: Simone Lucarelli / Fotogramma
BASKET TOP 16 EUROCUP 2020-2021 21 gennaio 2021

EuroCup, Top 16: Trento torna a vincere, Lokomotiv Kuban steso 96-84

di Federico Bandirali

L’Aquila vola sul +26, incassa un parziale monstre di 32-13 in 10’ ma reagisce e piega i russi

Nella sfida valida per la seconda giornata delle Top 16 dell’EuroCup 2020/2021 di basket l’Aquila Trento, reduce da 7 k.o.

consecutivi nella competizione, torna a sorridere battendo tra le mura amiche il Lokomotiv Kuban al termine di una partita dominata nella prima metà, gettata alle ortiche nel terzo quarto incassando un parziale di 32-13 dei russi, e infine vinta grazie ad una reazione d’orgoglio nei 10’ conclusivi. Per la Dolomiti decisive le prestazioni offensive di un ispiratissimo Maye (doppia doppia da 25 punti e 15 rimbalzi) e di Williams, con Morgan, Browne e Sanders ottimo supporting cast insieme all’immancabile contributo di capitan Toto Forray in contumacia Martin.

 

La truppa di coach Nicola Brienza grazie al primo successo nelle Top 16 interrompe a 7 la striscia aperta di sconfitte europee, e sale al secondo posto nel Girone F in coabitazione con il Partizan Belgrado, vantando una vittoria e una sconfitta nelle prime due uscite della seconda fase.

 

Kuban, sommersa dai primi 20’ dell’Aquila e apparsa tramortita, aggrappandosi ai punti di Jordan Crawford e dei due ex milanesi Kalnietis e Kuzminskas nel terzo quarto ha piazzato un parziale monstre di 32-13 riaprendo i conti dopo essersi trovata sotto di 22 alla pausa lunga. Il Lokomotiv, però, complice un’ottima Trento ha pagato lo sforzo profuso nella frazione conclusiva, con il rientro in Russia avaro di sorrisi.

 

Trento – Lokomotiv Kuban 96-84

Forray apre le danze, Kalnietis prova a tenere a galla i suoi ma dopo 4’ di gioco Trento conduce di sei. Williams e Maye, armati da Browne, sono rebus irrisolvibili per la difesa del Lokomotiv che, complice una difesa intensa della Dolomiti, non vedono più il canestro e sprofondano sul -17 (27-10) dopo una tripla di Brown, che diventa 27-12 alla prima sirena.

 

Kuban è alle corde e l’Aquila ne approfitta mettendo le ali a difesa del proprio canestro e allunga sul +19 dopo un antisportivo lucrato da Sanders. Lo statunitense, al pari dei connazionali Williams e Morgan, è in partita e la Dolomiti insite volando sul 45-19. 

 

Crawford e Hervey abbozzano una reazione, lo stesso Sanders e Forray respingono il tentativo con un paio di triple in rapida successione ma i due stranieri del Lolomotiv non mollano e alla pausa lunga Trento conduce 61-39.

 

Pratica archiviata? Nemmeno a parlarne. Gli uomini di Brienza si deconcentrano, Crawford sale in cattedra e la coppia Cummings-Hervey riporta Kuban sul -3 /74-71): Trento non segna e subisce senza dare segni di vita in difesa entrando nel quarto conclusivo con l’inerzia a sfavore dopo un parziale esterno di 32-13 nel quarto

 

La Dolomiti però reagisce, Maye trova una buona sponda inLadurner e due liberi di Morgan valgono il nuovo allungo dei padroni di casa, con lo stesso Maye a mettere in ghiacciaia il successo di Trento su Kuban fino al 96-84 finale.

 

Aquila Trento – Lokomotiv Kuban Krasnodar 96-84: il tabellino

(27-12, 34-27, 13-32, 22-13)

 

Trento: Jovanovic ne, Pascolo 2, Conti, Browne 12, Forray 9, Sanders 10, Mezzanotte 3, Morgan 14, Williams 17, Ladurner 4, Maye 24, Martin ne. All.: Brienza.

 

Kuban: Cummings 13, Hervey 13, Motovilov 4, Kalnietis 11, Ilnitsky 7, Kalinov ne, Kuzminskas 12, Lynch 5, Martiuk 2, Crawford 10, Emchenko, Dolinin ne. All.: Pashutin.

I più visti

Leggi tutto su Sport