Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 07 marzo 2021 - Aggiornato alle 02:00
Live
  • 00:01 | MotoGP 2021: nei primi test in Qatar vola l’Aprilia di Espargaro
  • 23:55 | I Maneskin vincono Sanremo 2021, ecco tutte le pagelle della finale
  • 22:29 | “Rothko”, Russell Crowe sarà il famoso pittore americano
  • 21:13 | “Limbo”, cosa sappiamo del nuovo film di Iñárritu
  • 20:59 | Il primo tweet della storia in vendita: asta milionaria
  • 20:50 | In arrivo biopic su Bob Marley
  • 19:44 | “Gotti - Il primo padrino”, il film con John Travolta
  • 18:30 | Covid, in Italia altri 307 morti
  • 16:52 | Group Transcribe: come funziona l’app per le trascrizioni live
  • 16:25 | Chi è Valeria Angione, l'influencer napoletana
  • 16:19 | Cole Tucker e Vanessa Hudgens, i pettegolezzi
  • 16:14 | Due nuovi corgi per la regina Elisabetta
  • 16:03 | Sanremo 2021: i look della quarta serata
  • 15:50 | Sanremo 2021: i beauty look della quarta serata
  • 15:49 | I videogames a tutela dell'ambiente
  • 15:44 | Tinture per capelli ecobio: come rispettare l'ambiente
  • 15:31 | Sanremo 2021: tutte le citazioni d’arte
  • 15:30 | Sanremo 2021, il programma e gli ospiti della serata finale
  • 12:33 | Le restrizioni contro il Covid: i colori delle regioni dall’8 marzo
  • 12:23 | La Juve contro la Lazio per continuare a crederci
Eurolega: l’Olimpia Milano cala il poker, Bayern Monaco demolito 75-51 Sergio Rodriguez - Credit: Simone Lucarelli / Fotogramma
BASKET EUROLEGA 2020-2021 22 gennaio 2021

Eurolega: l’Olimpia Milano cala il poker, Bayern Monaco demolito 75-51

di Federico Bandirali

L’Ax coglie il quarto successo europeo consecutivo e supera anche il Real in classifica

Nel confronto valido per la ventunesima giornata dell'Eurolega 2020/2021 l’Olimpia Milano conserva l’imbattibilità nel 2021 e centra il quarto successo europeo consecutivo battendo il Bayern Monaco 75-51 tra le mura amiche al termine di un match dominato, soprattutto difensivamente, nonostante quattro assenze pesanti (Shields, Micov, Brooks e Roll).

La squadra di coach Ettore Messina, aggrappata a una difesa impenetrabile per l’attacco bavarese (tenuto a soli 51 punti frutto di tante forzature), arriva a 13 vittorie a fronte di 7 sconfitte (una partita da recuperare) e sale al 4° classifica complice il tonfo del Real Madrid, oltre a far suo il doppio confronto contro i bavaresi.

 

Buone le prove offensive di Rodriguez, Punter, e LeDay, con il prezioso contributo del trio Moraschini-Delaney-Hines su ambo i lati del campo in una serata dalle rotazioni accorciate, nella quale anche Biligha, Cinciarini e Moretti hanno visto il campo,

 

Gli uomini del “milanesissimo” coach Andrea Trinchieri, privo per l’occasione di un pezzo da 90 qual è Dedovic, non sono invece mai entrati mentalmente ancor prima che fisicamente nel match, dando segni di vita con il solo Reynolds nella prima metà di gara senza però mai trovare la chiave per mettere in difficoltà la difesa dei lombardi.

Pesante la serata no di Lucic, tenuto a zero punti, con l’ex Radosevic non esattamente brillante e Baldwin ad imitarlo al pari di Weiler-Babb.

Olimpia Milano – Bayern Monaco 75-51

Avvio di match “ruvido” con entrambe le difese (sprazzi di zona) che non lesinano contatti adeguandosi al metro arbitrale “permissivo” e polveri a dir poco bagnate, prima dei due di LeDay che sono preludio a un parziale interno costruito insieme a Delaney per il 6-0 Milano dopo 3’. Il Bayern si sblocca grazie Weiler-Babb, Punter replica dalla lunetta, Moraschini fattura in attacco e difende duro per un altro 7-0 che lancia la fuga dell’Armani (13-2) a metà quarto: timeout Trinchieri.

 

I tedeschi non vedono letteralmente il canestro, Punter converte un gioco da tre punti e alimenta il parziale, poi una tripla frontale di Zipser e un gioco da tre punti di Weiler-Babb riporta gli ospiti sul -8 (16-8) a 2’30” dalla prima sirena. L’Olimpia non si lascia impressionare e allunga nuovamente, Reynolds riduce il gap a fil di sirena realizzando per il 20-10.

 

Datome si iscrive a referto mettendone 4 in fila, il Bayern continua a faticare nell’attaccare a difesa schierata e sprofonda dopo una comoda inchiodata di Hines da pick and roll con Delaney per il 28-13 Milano. L’attacco dei bavaresi produce più palle perse (11) che punti complici le letture dei lombardi, la difesa tiene relativamente e un gioco da tre punti convertito da Punter regala ai padroni di casa 18 lunghezze di vantaggio (31-13) a 4’ dall’intervallo.

 

LeDay dall’arco tiene a distanza gli ospiti, prende posizione e guadagna uno sfondamento poi Rodriguez firma il floater del +20 (36-16) costringendo Trinchieri a parlarci sopra. Baldwin ne piazza 4 filati e tampona l’emorragia, ma l’Olimpia non accusa il colpo e replica con Rodriguez che brucia la retina dalla lunga per il +22 interno alla pausa lunga (42-20) tenendo il Bayern alla misera media di un punto segnato al minuto.

 

Hines è subito presente al rientro sul parquet, la qualità dei tiri dei tedeschi migliora ma non altrettanto le percentuali, Moraschini imbuca la seconda tripla del suo match per il 47-20 Armani con un 5-0 in 60” che sembra chiudere definitivamente i conti. Il Bayern non ci sta e si accende piazzando un 9-2, ma un gioco da 3 punti di Delaney restituisce a Milano 24 punti di margine a 6’ dalla penultima sirena (52-28).

 

Lo spartito non cambia, l’Olimpia controlla senza troppi problemi grazie a una difesa solidissima e alle invenzioni di Rodriguez ed entra nei 10’ conclusivi conservando 28 punti (63-35) di vantaggio dopo aver toccato anche il +30, con giocate di pregevole fattura sia in attacco che in difesa incluse due stoppate consecutive di Biligha in chiusura di frazione.

 

Il Bayern prova quantomeno a limitare il divario, Milano si rilassa troppo e permette agli ospiti di rientrare sul -20 in 3’ (63-43) senza mai vedere il canestro. Delaney dall’arco rimette le cose a posto dopo 4’30” e viene imitato da Moraschini, l’Armani si limita ad amministrare (minuti anche per Moretti che firma i primi punti in carriera in Eurolega) e chiude imponendosi d’autorità 75-51 contro una diretta rivale nella corsa ai playoff.

 

AX Armani Exchange Milano – Bayern Monaco 75-51: il tabellino

(20-10, 22-10, 21-15, 12-16)

 

Milano: Punter 12, LeDay 10, Moretti 2, Moraschini 11, Rodriguez 14, Tarczewski 4, Biligha 2, Cinciarini, Delaney 8, Hines 8, Datome 4. All.: Ettore Messina.

 

Bayern: Weiler-Babb 4, George, Baldwin 6, Seeley 4, Reynolds 12, Lucic, Flaccadori 8, Zipser 3, Gist 6, Johnson 3, Radosevic 4, Grant. All.: Andrea Trinchieri.

I più visti

Leggi tutto su Sport