Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 19 aprile 2021 - Aggiornato alle 10:00
Live
  • 10:37 | I 150 gol di Immobile in Serie A
  • 10:30 | Balcone a primavera: quali fiori scegliere
  • 10:10 | Videogaming: Modern Combat 5 è arrivato in esclusiva streaming su TIMGAMES
  • 10:03 | Un terremoto scuote il calcio: ecco che cos'è la Super League
  • 10:00 | Che cos’è il Pnrr e perché così importante
  • 10:00 | Amici 20, gli inediti dei cantanti di questa edizione
  • 09:15 | L’Inter è la squadra in Europa che ha fatto più punti
  • 08:31 | La morte di Charles Geschke, inventore dei file PDF
  • 07:39 | MotoGP 2021, Portimao: le pagelle del GP di Portogallo
  • 07:35 | Economia italiana, la scommessa di Draghi sulla crescita
  • 06:07 | Basket, Serie A: risultati, tabellini e classifica dopo la 28ª giornata
  • 06:00 | Le riaperture, la Superlega e le altre notizie sulle prime pagine
  • 05:04 | Covid, in Italia un milione di vaccini in tre giorni
  • 00:01 | Basket, Serie A: Trieste schianta Pesaro 101-88 e "vede" i playoff
  • 23:45 | Bonus donne 2021: che cos'è e come ottenerlo
  • 23:37 | Gli effetti del cloro sul coronavirus
  • 23:32 | Paul McCartney, 12 artisti reinterpretano il suo ultimo album
  • 23:22 | Covid, il contagio all'aperto "non è impossibile"
  • 23:10 | Il nuovo singolo degli Extraliscio? Un sorprendente tango-rock
  • 22:27 | Star di Game of Thrones nel cast di “Aquaman 2”
Eurolega: l’Olimpia Milano cade in casa 92-100 contro il Fenerbahçe Ettore Messina - Credit: Simone Lucarelli / Fotogramma
basket eurolega 2020-2021 4 marzo 2021

Eurolega: l’Olimpia Milano cade in casa 92-100 contro il Fenerbahçe

di Federico Bandirali

I turchi piazzano lo strappo decisivo nel terzo quarto con Brown. All’Armani non bastano i 20 di Punter

Nel match valido per la 27esima giornata di Eurolega l’Olimpia Milano cede in casa contro il Fenerbahçe Istanbul 92-100 e incassa così la decima sconfitta europea (a fronte di 17 vittorie) tornando in piena lotta per un posto tra le prime 8 alla fine della regular season che varrà l’accesso ai playoff.

Milano – che dovrà fare a meno di Malcolm Delaney per un mese dopo la “pulizia” artroscopica del ginocchio sinistro, condizionante da inizio stagione – paga una difesa ben sotto gli standard recenti e una folata di Lorenzo Brown a spaccare il match sul finire del terzo quarto, con Pierre e Guduric a supportarlo degnamente e il trio Vesely-Duverioglou-Barthel a far male nel verniciato all’Armani.

 

Armani che paga le rotazioni corte (assente anche LeDay con Brooks al rientro da un lungo stop) con Messina a ottenere molto offensivamente da Punter, Datome, Shields e Rodriguez e poco difensivamente da tutti i suoi uomini.

 

L’Olimpia incassa così il primo stop interno dopo 6 vittorie consecutive e dovrà ancora sudare per centrare un posto tra le prime 8, pur non avendo concesso ai turchi di ribaltare la differenza canestri.

 

Olimpia Milano – Fenerbaçhe Istanbul 92-100

Gli ospiti partono forte su ambo i lati del campo e scappno sullo 0-4 con 2’ sul cronometro. Micov sblocca Milano, la partita scorre sul filo dell'equilibrio con la coppia Duverioglu-Vesely a dettar legge nel pitturato per il nuovo +4 esterno e Roll a rispondere dalla lunga prima che Punter impatti a quota 12 convertendo un gioco da 3 punti.

 

Micov dall’arco firma il sorpasso interno, l’ex Virtus lo imita ma il Fener concede poco e trova la nuova parità (18-18). Datome entra nel match contro la sua ex squadra stoppando Brown e a 120” dalla prima sirena l’equilibrio regna sovrano (20-20).

 

Rodriguez da pick and roll serve Tarczewski che trova anche il libero supplementare, De Colo si carica sulle spalle l’attacco turco ma il lungo statunitense si ripete per il 28-24 interno che tale resta al suonare della prima sirena.

 

Jeff Brooks rientra dopo il lungo stop per infortunio rifilando una stoppata clamorosa al malcapitato Brown, O’Quinn colpisce dall’arco con il Fenerbahçe che sorpassa ma viene respinto da due triple di Rodriguez per il 34-29 Armani.

 

Datome dall’angolo non perdona e, dopo una buona circolazione di palla, imbuca la tripla del 39-33: timeout Kokoskov a 5’ dall’intervallo lungo. Vesely alza il volume nel verniciato e riporta a -2 gli ospiti (41-39), Milano è in rottura prolungata e Pierre in contropiede segna per il 41 pari chiudendo uno 0-6 con Messina che preferisce parlarci sopra.

 

Il lungo ex Nba dilata il parziale, De Colo converte un gioco da 3 punti per il +5 esterno a 2’ dalla pausa lunga ma Datome chiude lo 0-11 esterno. Punter sale a quota 11 con la tripla del -2 (46-48), Barthel è caldo e replica subito, il capitano della nazionale realizza dall’arco ed è subito imitato da Brooks dopo una persa dei turchi: i primi 20’ vanno in archivio sul 52-50 nonostante la sofferenza a rimbalzo dei lombardi.

 

Milano cambia registro in difesa al rientro sul parquet, l’attacco gira e Shields trova un fortunoso tap in per il 60-53 Olimpia in 120”. Barthel trova il fondo della retina dalla lunga, la reazione ospite è veemente e Pierre chiude un parziale di 14-0 esterno per il 60-66 a metà frazione. Datome tampona l’emorragia dalla lunga, Lorenzo Brown è indemoniato e ne mette 14 in 5’ per il 69-78 Fenerbhçe alla penultima sirena.

 

Milano non molla la presa nonostante le secche offensive, Punter realizza dalla media il quinto punto del quarto dopo un libero di Datome che vale il nuovo -5 (75-80) e riapre il discorso a 8’ dal termine. Dopo un timeout di Kokoskov l’ex Stella Rossa vola in contropiede e appoggia il -3, la difesa biancorossa manda in tilt il Fener e Shields realizza per il nuovo -1 Olimpia (81-82) a 6’ dalla fine.

 

De Colo interrompe il digiuno turco con una tripla frontale, Vesely ci aggiunge un gioco da 3 punti e gli ospiti tornano sul +7 in un amen. Rodriguez dall’arco tiene a galla l’Armani, stoppa Barthel ma è sfortunato in attacco e il lungo ceco non trema dalla lunetta per l’86-92 con 2’50” da giocare.

 

Shields accorcia in contropiede lanciato da un errore di Barthel, Guduric continua a far male lucrando liberi mente Punter spara a salve dalla lunga quando si entra negli ultimi 90”. De Colo dall’arco non sbaglia per l’88-97 e fa partire i titoli di coda, Rodriguez non riesce nella replica con Barthel dall’arco a realizzare per il 90-100.

 

Milano prova a “salvare” il +8 dell’andata, Punter attacca bene il ferro e, dopo un timeout di Kokoskov, De Colo sbaglia dalla lunga con il Fenerbahçe che espugna Milano 92-100 ma, quantomeno, non ribalta la differenza canestri.

 

AX Armani Exchange Milano – Fenerbahçe Istanbul 92-100:il tabellino

(24-20, 28-30, 17-28, 23-22)

 

Olimpia Milano: Punter 20, Micov 8, Moraschini ne, Roll 5, Rodriguez 13, Tarczewski 6, Cinciarini ne, shields 14, Brooks 5, Evans ne, Hines 4, Datome 16. All.: Messina.

 

Fenerbahçe: Brown 18, Guduric 15, O’Quinn 3, Biberovic ne, De Colo 20, Pierre 15, Barthel 9, Vesely 13, Sipahi ne, Eddie, Muhammed ne, Duverioglu 7. All: Kokoskov.

I più visti

Leggi tutto su Sport