TimGate
header.weather.state

Oggi 18 maggio 2022 - Aggiornato alle 02:00

 /    /    /  Basket, Serie A: Brescia torna a sorridere, Venezia stesa 80-69
Basket, Serie A: Brescia torna a sorridere, Venezia stesa 80-69

Amedeo Della Valle- Credit: Vincenzo Izzo / IPA / Fotogramma

BASKET LBA SERIE A 2021-202204 dicembre 2021

Basket, Serie A: Brescia torna a sorridere, Venezia stesa 80-69

di Samuele Ghidini

La Germani torna a vincere nell'anticipo dettando legge per 40’ contro la Reyer guidata dai 24 di Della Valle

 

 

 

Nell’anticipo della decima giornata del campionato di basket LBA Serie A 2021/2022, la Germani Brescia centra un successo prezioso tornando a vincere dopo 2 ko consecutivi contro la Reyer Venezia, sconfitta 80-69 al termine di un match nel quale la formazione di coach Magro ha sempre dettato legge spinta dai 24 di Amedeo Della Valle, ben supportato da Mirtou-Long (14 e 6 assist), dall’altro ex Olimpia David Moss e da Cobbins, padrone del verniciato stante il dominio a rimbalzo (7) nonostante i 19 punti concessi ad un cliente non facile come Mitchell Watt.

 

Con questa vittoria la Germani sale a quota 8 in classifica e, in attesa che si completi il turno domenica 5 dicembre, si allontana da penultimo e ultimo posto e, di conseguenza, dalla zona retrocessione. Brutto stop, invece, per l’ambiziosa Umana, con coach De Raffaele “tradito” da Tonut e soci, trovando nel solo Stone e in capitan Bramos (al rientro dopo un lungo infortunio) spalle adeguate per il suo centrone titolare in una serata a dir poco storta di Victor Sanders, deleterio nei minuti concessigli sul parquet del PalaLeonessa.

Brescia-Reyer Venezia 80-69

Watt apre le danze ma è un lampo, con Brescia a prendere subito il comando delle operazioni per portarsi sul +10 grazie ai punti di Della Valle e alla regia di Mitrou-Long, con Venezia a colmare quantomeno il gap alla prima sirena (23-17).

 

La Germani, però, insiste, lo spartito tecnico non cambia e con le triple dell’ex Olimpia e Gran Canaria i padroni di casa - complice anche una grande prestazione nella metà campo difensiva - rientrano negli spogliatoi per la pausa lunga comodamente avanti 43-32.

 

Al rientro sul parquet Venezia prova a scuotersi, ma nonostante le buone intenzioni e una circolazione di palla degna di tale nome prova a ricucire. Brescia, però, ha sempre risposte giuste con l’esperienza di Moss e Della Valle a tenere a debita distanza (63-51) la Reyer alla penultima sirena.

 

La truppa di De Raffaele alza ulteriormente l’intensità e inizia a trovare buone soluzioni offensive con Watt, Bramos e Stone, ma dopo aver piazzato un parziale di 0-10 che sembra riaprire il match, incassa la reazione della Germani, che guidata da Cobbins e dalla capacità di mettersi in proprio di Mitrou-Long, riprende il comando delle operazioni e veleggia tranquilla fino all’80-69 finale nell’anticipo della decima giornata.

Germani Brescia-Umana Reyer Venezia 80-69: il tabellino

(23-17, 20-15, 20-19, 17-18)

 

Brescia: Gabriel 5, Moore 5, Mitrou-Long 14, Petrucelli 9, Della Valle 24, Eboua 2, Parrillo, Cobbins 10, Burns 0, Laquintana, Rodella, Moss 9. All.: Magro.

 

Venezia: Stone 9, Bramos 7, Tonut 6, De Nicolao 6, Sanders 1, Phillip 4, Echodas 6, Mazzola, Brooks 4, Cerella, Vitali 7, Watt 19. All.: De Raffaele.