• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 21 gennaio 2022 - Aggiornato alle 16:00
News
  • 23:59 | Le 7 cose da fare e da vedere a Lucca
  • 12:27 | Ritrovata una sinuosa scultura di Henry Moore
  • 11:53 | Mattarella non intende rimanere al Colle
  • 11:50 | Zapata vicino al Newcastle, l'Atalanta pensa a Belotti
  • 11:15 | Uno studio afferma che la cannabis preverrebbe il Covid
  • 10:56 | The Lancet: perché la Lombardia fu travolta dal virus
  • 10:41 | Australian Open, Berrettini vince la maratona contro Alcaraz
  • 10:37 | I grandi elettori positivi voteranno in un parcheggio
  • 10:20 | Il programma della 23esima di campionato
  • 10:02 | Marea nera in Peru, Castillo firma decreto su disastro ambientale
  • 09:51 | L’offerta della Juventus per Vlahovic
  • 09:35 | Definiti i quarti di Coppa Italia
  • 09:26 | La curva cresce, ma meno velocemente
  • 08:47 | Formula 1, l’Alfa Romeo cambia nome e logo
  • 07:00 | Le trattative per il Quirinale e le altre notizie in prima pagina
  • 06:40 | Fantacalcio Serie A TIM, i consigli per la ventitreesima giornata
  • 23:46 | Il vaccino Sputnik è efficace al 70% contro Omicron
  • 23:33 | Covid, il Regno Unito "sta facendo l'ennesimo errore"
  • 23:21 | Usa, il primo anno di presidenza di Biden
  • 21:55 | 8 artiste per la statua di Margherita Hack
Basket, Serie A: Brescia torna a sorridere, Venezia stesa 80-69 Amedeo Della Valle - Credit: Vincenzo Izzo / IPA / Fotogramma
BASKET LBA SERIE A 2021-2022 4 dicembre 2021

Basket, Serie A: Brescia torna a sorridere, Venezia stesa 80-69

di Samuele Ghidini

La Germani torna a vincere nell'anticipo dettando legge per 40’ contro la Reyer guidata dai 24 di Della Valle

 

 

 

Nell’anticipo della decima giornata del campionato di basket LBA Serie A 2021/2022, la Germani Brescia centra un successo prezioso tornando a vincere dopo 2 ko consecutivi contro la Reyer Venezia, sconfitta 80-69 al termine di un match nel quale la formazione di coach Magro ha sempre dettato legge spinta dai 24 di Amedeo Della Valle, ben supportato da Mirtou-Long (14 e 6 assist), dall’altro ex Olimpia David Moss e da Cobbins, padrone del verniciato stante il dominio a rimbalzo (7) nonostante i 19 punti concessi ad un cliente non facile come Mitchell Watt.

 

Con questa vittoria la Germani sale a quota 8 in classifica e, in attesa che si completi il turno domenica 5 dicembre, si allontana da penultimo e ultimo posto e, di conseguenza, dalla zona retrocessione.

Brutto stop, invece, per l’ambiziosa Umana, con coach De Raffaele “tradito” da Tonut e soci, trovando nel solo Stone e in capitan Bramos (al rientro dopo un lungo infortunio) spalle adeguate per il suo centrone titolare in una serata a dir poco storta di Victor Sanders, deleterio nei minuti concessigli sul parquet del PalaLeonessa.

Brescia-Reyer Venezia 80-69

Watt apre le danze ma è un lampo, con Brescia a prendere subito il comando delle operazioni per portarsi sul +10 grazie ai punti di Della Valle e alla regia di Mitrou-Long, con Venezia a colmare quantomeno il gap alla prima sirena (23-17).

 

La Germani, però, insiste, lo spartito tecnico non cambia e con le triple dell’ex Olimpia e Gran Canaria i padroni di casa - complice anche una grande prestazione nella metà campo difensiva - rientrano negli spogliatoi per la pausa lunga comodamente avanti 43-32.

 

Al rientro sul parquet Venezia prova a scuotersi, ma nonostante le buone intenzioni e una circolazione di palla degna di tale nome prova a ricucire. Brescia, però, ha sempre risposte giuste con l’esperienza di Moss e Della Valle a tenere a debita distanza (63-51) la Reyer alla penultima sirena.

 

La truppa di De Raffaele alza ulteriormente l’intensità e inizia a trovare buone soluzioni offensive con Watt, Bramos e Stone, ma dopo aver piazzato un parziale di 0-10 che sembra riaprire il match, incassa la reazione della Germani, che guidata da Cobbins e dalla capacità di mettersi in proprio di Mitrou-Long, riprende il comando delle operazioni e veleggia tranquilla fino all’80-69 finale nell’anticipo della decima giornata.

Germani Brescia-Umana Reyer Venezia 80-69: il tabellino

(23-17, 20-15, 20-19, 17-18)

 

Brescia: Gabriel 5, Moore 5, Mitrou-Long 14, Petrucelli 9, Della Valle 24, Eboua 2, Parrillo, Cobbins 10, Burns 0, Laquintana, Rodella, Moss 9. All.: Magro.

 

Venezia: Stone 9, Bramos 7, Tonut 6, De Nicolao 6, Sanders 1, Phillip 4, Echodas 6, Mazzola, Brooks 4, Cerella, Vitali 7, Watt 19. All.: De Raffaele.

I più visti

Leggi tutto su Sport