• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 16 gennaio 2022 - Aggiornato alle 23:00
News
  • 09:43 | 7 cose da fare e da vedere a Marsala
  • 21:57 | La Roma ha vinto grazie al nuovo acquisto Oliveira
  • 21:20 | La Sampdoria esonera D’Aversa e richiama Giampaolo
  • 20:35 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 20:02 | Roma-Cagliari 1-0, decide al debutto Sergio Oliveira
  • 19:13 | La vittoria del Verona sul Sassuolo (2-4)
  • 17:24 | Venezia-Empoli 1-1, a Zurkowski replica Okereke
  • 15:30 | Presidenti della repubblica: i più anziani e i più giovani
  • 14:46 | Sassuolo-Verona 2-4, tripletta di Barak
  • 14:08 | Sotheby’s New York presenta le aste di primavera
  • 12:56 | Il primo comizio di Donald Trump nel 2022
  • 12:35 | Mascherine Ffp2: ecco come usarle al meglio
  • 11:14 | Il Newcastle vuole Robin Gosens
  • 10:21 | Lo stop alle restrizioni per chi arriva dal sud dell’Africa
  • 10:11 | Il Genoa esonera Shevchenko, arriva Labbadia
  • 10:10 | La vittoria della Lazio a Salerno (0-3)
  • 10:05 | Dybala segna e non esulta, è gelo con la Juventus
  • 09:59 | La vittoria della Juventus sull’Udinese (2-0)
  • 09:41 | L'espulsione di Djokovic: addio Australian Open
  • 00:17 | Come si elegge un presidente della repubblica
EuroCup: Venezia crolla nel finale e perde 62-70 contro il Bursaspor Stefano Tonut - Credit: LiveMedia / Fotogramma
BASKET EUROCUP 2021-2022 26 ottobre 2021

EuroCup: Venezia crolla nel finale e perde 62-70 contro il Bursaspor

di Simone Colombo

La Reyer spreca il +11 a 10’ dalla fine con un quarto conclusivo osceno permettendo ai turchi di ribaltare il match

Dopo aver perso all’esordio nell’EuroCup 2021-2022 di basket in casa della Virtus Bologna, nella seconda giornata del Girone B l’Italia “dice bene” al Bursaspor che passa al Taliercio contro una Reyer Venezia crollata letteralmente nel quarto conclusivo e sconfitta in casa 62-70 dai turchi.

Brutto ko per l’Umana, che dopo 30’ di buona difesa e apparente controllo della partita, è scomparsa nei 10’ finali complice l’ottima difesa ospite mettendo a referto solo 5 punti ma collezionando ben 20 palle perse totali. Troppo per sperare di vincere a questi livelli, e di nuovo materiale su cui riflettere per coach De Raffaele dopo segnali di ripresa recenti cancellati in un solo, orribile, quarto.

 

Reyer Venezia-Bursaspor 62-70

La Reyer parte decisamente meglio, Vitali è letteralmente scatenato e macina punti ma, complici alcune dormite difensive e il contributo di Guven nel verniciato i turchi restano a contatto. I padroni di casa “sporcano” le percentuali dall’arco, il Bursaspor ne approfitta a dovere trovando il Needham un cecchino infallibile dalla lunga il 20.21 esterno alla prima sirena.

 

L’equilibrio permane, entrambe le squadre difendono decisamente meglio e in una sfida che diventa a punteggio basso dopo i fasti in avvio al passaggio di metà quarto il match è senza padrone. Watt e Stone provano a guidare il primo strappo orogranata, Turen chiude il parziale ma Tonut in contropiede per due volte punisce gli errori ospiti e alla pausa lunga l’Umana conduce 45-34.

 

Al rientro sul parquet Venezia allunga ancora fino al +13 con Watt, Andrews accorcia dalla linea della carità in chiusura di frazione ma lo spartito non cambia e a 10’ dalla fine il Bursaspor è sotto 57-46 con l’Umana apparentemente in controllo.

 

Apparentemente, perché gli uomini di De Raffaele marcano visita nel quarto conclusivo mandando in campo ologrammi. I turchi ci credono, accorciano, si riportano in scia, sorpassano e allungano con un parziale monstre di 3-21 che chiude i conti. La Reyer quantomeno trova il canestro, ma perde in casa contro il Bursaspor 62-70 dopo la vittoria all’esordio contro i francesi del Bourg-en-Bresse.

Umana Reyer Venezia-Bursaspor 62-70: il tabellino

(20-21, 25-13, 12-12, 5-24)

 

Venezia: Stone 3, Tonut 10, Daye 6, De Nicolao 2, Sanders 4, Philip 5, Echodas 6, Charalampopulos ne, Mazzola ne, Brooks 9, Vitali 7, Watt 10. All,: De Raffaele.

 

Bursaspor: Sezgun ne, Freeman 15, Ozalp ne, Needham 18, Turen 9, Omer 2, Bitim 2, Andrews 3, Hayes 6, Guven 10, Dudzinski 5, Selcuk ne. All.: Alimpijevic.

I più visti

Leggi tutto su Sport