• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 24 gennaio 2022 - Aggiornato alle 01:00
News
  • 23:06 | Tra Milan e Juve pareggio senza reti
  • 21:17 | Il problema della conservazione delle opere d’arte
  • 21:15 | Juventus, Chiesa operato al crociato: stagione conclusa
  • 20:35 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 20:29 | Paura per Sofia Goggia, c’è la distorsione al ginocchio
  • 20:13 | Il Napoli celebra Insigne, che eguaglia i gol di Maradona
  • 20:11 | Roma a valanga ad Empoli, 4-2 con doppietta di Abraham
  • 19:36 | Le dimissioni del presidente armeno Sarkissian
  • 19:31 | Cosa ha detto l'Oms sulla fine della pandemia
  • 19:18 | Il poker del Napoli alla Salernitana (4-1)
  • 18:00 | Un Picasso surrealista da record in asta
  • 17:50 | Covid, i dati del 23 gennaio: tasso di positività al 14,9%
  • 17:17 | Napoli poker alla Salernitana, ora è secondo
  • 14:55 | Cagliari-Fiorentina 1-1, gol ed emozioni
  • 14:46 | Quirinale: le regole del governo per far votare i positivi
  • 14:15 | Un’opera di Nicolas Poussin entra nella collezione del Met
  • 14:07 | Barone: 'Vlahovic deve dirci cosa vuole fare'
  • 12:55 | SBK, Chaz Davies allenerà i piloti Ducati nel 2022
  • 12:23 | L’Atalanta decimata strappa un pari alla Lazio
  • 10:42 | Quattro regioni in zona arancione dal 24 gennaio
Basket, EuroCup: la Reyer Venezia cede in casa contro il Valencia 67-81 Stefano Tonut - Credit: Livemedia/Fotogramma
BASKET EUROCUP 2021-2022 7 dicembre 2021

Basket, EuroCup: la Reyer Venezia cede in casa contro il Valencia 67-81

di Redazione

Umana sempre sotto con gli spagnoli, che dopo Bologna espugnano il Taliercio guidati dal duo Tobey-Prepelic

Nel match valido per la sesta giornata dell’EuroCup di basket 2021/2022, la Reyer Venezia cade in casa contro il Valencia perdendo nettamente 67-81 una sfida “ad inseguire” già dal primo quarto, con gli spagnoli che dopo Bologna espugnano anche il Taliercio e si confermano squadra di vertice nel Gruppo B.

Umana sempre sotto nel punteggio e molto da recriminare per coach De Raffaele, viste prove positive dei soli Echodas e Brooks, a cui si sono sommate quelle quantomeno decorose del da poco rientrato capitan Bramos e di Watt, in una serata a dir poco storta per Tonut, De Nicolao e Michele Vitali (6 punti in 3) e una difesa tenera come il burro nel primo quarto, dominato dagli ospiti 16-27.

 

Seconda pratica italiana archiviata con successo, invece, per la squadra allenata da Penarroya, che oltre a una difesa solida per 40’ e capace di tenere Venezia ad un misero 10% dalla lunga (3/28, a cui si somma il pessimo 4/14 ai liberi dei veneti) ha trovato prestazioni offensive eccellenti del duo Tobey-Prepelic e buone da Labeyrie ed Hermannsson, dominando anche a rimbalzo (30-46) un’Umana non al livello degli ospiti per quanto fatto vedere nell’arco dei 40’.

Venezia-Valencia 67-81

Tobey mette subito le cose in chiaro aprendo il match con 7 punti filati, Lopez-Arostegui ne aggiunge altri cinque e in un amen Valencia è avanti 0-12. Capitan Bramos sblocca gli orogranata, gli ospiti non cambiano registro e allungano fino a raggiungere il +16 (4-20) con un altro parziale di 0-5 nel mezzo, ma Venezia d’orgoglio replica con un 6-0 salvo incassare altri due punti per il 16-27 esterno alla prima sirena che indirizza la partita.

 

La Reer nel secondo quarto regge complici ritmi più bassi nonostante percentuali dalla lunga pessime, Brooks ed Echodas danno il loro contributo nel verniciato ma la formazione di coach Pennaroya conduce ancora agevolmente 32-42 alla pausa lunga.

 

Tobey riparte al rientro sul parquet come a inizio match, Dubljevic e Prepelic si uniscono e Valencia vola sul +17 (38-55) facendo partire i titoli di coda. Venezia ci prova tornando a -12, ma gli ospiti non hanno difficoltà nel allargare la forbice entrando nei 10’ conclusivi avanti 47-62 con Penarroya a trovare punti da Hermannsson e Labeyrie e Venezia sempre in difficoltà con percentuali da mini-basket nel tiro da 3.

 

L’Umana sprofonda a -20 in avvio di terzo quarto, poi dopo una timida reazione di un De Nicolao in serata no concede 21 punti di vantaggio agli ospiti, riduce il gap con Brooks, ma Valencia allunga ancora e vince a Venezia 67-81 dopo due settimane di stop dell’EuroCup bisando il successo sul campo della Virtus Bologna nelle de trasferte italiane dela prima fase.

 

Umana Reyer Venezia-Valencia Basket 67-81: il tabellino

16-27; 32-42; 47-62)

 

Venezia: Stone 5, Bramos 8, Tonut 2, De Nicolao 4, Sanders 8, Phillip 3, Echodas 16, Mazzola 2, Brooks 11, Cerella ne, Vitali, Watt 8.All.: De Raffaele.

 

Valencia:Puerto 2, Prepelic 17, Pradilla 6, Lopez-Arostegui 9, Ferrando 2, Tobey 16, Dubljevic 11, Jimenez, Hermannsson 5, Riviero 1, Bellver ne, Labeyrie 12. All. Penarroya.

I più visti

Leggi tutto su Sport