TimGate
header.weather.state

Oggi 30 luglio 2022 - Aggiornato alle 18:00

 /    /    /  EuroCup: Valencia ribalta la Virtus a Bologna 96-97
EuroCup: Valencia ribalta la Virtus 96-97 a domicilio

Milos Teodosic in azione (10/11/2021)- Credit: LiveMedia / Fotogramm

BASKET EUROCUP 2021-202211 novembre 2021

EuroCup: Valencia ribalta la Virtus 96-97 a domicilio

di Federico Bandirali

Bologna vola sul +21 trascinata dai 30 di Weems, poi crolla e perde il pazzo punto a punto finale

 

Dopo aver perso l’imbattibilità europea contro il Buducnost, la Virtus Bologna incassa il secondo ko consecutivo uscendo sconfitta 96-97 al fotofinish contro Valencia nel match valido per la quarta giornata dell’EuroCup 2021/2022 (Gruppo B). Le Vu Nere, trascinate dai 30 di un Weems in preda a onnipotenza cestistica, dopo aver dettato legge nella prima metà di gara trovandosi sopra di 21 hanno prima subito il rientro degli uomini di coach Penarroya guidati da Prepelic e dal belga ex Olimpia Sam Van Rossom, per poi vedersi sorpassare e trovare la tripla del -1 finale allo scadere sempre con Weems.

Virtus-Valencia 96-97

Nell’ultima uscita al PalaDozza – martedì prossimo tornerà a giocare alla Segafredo Arena – la Virtus perde per due falli banali in meno di 60” Hervey, richiamato obbligatoriamente in panchina da coach Scariolo. Teodosic, il subentrato Alibegovic e un incontenibile Weems piazzano comunque il il primo break interno, con Bologna comodamente avanti 33-23 alla prima sirena.

 

Le Vu Nere insistono e con un parziale di 13-2 volano sul +21 (46-25) al passaggio di metà quarto. Valencia si scuote improvvisamente e lentamente, ricuce affidandosi a Prepelic, Van Rossom,, stringe le maglie in difesa e rientra negli spogliatoi sotto 57-45 di cui 20 dei felsinei autografati da Weems.

 

Al rientro sul parquet Valencia piazza un altro parziale di 0-7 tornando a -5, Weems buca la retina ospite con continuità e, nonostante diverse pause mentali e difensive, la Virtus entra nei 10’ finali avanti 79-72.

 

Gli spagnoli non ci stanno e con uno 0-4 in 2’ si rimettono in scia a -3, Scariolo chiama timeout e quantomeno la difesa dei suoi sale d’intensità tenendo testa ad un Valencia tornato a -1 sia a 6’ dal termine. Gli iberici sorpassano e si porta avanti nel punteggio per la prima volta con una tripla di un Dubljevic non eccelso a 2’20” dall’ultima sirena (86-87).

 

Teodosic risponde, Dubljevic trema dalla lunetta e a 1’20” dalla fine è parità a quota 88. L’asso serbo inventa due punti, Prepelic risponde dai 6.75 portando avanti gli ospiti, che poi arrivano sul +5.

 

Belinelli prende e spara da 3 con 24” sul cronometro per il 93-95 esterno, Van Rossom è implacabile ai liberi e una bomba di Weems a fil di sirena serve solo a fissare il punteggio finale e la differenza canestri. Valencia passa 96-97 in casa della Virtus Bologna e infligge alla Segafredo la seconda sconfitta consecutiva, lasciando molto su cui riflettere a coach Scariolo nonostante la parziale giustificazione del rientro dall’infortunio di n impalpabile Sampson e del tormentato avvio di stagione rispetto all’infermeria.

Segafredo Virtus Bologna-Valencia Basket 96-97: il tabellino

(33-23, 24-22, 22-27, 17-25)

Virtus: Tessitori 2, Cordinier 7, Mannion 4, Belinelli 10, Pajola 6, Alibegovic 8, Hervey 9, Ruzzier ne, Jaiteh 2, Sampson, Weems 30, Teodosic 18. All. Scariolo..

 

Valencia: Puerto 2, Prepelic 20, Pradilla 6, Lopez-Arostegui 7, Labeyrie 7, Ferrando ne, Van Rossom 15, Bressan ne, Dubljevic 10, Jimenez 8, Hermannsson 11, Rivero 11. All. Penarroya.