TimGate
header.weather.state

Oggi 06 luglio 2022 - Aggiornato alle 23:36

 /    /    /  La Virtus Bologna espugna Valencia 73-83 ed è in finale di Eurocup
La Virtus Bologna espugna Valencia 73-83 ed è in finale di Eurocup

Marco Belinelli- Credit: Gianni Schicchi / Fotogramma

BASKET PLAYOFF EUROCUP 202204 maggio 2022

La Virtus Bologna espugna Valencia 73-83 ed è in finale di Eurocup

di Federico Bandirali

Le Vu Nere si impongo d’autorità a La Fonteta e si giocheranno il trofeo in casa mercoledì 11 con i turchi del Bursaspor

Una prima metà di match di livello superlativo, seguita da 20’ di carattere ed esperienza, bastano e avanzano alla Virtus Bologna per espugnare 73-83 Valencia e centrare così la finale dell’Eurocup di basket 2021/2022 contro i turchi del Bursaspor in programma sotto le Due Torri mercoledì 11 maggio su partita “secca”. Prova maiuscola della formazione di coach Sergio Scariolo, con Shengelia e Belinelli sugli scudi e fondamentali nello stoppare i tentativi di rientro dei padroni di casa, oltre al contributo del solito Teodosic a cui si sono sommati quello di Sampson e una prestazione difensiva magistrale.

 

Agli spagnoli non bastano invece il pubblico amico e i 16 di Lopez-Arostegui e i 17 di Revivo, visto che le Vu Nere hanno tenuto a bada senza troppi problemi il duo Tobey-Dubljevic nel verniciato senza lasciare spazio ad altri esterni, con Hermansson limitato a soli cinque punti e Prepelic assente causa infortunio.

Valencia-Virtus Bologna 73-83

La partenza della Virtus è promettente, i ritmi sono alti e quindi congeniali ai felsinei ma, dopo qualche minuto per prendere le misure, i padroni di casa con un perentorio 8-0 sorpassano a destra senza mettere la freccia volando sul +5 (16-11). Scariolo apre le rotazioni e trova subito le risposte attese: Shengelia è devastante in entrambe le fasi di gioco, con Belinelli a completare l’opera trovando e convertendo con una magia il gioco da 3 punti per il +8 ospite che tale resta grazie a un tap-in allo scadere di Cordinier (19-27) dopo un contro-break di 3-15.

 

In avvio di secondo quarto Bologna insiste e tiene saldamente in mano le redini del match, la difesa lavora sempre bene e Weems si erge protagonista mettendone quattro filati per la doppia cifra di vantaggio. Sampson aggiorna il massimo vantaggio delle Vu Nere realizzando per il +14, che diventa 38-50 alla pausa lunga dopo una prodezza dell’ala georgiana e con i soli Lopez-Arostegui. Labeyrie e Rivero a trovare la via del canestro con continuità.

 

Al ritorno sul parquet de La Fonteta Rivero aggredisce la partita e suona la carica, Teodosic è cinico e dall’arco riporta Bologna in doppia cifra di vantaggio, anche se nonostante la coppia Dubljevic-Tobey marchi visita nel verniciato Valencia resta a galla, difende meglio ed entra nei 10’ conclusivi sul 57-62.

 

Il match è apertissimo, sugli spalti diventa una bolgia ma Belinelli non si lascia spaventare per poi lasciare spazio a, Sampson, Hackett e Cordinier, che in contropiede consegna la vittoria e la finale alla Virtus realizzando i due punti del 63-76 a 4’ dal termine. La Virtus Bologna gestisce senza problemi, si rifà quando più conta delle due sconfitte contro gli spagnoli in regular season e diventa la prima squadra italiana ad arrivare nella moderna Eurocup.

 

Valencia-Virtus Segafredo Bologna 73-83: il tabellino

(19-27, 38-50, 57-62)

 

Valencia: Dimitrijevic 6, Claver 7, Puerto, Pradilla, Lopez-Arostegui 16, Ferrando ne, Van Rossom 9, Tobey 4, Dubljevic 2, Hermansson 5, Rivero 17, Labeyrie 11. All.: Penarroya.

 

Virtus: Tessitori ne, Cordinier 6, Mannion ne, Belinelli 14, Pajola, Hervey 4, Jaiteh 6, Shengelia 15, Hackett 8, Sampson 10, Weems 8, Teodosic 12. All.: Scariolo.