TimGate
header.weather.state

Oggi 10 agosto 2022 - Aggiornato alle 02:00

 /    /    /  Eurolega: l’Olympiacos passeggia a Milano, Olimpia annientata 72-93
Eurolega: l’Olympiacos passeggia a Milano, Olimpia annientata 72-93

Kostas Sloukas- Credit: LM/DPPI/Javier Borrego / IPA / Fotogramma

BASKET EUROLEGA 2021-202226 novembre 2021

Eurolega: l’Olympiacos passeggia a Milano, Olimpia annientata 72-93

di Federico Bandirali

L’Ax dura 10’ poi cade sotto le triple e la difesa dei greci incassando la terza sconfitta consecutiva

Nel match casalingo valido per la tredicesima giornata dell’Eurolega 2021/2022, l’Olimpia Milano incassa il terzo ko consecutivo perdendo nettamente in casa 72-93 contro l’Olympiacos Pireo. Partita praticamente senza storia, con l’Armani a incassare la prima sconfitta casalinga dopo aver retto sostanzialmente un quarto – il primo – nei 20’ iniziali caratterizzati da una letterale pioggia di triple dei greci, che guidati dai centri a ripetizione dalla lunga distanza hanno sostanzialmente chiuso i conti sul +15 alla pausa lunga per poi amministrare. Nella seconda parte di partita le difese hanno prevalso sugli attacchi, rendendo vani i disperati tentativi di rimonta milanesi ispirati da Shields (26) e da Datome, senza però supporto reale da parte di Rodriguez, Hall e Melli in una serata difficile anche per l’ex di turno Kyle Hines.

 

Decisivi per i greci Dorsey, MVP di serata, e Larentzakis, con coach Bartzokas a cavare punti e giocate preziose anche da Vezenkov e Papanikolaou (tre sfondamenti subiti nel solo terzo quarto), con gli eterni Sloukas e Printezis a trascinare anche McKissic, Walkup e soci in una vittoria davvero di squadra per i biancorossi del Pireo, la prima in trasferta che vale l’aggancio in classifica proprio all’Armani (9 vinte e 4 perse)

Olimpia Milano-Olympiacos 72-93

Gli ospiti partono fortissimo e con tre triple in rapida successione volano subito sullo 0-9. Datome prova a scuotere Milano, l’Olympiacos però è implacabile dai 6,75 e grazie a Vezenkov e Dorsey allunga fino al +1 (6-18). Hines e Shields suonano la carica, l’ex Trento si erge protagonista e il rientrante Delaney fissa il punteggio su un accettabile 25-30

.

Daniels e Vezenkov aprono il secondo quarto scambiandosi cortesie dalla lunga, Hines è un leone in difesa e l’Olimpia impatta a quota 333. È un attimo, perché i greci riprendono a tessere la loro tela a suon di triple con Sloukas in cabina di regia per il nuovo +12 ospite firmato da Martin. Datome non si arrende, LOly però è padrone della partita e con una prestazione offensiva super dilaga grazie alle triple di Larentzakis e all’esperienza di Printezis fino al 45-60 alla pausa lunga.

 

Al ritorno sul parquet il match cambia, le difese diventano intense mentre le percentuali calano e Shields prova a riaprire subito il match con 5 punti consecutivi per il -10 Armani. Altro lampo nel deserto. I greci macinano gioco e difesa, Papanikolaou per tre volte lucra falli offensivi altrui e ancora grazie a Printezis mantengono 15 punti di vantaggio alla penultima sirena.

 

L’Olimpia ci prova ancora con Rodriguez e Shields, ma Larentzakis è caldissimo dalla lunga mentre Sloukas detta perfettamente i ritmi. Milano ci prova, tocca il -19 poi pur restando mentalmente nel match non vede più il canestro e perde per la prima volta in casa cedendo nettamente 72-93 contro l'Olympiacos Pireo, al primo successo esterno in questa edizione dell'Euroega.

A!X Armani Exchange Milano-Olympiacos Pireo 72-93: il tabellino

(25-30, 20-30, 12-12, 15-21)

 

Olimpia Milano: Melli 2, Grant, Rodriguez 8, Tarczewski 3, Ricci 0, Hall 3, Delaney 8, Baldasso ne, Daniels 5, Shields 26, Hines 5, Datome 12. All.: Messina.

 

Olympiacos: Walkup 7, Acy ne, Dorsey 14, Larentzakis 18, Fall 7, Sloukas 7, Martin 8, Vezenkov 12, Printezis 7, Papanikolaou 6, Jean-Charles 2, McKissic 5. All.: Bartzokas.