TimGate
header.weather.state

Oggi 05 luglio 2022 - Aggiornato alle 11:00

 /    /    /  Eurolega: impresa Milano, l’Olimpia espugna Barcellona 73-75
Eurolega: impresa Milano, l’Olimpia espugna Barcellona 73-75

Malcolm Delaney- Credit: Savino Paolella / IPA / Fotogramma

BASKET EUROLEGA 2021-202211 gennaio 2022

Eurolega: impresa Milano, l’Olimpia espugna Barcellona 73-75

di Federico Bandirali

L’Ax esce nei 10’ conclusivi trascinata da Delaney e Rodriguez e infligge la prima sconfitta interna ai catalani

Nel match valido per la ventesima giornata dell’Eurolega 2021/2022 di basket, l’Olimpia Milano centra l’impresa e passa 73-75 in un finale punto a punto sul campo della capolista Barcellona espugnando il fortino catalano del Palaublaugrana (9-0 il record dei padroni di casa prima del ko contro i biancorossi). Seconda “vendetta” in regular season per l’Armani sulla formazione di coach Jasikevicius dopo l’eliminazione in semifinale della scorsa edizione dopo il successo della formazione di Ettore Messina all’andata, resa ancora più importante da una condizione fisica generalmente precaria stante il focolaio Covid tra i lombardi di fine dicembre e dalle assenze pesanti di Datome, Shields, Mitoglou e Daniels.

 

Determinante per una Milano avanti nei primi 20’ e poi capace di ribaltare nel finale un terzo quarto da incubo, al solito, la difesa. Con le triple di un sontuoso Sergio Rodriguez, la “presenza” della coppia Hines-Bentil e le prove convincenti del rientrante ed ex Delaney e di Melli a regalare all’Olimpia una vittoria storica.

 

Inutili per i padroni di casa i 22 di uno strepitoso Kyle Kuric, al pari dei 18 del solito Mirotic e al contributo della coppia Jokubaitis-Davies nel 26-13 del terzo quarto da parte dei blaugrana, entrati nei 10’ finali avanti di 7 ma domati da un’Ax coraggiosa e determinata, con Delaney protagonista nel finale e Laprovittola a spedire sul ferro la tripla della possibile vittoria dopo l’1/2 di Melli ai liberi con 5” sul cronometro.

Barcellona-Olimpia Milano 73-75

Milano si presenta difendendo subito bene sul perimetro, il Barcellona trova punti ma Rodriguez e Melli non sono da meno per il 5 pari che apre il match. Kuric inizia a macinare canestri, Hall commette due falli in meno di 1’30” lasciando spazio al neo-arrivato Kell, bravo a calarsi subito nella parte con la difesa ospite inviolabile e Rodriguez a firmare il sorpasso milanese (8-10). L’equilibrio non si spezza, il Barcellona non mette punti a referto per 5’ abbondanti ma dopo un botta e risposta tra la coppia Smits-Sanli e l’ex play del Real Madrid alla prima sirena è perfetta parità a quota 14.

 

I ritmi restano bassi, Bentil dall’arco regala il nuovo +1 all’Armani, che insiste con una difesa a tratti enciclopedica e Rodriguez a sentire il “derby” supportato da Bentil che su assist di Tarczewski firma il +5 Olimpia. Mirotic prova a scuotere i catalani, Milano non si scompone e il “chacho” inventa per il 28-34 alla pausa lunga.

 

Al rientro sul parquet Milano allunga ma è illusione. Il Barcellona esce trasformato dagli spogliatoi, azzanna in difesa e affonda in attacco piazzando un 9-0 chiuso da Kuric per il 37-36 interno. L’Olimpia barcolla ma resta in scia, Kuric continua a fatturare ma Delaney sente la sfida da ex e al rientro timbra il -6. Jasikevicius abbassa il quintetto, l’esterno statunitense firma il 51-41 catalano ma Milano trova ossigeno da Grant ma Jokubaitis tiene gli ospiti a distanza per il 54-47 alla penultima sirena con un parziale blaugrana di 26-13 nel quarto.

 

Milano, però, si ritrova, Bentil si erge protagonista poi Hines realizza per il -3 biancorosso complice la difesa della formazione di Ettore Messina, nuovamente impossibile da attaccare per i catalani. L’ex centro del CSKA impatta a quota 56, Delaney firma l’ennesimo controsorpasso dall’arco (58-59) ma il Barca non sta a guardare e risponde.

 

La coppia Rodriguez-Delaney riempie le mani della difesa blaugrana, Milano allunga fino al +2 poi, dopo due magie difensive di Melli, vola sul 65-70 grazie a Hall. Kuric inventa dalla lunga, Delaney replica subito dall’angolo poi Mirotic trova la tripla del 73-74. Melli riceve palla con 5” sul cronometro, trema dalla lunetta ma la preghiera dalla lunga di Laprovittola si infrange sul ferro e l’Olimpia Milano, dopo 3 turni di stop causa Covid, riprende la propria marcia in Eurolega espugnando con una vera e propria impresa il campo inviolato della capolista Barcellona 73-75.

Barcellona-A|X Armani Exchange Milano 73-75: il tabellino

(14-14, 14-20; 26-13, 19-28)

 

Barcellona: Davies 11, Sanli 2, Martinez, Smits 2, Hayes-Davis, Laprovittola 6, Higgins 1, Kuric 22, Jokubaitis 11, Mirotic 18, Ubal ne, Nnaji. All.: Jasikevicius.

 

Olimpia Milano: Kell 4, Melli 8, Grant 6, Rodriguez 18, Tarczewski, Ricci, Biligha ne, Hall 8, Delaney 15, Alviti ne, Hines 8, Bentil 8. All.: Messina.