TimGate
header.weather.state

Oggi 23 maggio 2022 - Aggiornato alle 13:35

 /    /    /  Eurolega: Milano cancella il CSKA con la difesa, Mosca espugnata 57-67
Eurolega: la difesa di Milano "mura" il CSKA, Mosca espugnata 57-67

- Credit: LiveMedia / Fotogramma

BASKET EUROLEGA 2021-202221 gennaio 2022

Eurolega: la difesa di Milano "mura" il CSKA, Mosca espugnata 57-67

di Federico Bandirali

L’AX si conferma al terzo posto piegando a domicilio i temibili moscoviti trascinata da un Hines enciclopedico

Nel match valido per la ventiduesima giornata dell’Eurolega di basket 2021/2022 l’Olimpia Milano non si ferma battendo autorevolmente a domicilio il CSKA Mosca 67-57 grazie alla difesa, enciclopedica nei primi 10’ e nella seconda metà di gara dopo un passaggio a vuoto nel secondo quarto, anche offensivo, dei milanesi. Olimpia che oltre a Hines - ex di turno come Rodriguez e coach Messina nonché MVP di serata con una prestazione a dir poco solida su ambo i lati del campo -, non paga le assenze di Shields, Mitoglou, Datome e Grant, trovando da un Daniels cecchino dalla lunga (4/7) e in Devon Hall terminali offensivi importanti protagonisti di una vittoria comunque frutto del lavoro collettivo, con Melli fondamentale per ottenerla pur senza mai trovare la via del canestro.

 

Il CSKA, con le assenze a dir poco pesanti di Clyburn e Hackett, paga invece l’incapacità di concretizzare il dominio a rimbalzo nei primi 20’ (39-30 il conto totale), con Milutinov e Shved tenuti a bada dalla difesa milanese e i soli Shengelia (peraltro a tratti) e Lundberg a trovare con continuità la via del canestro, supportati solo o quasi da un lampo di Bolomboy nel secondo quarto di una partita “ad inseguire” per 40’.

 

Partita che consegna a Milano la vittoria numero 13 a fronte di 6 sconfitte (con tre match da recuperare) e porta comunque i lombardi al terzo posto, alle spalle del Real Madrid e Barcellona, nonché la terza consecutiva nel 2022 dopo il ko in volata casalingo proprio contro i Blancos dell’Armani a chiudere il 2021 e la quarta inflitta ai moscoviti dopo le due della scorsa stagione (inclusa quella nella finalina per il terzo posto) e il successo nella gara d’andata.

Olimpia Milano-CSKA Mosca 57-67

Messina parte con la coppia Melli-Tarczewski nel verniciato insieme a Ricci in spot 3 per contrastare la stazza di Shengelia e Milutinov, l’ala ex Virtus e Delaney rispondo subito presente e Milano vola sul +4 (0-4). Lundberg sblocca il CSKA, Hall replica con sette punti consecutivi intervallati da un canestro di Kurbanov per il 6-11 ospite al passaggio di metà quarto. Iniziano le rotazioni e Rodriguez in uscita dalla panchina trova una tripla frontale, Daniels ne aggiunge due consecutive e con Shved sostanzialmente impalpabile e nonostante le difficoltà a rimbalzo dopo il secondo fallo di Tarczewski l’Olimpia conduce a Mosca 10-23 alla prima sirena.

 

In avvio di secondo quarto i russi provano subito a rientrare con un 4-0 firmato dalla coppia Shengelia-Bolomboy, Daniels ferma tutto colpendo ancora dalla lunga, Hines e Rodriguez provano a fermare un 4-0 interno ma Bolomboy e l’ala georgiana ex Vitoria lavorano bene nel verniciato con con Lundberg a completare l’opera dai 6,75 per il 23-29 al passaggio di metà quarto: Messina decide di parlarci sopra.

 

In uscita dal timeout Delaney lucra e converte due gite in lunetta, ma la truppa di Itoudis nonostante le assenze pesanti di Clyburn e Hackett rientra spinta dal trio Lundberg-Grigonis-Shengelia e una difesa che manda in tilt l’attacco meneghino fino al 29-31 a poco meno di 4’ dalla pausa lunga.

 

Ukhov regala letteralmente tre liberi a Delaney che ringrazia senza fare complimenti, poi ci mette una pezza e subito dopo ancora Lundberg in contropiede realizza per il -1 moscovita Melli “cancella” Shengelia, Hall chiude il break dei padroni di casa dalla lunetta per il 33-36 ospite, poi anche Kell si iscrive a referto con una schiacciata e alla pausa lunga Milano è avanti 35-40 nonostante un parziale di 25-17 nel quarto dei russi.

 

Kell al rientro sul parquet trova e converte un gioco da tre punti, la replica di Shengelia con 4 filati è immediata ma l’ex Varese è caldo e ridà a Milano il +6. Ai problemi di falli di Tarczewski si aggiungono quelli di Delaney, ma la difesa dell’Olimpia torna ad essere un fattore e tiene a soli 11 punti segnati nel quarto il CSKA che spara a salve dalla lunga, trovando invece negli ex Hines e Rodriguez i terminali offensivi per allungare fino al 46-55 a 10’ dalla fine.

.

La formazione di Itoudis spadroneggia a rimbalzo, ma Daniels pescato da Hall infila la quarta tripla di serata da distanza siderale, Hall vola a cancellare con una stoppata clamorosa l’incredulo Milutinov e Rodriguez dalla linea della carità non trema per il 46-60 Milano. Hall si mette in proprio e dilata il parziale biancorosso (0-6), Itoudis decide di parlarci sopra e dopo più di 3’ da inizio quarto il CSKA si sblocca grazie a due liberi di Lundberg.

 

Shved prova a entrare in partita senza grandi esiti, Messina sul +13 chiama timeout poi, nonostante le secche offensive, la difesa biancorossa trascinata da un Melli monumentale nonostante gli zero punti e dal solito Hines non concede nulla, con il centro statunitense che lotta bene a rimbalzo offensivo e dopo un fallo di Grigonis chiude i conti dalla lunetta firmando il +15 ospite.

 

Bolomboy dai 6,75 prova a tenere in vita i moscoviti, un solido Kell lucra e converte due gite in lunetta poi l’Olimpia Milano amministra e batte il CSKA Mosca a domicilio 57-67 grazie ad una difesa sontuosa nella seconda metà di gara guidata dall’MVP di serata Kyle Hines e da Melli, capace di concedere solo 22 punti nei 20’ conclusivi ai padroni di casa.

CSKA Mosca-A|X Armani Exchange Milano 57-67: il tabellino

(10-23. 25-12; 11-15, 11-12)

CSKA: Lundberg 15, Bolomboy 7, Khomenko 2, Ukhov 2, Ivlev ne, Voigtmann 2, Shengelia 13, Lopatin ne, Milutinov 4, Grigonis 5, Kurbanov 3, Shved 4. All.: Itoudis.

 

Milano: Kell 9, Melli, Rodriguez 7, Tarczewski, Ricci 5, Biligha, Hall 13, Delaney 7, Daniels 13, Alviti, Hines 12, Bentil 1. All.: Messina.