Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 21 ottobre 2020 - Aggiornato alle 12:47
Live
  • 12:24 | Uefa, cancellati gli Europei Under 19 in Irlanda del nord
  • 12:00 | Fiorentina, Commisso dà ancora fiducia a Iachini
  • 11:53 | Chi era Gene Deitch, regista di Tom & Gerry
  • 11:40 | Tenere aperte le finestre a scuola aiuta davvero a disperdere il virus
  • 11:16 | Dua Lipa: in arrivo un nuovo singolo, alcuni duetti e una sorpresa per i fan
  • 11:14 | La presentazione di Hauge e Dalot al Milan
  • 11:00 | Roger Federer mette nel mirino gli Australian Open
  • 11:00 | I 57 Cavalieri della Repubblica nominati da Mattarella
  • 10:11 | La bella vittoria della Lazio sul Borussia Dortmund
  • 09:52 | La vittoria della Juventus a Kiev
  • 09:46 | "Ma Rainey's Black Bottom", l’ultimo film di Chadwick Boseman
  • 09:00 | “The Theory Of The Absolutely Nothing” è l’album di debutto di Alex the Astronaut
  • 09:00 | Che fine hanno fatto i Righeira?
  • 09:00 | Come calcolare classe energetica di casa
  • 09:00 | Come si formano i buchi neri
  • 09:00 | Citazioni per biografia Instagram
  • 09:00 | Perché gli italiani gesticolano tanto?
  • 09:00 | Chi ha inventato la scuola
  • 07:28 | Per l'Oms l'impennata di casi è dovuta a errori in quarantena
  • 06:00 | I titoli dei giornali di mercoledì 21 ottobre
Basket, Milano piega la Virtus Bologna e vince la Supercoppa 2020 Giorgio Armani e Pantaleo Dell'Orco (presidente del cda Olimpia) alzano la Supercoppa italiana 2020 - Credit: MICHELE LAPINI / Fotogramma
BASKET SUPERCOPPA ITALIANA 2020 20 settembre 2020

Basket, Milano piega la Virtus Bologna e vince la Supercoppa 2020

di Federico Bandirali

Decisive le giocate di Datome e Rodriguez nel finale. Primo trofeo per Ettore Messina sulla panchina dell’Ax

L’Olimpia Milano conferma la propria imbattibilità nella Supercoppa Italiana 2020 di basket e, dopo aver piegato abbastanza agevolmente Venezia in semifinale, ha battuto la Virtus nella finale disputata alla Segafredo Arena di Bologna conquistando così il primo trofeo stagionale.

Una novità per Ettore Messina, al primo successo sulla panchina dell’Armani proprio contro la squadra che lo ha consacrato nel basket che conta, colto grazie al prezioso contributo del neo acquisto meneghino Gigi Datome (17 con 6 rimbalzi) e alle giocate risolutive di un opaco (fino ai momenti topici) Sergio Rodriguez.

 

Risultato Segafredo Virtus Bologna – AX Olimpia Milano: 68-75

Davanti a quasi 2000 spettatori, l’Olimpia approccia nel migliore dei modi il match con una difesa quasi impenetrabile che concede solo 16 punti nei primi 10’ alla Virtus, chiudendo il primo quarto sul +5 (16-21) grazie alle folate offensive dell’ex di turno Kevin Punter (14 alla fine) e alle giocate della coppia Delaney-Tarczewski, nonostante un infortunio al gomito che toglie prematuramente dal match Vlado Micov.

 

L’Armani, se possibile, alza il volume in difesa nel secondo quarto, e complici le buone percentuali dalla lunga (6/11) prova a chiudere anzitempo i conti rientrando negli spogliatoi per la pausa lunga sul +12 (33-45).

 

Al ritorno sul parquet, però, l’attacco dell’Olimpia si inceppa, con gli uomini di Djordjevic lesti ad approfittarne per tornare in partita piazzando un 18-8 di parziale nel terzo quarto, che permette alla Virtus di entrare nei 10’ conclusivi con soli due punti da recuperare (51-53).

 

Il quarto periodo scorre sul filo dell’equilibrio, con Bologna che sembra più volte in grado di completare la rimonta e portare a casa la Supercoppa, entrando nei 5’ finali con 3 lunghezze da recuperare. Alibegovic(13) e la coppia Abass-Gamble (12 a testa) provano a sopperire alle prestazioni scialbe di Teodosic (6 con 8 assist) e Markovic (3).

 

 

La tavola sembra apparecchiata per la rimonta dei felsinei, ma Gigi Datome decide che non è il caso di cedere sul più bello mettendone 5 in fila. La Virtus, però, non demorde, e dopo una prestazione a dir poco opaca tocca a Sergio Rodriguez (9) mandare i titoli di coda imbucando la tripla del +7 Olimpia a 60” dall’ultima sirena.

 

Bologna non ne ha più e alza bandiera bianca, con Milano che vince 75-68 conservando l’imbattibilità in questo strano inizio di stagione conquistando il primo trofeo con Ettore Messina in panchina.

 

Malcolm Delaney, autore di 11 punti, è l’MVP della Supercoppa 2020 “dedicata” al 50° anniversario della Lega Basket Serie A. La quarta alzata da Milano nella sua lunga storia dopo il filotto di successi tra il 2016 e il 2018 spezzato da Sassari nel 2019. Sabato 26 settembre inizierà il campionato, e la Virtus vorrà prendersi la rivincita sui rivali storici.

Leggi tutto su Sport