Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 25 settembre 2021 - Aggiornato alle 13:01
News
  • 10:50 | La Juventus e Dybala si avvicinano sul rinnovo
  • 10:37 | Le donne incinte o in allattamento possono vaccinarsi
  • 10:26 | In Italia i casi continuano a calare
  • 10:16 | Il programma della sesta di campionato
  • 10:00 | Come funziona l'app che verifica i codici dei green pass
  • 09:47 | Il caso del leader indipendentista catalano Puigdemont
  • 09:45 | Brunetta: "Dal 15 ottobre pubblica amministrazione tutta in presenza "
  • 08:03 | Mattarella: "Dopo la pandemia serve un mondo con più solidarietà"
  • 07:20 | Laver Cup, Berrettini vince all’esordio contro Auger-Aliassime
  • 06:12 | Basket, Serie A 2021/2022: il programma della prima giornata
  • 00:26 | Come sarà il clima nelle città italiane alla fine di questo secolo
  • 00:02 | La richiesta dei Fridays for Future: è ora di agire
  • 00:00 | Green pass obbligatorio sul luogo di lavoro: le cose da sapere
  • 18:56 | A Sochi il sacrificio di Leclerc per il futuro della Ferrari
  • 18:27 | Inzaghi e l’Inter tra Atalanta e Shakhtar
  • 17:28 | Spalletti si gode il Napoli e i singoli
  • 17:15 | Monitoraggio settimanale: proiezione Rt in calo a 0,82
  • 16:43 | SBK 2021, Rea al comando nelle Libere del venerdì a Jerez
  • 15:30 | Economia, per guardare con un po' di ottimismo al futuro
  • 15:03 | Basket, Sacchetti confermato CT della Nazionale fino agli Europei 2022
Basket, Olimpiadi: l’Italia piega la Nigeria 80-71 e centra i quarti Nicolò Melli e Niccolò Mannion - Credit: PEDJA MILOSAVLJEVIC/SIPA / IPA / Fotogramma
TOKYO 2020 31 luglio 2021

Basket, Olimpiadi: l’Italia piega la Nigeria 80-71 e centra i quarti

di Federico Bandirali

Fuga azzurra in avvio, rimonta nigeriana e quarto conclusivo da favola. Decisivi Melli e Polonara, Gallinari deleterio

L’Itlabasket lotta, soffre, sembra sul punto di cedere davanti alla fisicità dei nigeriani e alle triple del cecchino improvvisato Metu, poi dopo essersi aggrappata alla difesa nella seconda partita a dir poco negativa di Danilo Gallinari trova le forze per riprendere il comando delle operazioni trascinata dal duo Melli-Polonara per assicurarsi il secondo posto nel Gruppo B e staccare così il pass per i quarti di finale del torneo di basket alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Partita davvero strana, con gli azzurri subito reattivi tanto in attacco quanto in difesa e capaci di scappare sul +15, salvo bloccarsi completamente nei quarti centrali complici 3 falli del “Gallo” a dare il là alla rimonta della Nigeria, per poi trovare nel verniciato e in Mannion le chiavi per accedere alla fase ad eliminazione diretta a 17 anni dall’ultima volta grazie a un parziale di 24-8 nei 10’ conclusivi che ha determinato la soffertissima vittoria 80-71.


 

Prosegue così con il secondo posto nel Girone B e il probabilissimo inserimento in seconda fascia (domenica 1° agosto) il cammino dei ragazzi del CT Meo Sacchetti, tra le magnifiche otto della rassegna a Cinque Cerchi.

 

Italia – Nigeria 80-71

L’Italia parte col piede sull’acceleratore, Fontecchio continua a dar spettacolo in attacco e Mannion non è da meno infilando i due liberi del 27-12 a 2’20” dalla prima sirena. Partita finita? Nemmeno per sogno. La prima reazione nigeriana arriva con uno 0-7 che vale il 29-17 azzurro alla prima sirena, poi un opaco Gallinari commette tre falli in un amen e sotto le triple del cecchino Metu e i colpi nel verniciato di Okafor gli uomini di Mike Brown rimettono le cose a posto, trovando le armi per soffocare l’attacco azzurro e rientrare negli spogliatoi a contatto con l’Italia (40-39).

 

Al ritorno sul parquet lo spartito non cambia, l’Italia tira tanto e male dai 6,75 e continua a pagar pegno difensivamente su Metu e Okafor, ai quali si aggiunge un incontenibile Nwora. Fontecchio prova a tenere avanti gli azzurri, ma la sterilità offensiva e le difficoltà difensive della Nazionale permettono alla Nigeria di salire sul +7 (59-66) a 10’ dalla conclusione complice il secondo, disastroso, passaggio sul parquet di Gallinari.

 

La situazione sembra precipitare, ma prima Polonara e poi Melli si destano dettando legge nel verniciato, con Mannion ottimo supporto in cabina di regia al pari di un Pajola eccellente in difesa. L’ex Baskonia trova un paio di triple pesanti, Melli alza la voce sia in attacco che in difesa, poi a chiudere definitivamente i conti ci pensa il play degli Warriors facendo partire anzitempo i titoli di coda.

 

L’Italia soffre ma batte 80-71 la Nigeria e, stante la vittoria dell’Australia sulla Germania, si qualifica ai quarti di finale entrando però nella seconda fascia del sorteggio che si terrà domani. A 17 anni dall’ultima qualificazione Olimpica è già un ottimo risultato, ma (magari con un Gallinari in più) la truppa di coach Sacchetti vuol continuare a sognare sperando di emulare le gesta dei ragazzi di Recalcati nel 2004, ovvero vincere una medaglia (in quel caso l’argento) ribaltando tutti i pronostici.

 

Italia-Nigeria 80-71: il tabellino

(29-17, 11-22, 16-24, 24-8)

 

Italia: Spissu n.e., Mannion 14, Tonut 10, Gallinari 3, Melli 15, Fontecchio 12, Tessitori 3, Ricci 6, Moraschini, Vitali, Polonara 13, Pajola 4. All.: Sacchetti.

 

Nigeria: Okpala 2, Agada, Udoh ne, Metu 22, Emegano, Oni 3, Okafor 14, Okogie 2, Vincent 3, Nwora 20, Nwamu, Achiwa 5. All.: Brown.

I più visti

Leggi tutto su Sport