TimGate
header.weather.state

Oggi 04 luglio 2022 - Aggiornato alle 02:00

 /    /    /  Serie A: Tortona sbanca Venezia 60-72 in Gara 4 e vola in semifinale
Serie A: Tortona sbanca Venezia 60-72 in Gara 4 e vola in semifinale

Macura e Belinelli, di nuovo avversari in semifinale- Credit: Simone Lucarelli / Fotogramma

BASKET LBA SERIE A PLAYOFF 202222 maggio 2022

Serie A: Tortona sbanca Venezia 60-72 in Gara 4 e vola in semifinale

di Federico Bandirali

La formazione di coach Ramondino piega ancora la Reyer a domicilio e ora sfiderà la Virtus Bologna

La neopromossa Tortona, al debutto nella massima serie, non smette di stupire e, dopo aver centrato la finale di Coppa Italia (con Wright out per tutte le Final Eight a Pesaro) e aver conquistato il quarto posto al termine della regular season, chiude sul 3-1 la serie valida per i quarti di finale playoff e raggiunge la Virtus Bologna - eliminata proprio dai piemontesi nella kermesse pesarese - dopo aver espugnato Venezia 60-72 in Gara 4.

 

Risultato storico per il Derthona come tutti quelli della stagione 2021/2022 nel campionato di basket LBA Serie A 2021/2022, con gli ospiti che dopo aver perso tra le mura amiche il primo episodio si sono sbloccati non lasciando scampo alla Reyer, complici i problemi alla schiena di Austin Daye in una stagione problematica e priva di guizzi dell’Umana che si chiude nel peggiore dei modi.

 

Fondamentale nel quarto e decisivo atto dei quarti per la formazione di coach Ramondino il solito Macura (14), capace di colpire in transizione e dall’arco, con Sanders a fare la voce grossa e Filloy reattivo nei momenti cruciali (come Cannon) sia nel dare riposo a Wright, che nel mettere a referto punti pesanti per ribaltare la serie e passare per la seconda volta di fila al Taliercio nel giro di 48 ore.

 

Reyer Venezia-Dertona Tortona 60-72

Tortona parte subito forte trascinata da Macura, Theodore prova a reggere il colpo da solo ma gli ospiti sono decisamente più reattivi e, spinti dalla coppia Sanders-Cain, scappano subito sul 4-11. Sanders dall’arco regala la doppia cifra di vantaggio al Derthona, la Reyer abbozza una reazione trovando con Stone e Bramos triple importanti nonostante il buon lavoro a rimbalzo di Daum e confezionano un mini-parziale di 8-4 per il 14-18 esterno alla prima sirena.

 

Cannon si fa sentire nel verniciato imitato da Severini, Tortona insiste e nonostante la reazione di carattere della coppia Cerella-De Nicolao coadiuvati da Brooks tiene botta conservando 5 lunghezze di vantaggio. L’Umana, spalle al muro, dopo un timeout di Ramondino torna prepotentemente in partita grazie a 5 punti dell’ex Olimpia Jordan Theodore per il 26 pari, con Watt e Cain a scambiarsi cortesie nel pitturato con Tonut che si sblocca e firma i due punti del 31-34 ospite alla pausa lunga.

 

Venezia sembra esserci ma Sanders spara dalla lunghissima distanza trovando solo il fondo della retina al ritorno sul parquet, Wright ruba palla (alla fine saranno 6 con 10 punti e 7 assist) e firma il +8 Derthona.

 

Watt e Bramos non mollano la presa, Daum però trova e converte un gioco da 3 punti che tiene i lagunari a debita distanza sul 38-46. Stone prova a dar manforte al suo centro nel caricare i compagni, Cannon blocca tutto con una stoppata clamorosa su De Nicolao, poi Sanders completa l’opera inchiodando in contropiede.

 

Brooks e Severini si scambiano triple in rapida successione, e a 10’ dal termine in una sfida a punteggio basso la formazione di coach Ramondino conduce 46-54 e vede la semifinale.

 

Capitan Bramos è l’ultimo a mollare, ma Ariel Filloy da ex di turno risponde subito dai 6,75 con Wright ad aggiornare il massimo vantaggio ospite realizzando per il 48-59 a 7’ dalla fine. Brooks non demorde, Filloy però è rovente e insieme a Cannon regala ai piemontesi il +13.


 

Stone e Tonut provano a riaprire i conti d’orgoglio, ma Filloy e Cannon chiudono i conti con Tortona che passa a Venezia 60-72, chiude la serie sul 3-1, e senza nulla da perdere ora proverà a mettere i bastoni tra le ruote alla corazzata Virtus nella prima semifinale scudetto della sua storia.

Una favola da tramandare alle future generazioni, il cui finale è ancora tutto da scrivere. Chapeau.

 

Umana Reyer Venezia-Bertram Derthona Tortona 60-72: il tabellino

 

Venezia: Tonut 5, De Nicolao 5, Brooks 10, Theodore 12, Cerella 3, Stone 9, Bramos 9, Mazzola, Watt 7. All.: De Raffaele.

 

Tortona: Wright 10, Cannon 8, Filloy 8, Severini 5, Sanders 13, Mascolo, Daum 7, Cain 7, Macura 14. All.: Ramondino.