TimGate
header.weather.state

Oggi 18 agosto 2022 - Aggiornato alle 03:00

 /    /    /  Basket, Petrucci a Banchero: “Ti aspetto presto in Nazionale”
Basket, Petrucci a Banchero: “Ti aspetto presto in Nazionale”

Il presidente della FIP Gianni Petrucci- Credit: Stefano De Grandis / Fotogramma

BASKET - NAZIONALE29 novembre 2021

Basket, Petrucci a Banchero: “Ti aspetto presto in Nazionale”

di Federico Bandirali

Il presidente della Fip punta ad avere la prossima prima scelta al Draft NBA a disposizione per gli Europei 2022

Mentre Paolo Banchero, astro nascente della pallacanestro tricolore, al primo anno di NCAA con Duke sta facendo faville rafforzando la candidatura a prima scelta assoluta del Draft NBA 2022 mostrando sprazzi di dominio cestistico anche davanti ai possibili “rivali” in ottica Draft, la Nazionale aspetta ancora di vedere il suo esordio già rinviato nel 2021 per problemi legati al Covid e alle restrizioni sui viaggi.

 

Così, dopo essersi scagliato contro l’Eurolega nella conferenza stampa di presentazione della sfida tra Italia e Olanda valida per le qualificazioni al Mondiale itinerante del 2023, il presidente della Federazione italiana pallacanestro (FIP) Gianni Petrucci si è sbottonato nel merito.

 

“Gli ho scritto una lettera personale per manifestargli quanto il basket italiano non veda l’ora di abbracciarlo. Paolo, scegliendo di giocare per il nostro Paese, ha compiuto un gesto straordinario. Contiamo di averlo al più presto con noi. Mi adopererò perché possa giocare l’Europeo 2022 con la Nazionale a settembre. La Fip è disponibile a fare un investimento molto importante su di lui”, le parole del numero uno della Federbasket.

 

Che, quando nel parlare di investimento ha fatto chiaro riferimento all’assicurazione, anche se dopo essere scelto difficilmente la franchigia NBA che si accaparrerà i servizi di Banchero lo lascerà andare in azzurro. Ci proverò comunque, perché è un mio dovere assicurare alla Nazionale i giocatori migliori anche per portare una ventata di entusiasmo al movimento”, la chiosa di Petrucci.