TimGate
header.weather.state

Oggi 16 agosto 2022 - Aggiornato alle 22:00

 /    /    /  Basket, qualificazioni Mondiali: l’Italia si rialza, Olanda ko 75-73
Basket, qualificazioni Mondiali: l’Italia si rialza, Olanda ko 75-73

Nicola Akele schiaccia di prepotenza (29/11/2021- Credit: LiveMedia / Fotogramma

BASKET QUALIFICAZIONI MONDIALI 202329 novembre 2021

Basket, qualificazioni Mondiali: l’Italia si rialza, Olanda ko 75-73

di Federico Bandirali

Gli azzurri faticano nel finale ma la spuntano in volata “vendicando” la sconfitta in Russia all’esordio

L’Italbasket, pur dovendo sudare le proverbiali sette camicie dopo la sconfitta in Russia all’esordio delle qualificazioni ai Mondiali 2023 nel girone H, rialza la testa e con una vittoria in volata 75-73 sulla poco quotata Olanda al Forum di Assago incamerando i primi due punti in ottica qualificazione. Successo davvero “faticoso” per la truppa del CT Meo Sacchetti, spesso in controllo ma incapaci di scavare un solco decisivo complici le tante triple e l’orgoglio della formazione di coach Buscaglia, avanti a 2’ dalla sirena finale e sempre in scia. Ma, visto che in ballo c’è la partecipazione alla rassegna iridata in Giappone, Filippine e Indonesia, incamerare 2 punti è il miglior modo per preparare il doppio confronto contro l’abbordabilissima Islanda il prossimo febbraio.

 

Ottima prestazione per Akele, presente in attacco (18) e a rimbalzo (6), ben supportato nella volata dalla coppia Tonut-Vitali, con la coppia di esterni della Reyer protagonista in modi diversi e il secondo autore del tiro libero della staffa. Solido nel verniciato capitan Tessitori, mentre Flaccadori e l’esordiente Udom si sono rivelate pedine importanti per sopperire alle 11 triple degli ospiti.

Italia-Olanda 75-73

L’Italia ha sete di vendetta e al Forum d’Assago spinge subito sull’acceleratore volando sul +9 in meno di 4’. La partita non ha un padrone, Hammink inizia a martellare dalla lunga distanza e riporta l’Olanda rientra fino al 22-18 della prima sirena. Gli ospiti insistono, alzano l’intensità difensiva e tornano a -1 (24-23), ma la fisicità di Diouf e Akele unita ad un buon lavoro nella propria metà campo permette agli azzurri di rientrare negli spogliatoi avanti 47-39 e apparentemente con l’inerzia dalla loro dopo aver toccato anche il +13.

 

Al rientro in campo l’Italia si blocca improvvisamente, inizia a litigare col ferro e non mette punti a referto per 7’. La difesa azzurra però regge, e la formazione di Buscaglia sembra venir travolta ancora una volta da Akele. Tessitori firma il +11 per iniziare il quarto conclusivo, ma un altro black out offensivo viene punito da De Jong con Van der Vuurst a completare l’opera per il 67-69 esterno a 3’ scarsi dall’ultima sirena.

 

Quando sembra sull’orlo del precipizio, però, l’Italbasket reagisce con Akele ad ispirare un 7-0 di parziale. La truppa di Buscaglia non demorde, resta in scia, Tonut dopo aver fatto meraviglie fallisce la prima occasione per chiudere i conti e Franke a 5” dalla fine firma il -1 ospite. Tocca a Michele Vitali chiudere i conti dalla lunetta, con il primo libero a bersaglio e il secondo volutamente sbagliato per il 75-73 finale con cui l’Italia batte l’Olanda guadagnando i primi due punti nel girone di qualificazione al Mondiale 2023.

 

Una vitoria che ci voleva dopo il tonfo fragoroso in Russia e le ire del presidente della Fip, Gianni Petrucci, protagonista di un attacco fondamentalmente corretto ma senza precedenti nei confronti dell’Eurolega perché non concede i big alla Nazionale nelle apposite finestre dedicate..

 

Italia-Olanda 75-73: il tabellino

(22-18, 47-29, 60-50)

 

Italia: Akele 18, Tonut 13, Udom 5, Vitali 7, Mascolo ne, Pajola 7, Flaccadori 6, Tessitori 13, Gaspardo 2, Diouf 4, Alviti, Candi, All.: Sacchetti.

 

Olanda: Franke 6, De Jong 14, Hammink 19, Kloff 11, Cherrazzi 2, Van der Wurst 4, Van Zegeren 2, Van Vliet ne, Williams 3, Schaftenaar 9, Schaftenaar 3, Koku. All.: Buscaglia.