Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 06 luglio 2020 - Aggiornato alle 21:00
Live
  • 19:58 | La playlist di TIMMUSIC dedicata Ennio Morricone, mago delle colonne sonore
  • 19:46 | Esperti all'Oms: "Il virus viaggia nell'aria"
  • 19:41 | Quali sono i giornali che ricevono soldi pubblici (e quanti soldi)
  • 18:24 | Buon compleanno Sylvester Stallone
  • 18:15 | Dua Lipa si gode il successo di "Future Nostalgia" sotto il sole dei Caraibi
  • 17:59 | Sarri: 'Milan ostacolo duro, ci ha sempre creato difficoltà'
  • 17:31 | I Negramaro reinterpretano "Sei nell'anima" di Gianna Nannini
  • 17:20 | “Revival”, il film da un libro di Stephen King sarà cupissimo
  • 17:13 | Morricone, serie A in campo da domani con la sua musica
  • 16:47 | La classifica dei governatori regionali più popolari
  • 16:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 16:30 | La trasformazione di Matthew Lewis
  • 16:21 | Le 50 canzoni più ascoltate della settimana su TIMMUSIC
  • 16:15 | Rilanciare la sanità italiana con il nuovo Mes
  • 15:35 | Inzaghi: 'La Juve? Pensiamo a battere il Lecce'
  • 15:33 | Furto in casa Ribery: 'Come mi posso fidare adesso'
  • 15:27 | Pioli: 'Questo è il Milan che avevo in mente'
  • 15:24 | Messico, superati i 30mila morti per coronavirus
  • 15:13 | Ennio Morricone, 5 film e 5 colonne sonore indimenticabili
  • 15:13 | Crema di tonno e pomodoro
Polonara campione di Spagna con il Baskonia, Barcellona battuto 69-67 Shavon Shields - Credit: BorjaB.Hojas / IPA / Fotogramma
BASKET LIGA ENDESA ACB 2019-2020 1 luglio 2020

Polonara campione di Spagna con il Baskonia, Barcellona battuto 69-67

di Federico Bandirali

L’azzurro decisivo nel finale punto con Vildoza (MVP). Al folle Pesic non bastano Heurtel e Higgins

Al termine di un torneo ricco di sorprese - con il San Pablo Burgos a “far fuori” dalle Final Four il favoritissimo Real Madrid nella fase a gironi - il Baskonia di Achille Polonara ha battuto nella finale della Liga Endesa ACB (con format rivisto causa pandemia e mini-torneo nella “bolla” di Valencia) il più quotato Barcellona 69-67 laureandosi campione di Spagna.

Festa grande per la truppa guidata da Dusko Ivanovic e per il “nostro” Polonara, che non poteva attendersi un risultato migliore nella sua prima esperienza fuori dall’Italia, coronando una prima stagione in ACB assolutamente di livello con giocate importanti per conseguire il successo nell’atto conclusivo del torneo.

 

Il Barcellona, un po’ come tutte le squadre guidate da Pesic, dopo aver provato la fuga nel secondo quarto ha subito - complice il consueto calo fisico dovuto alle scelte inopinate del coach serbo rispetto alla gestione delle energie – il ritorno di Vitoria, trascinata da Vildoza (MVP della finale), ma brava e fortunata nello spuntarla in un entusiasmante finale punto a punto.

 

Il timbro, indelebile, di Achille Polonara su questo trionfo è stato apposto dall’ala forte ex-Sassari con due giocate risolutive nel finale: prima realizzando la tripla che ha regalato al Baskonia un possesso pieno di vantaggio (67-64) con 90” sul cronometro; poi con un assist “visionario” proprio per Vildoza - dopo due liberi di Oriola per il 67 pari - che ha bruciato la retina per il 69-67 a 3.2” dal termine.

 

I catalani hanno provato a rimettere le cose a posto con una tripla allo scadere di Cory Higgins, senza però riuscire a ribaltare in extremis le cose consegnando così al Baskonia il quarto titolo nazionale della sua storia (il terzo con Dusko Ivanovic in panchina, dopo il subentro a stagione in corso al posto dell’esonerato Perasovic).

 

Bene il prossimo acquisto dell’Olimpia Milano Shavon Shields, non tanto al tiro come in altre partite del torneo (solo 9 punti con 1/9 dal campo), quanto per l’incisività su entrambi i lati del campo, mentre Toko Shengelia, stella della formazione di Ivanovic e prossimo a passare al CSKA Mosca, non ha giocato al suo livello ma, nonostante pessime percentuali, ha messo anche la sua di firma sulla vittoria con 14 punti, 3 in meno del top scorer dei baschi Luca Vildoza (17).

 

Beffa senza pari per il favoritissimo Barcellona, con un Nikola Mirotic ampiamente deficitario in finale (8 punti e uscita dal parquet anzitempo per aver commesso 5 falli), non giustificando uno stipendio monstre che i blaugrana hanno messo sul tavolo per convincerlo a lasciare la Nba.

 

Pessimo, ma ormai è una costante, l’ex astro nascente della pallacanestro europea Ante Tomic, che ormai oltre alla stazza fisica e a mani fatate ha davvero poco da offrire al gioco visto l’atteggiamento sempre più soft, con uno straordinario Thomas Heurtel (21 con 5 assist) supportato solo da Cory Higgins, autore di 14 punti.

 

Festa grande, nonostante l’assenza di pubblico nella fantastica cornice de La Fonteta, per Polonara e per tutti i giocatori del Baskonia, molti dei quali giunti al capolinea nella loro avventura con la compagine di Vitoria.

FC Barcellona –Kirolbet Baskonia 67-69 (16-17; 39-33; 51-51)

Tabellino

Barcellona: Hanga 3, Higgins 14, Claver 4, Mirotic 8, Tomic 2, Davies 4, Heurtel 21, Oriola 3, Kuric 8, Abrines. All: Pesic.

 

Baskonia: Henry 2, Vildoza 17, Shields 9, Shengelia 14, Eric 2, Jannings 8, Diop 10, Granger, Dragic 3, Polonara 4. All.: Ivanovic.

Leggi tutto su Sport