Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
    • Ricette
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 12 giugno 2021 - Aggiornato alle 23:00
Live
  • 20:30 | Eriksen vigile e stabile dopo il malore in campo
  • 19:51 | “Ted” diventerà una serie tv in live action
  • 18:54 | Microsoft, altri indizi sull'arrivo di Windows 11
  • 18:30 | Kim Kardashian e la divina indifferenza
  • 18:10 | Perché sorprende la vittoria della Krejcikova al Roland Garros
  • 17:32 | Euro 2020, Svizzera e Galles pareggiano. Italia prima da sola
  • 17:30 | Covid, i dati del 12 giugno in Italia
  • 17:03 | Sarà Rui Patricio a difendere i pali della Roma
  • 16:45 | SBK 2021, Rinaldi ha vinto Gara 1 a Misano su Razgatlioglu e Rea
  • 16:14 | Twitter, a breve l'integrazione delle newsletter di Revue
  • 14:30 | La piccola Lilibet è la bimba della pace
  • 12:30 | Vellutata di ceci, l'avete mai provata fredda?
  • 12:30 | Matrimonio estivi: i piatti al TOP e quelli FLOP
  • 12:25 | Fiorella Mannoia tra folk e denuncia: "La gente parla"
  • 12:00 | La grande mostra a Londra per celebrare Bob Dylan
  • 11:55 | Esiste un basso costruito con migliaia di mattoncini Lego (e funziona)
  • 11:37 | Da Verona a Taormina, ecco il "Coraggio Live Tour" di Carl Brave
  • 11:31 | Sanitari sospesi: come montarli e fissarli
  • 11:11 | Il primo giorno di Draghi al G7
  • 11:00 | Alimentazione sostenibile: che cos’è e come applicarla
capolavoro-mercedes-barcellona-hamilton - Credit: Fotogramma/IPA
formula 1 9 maggio 2021

Capolavoro Mercedes a Barcellona, vince ancora Hamilton

di Pierfrancesco Catucci

L’inglese davanti a Verstappen e Bottas. Quarto Leclerc

Lewis Hamilton vince anche il gran premio di Barcellona e allunga su Max Verstappen nella classifica piloti del campionato di Formula 1.

Il pilota inglese della Mercedes è ancora protagonista di una gara monumentale e si prende un successo che premia la sua classe cristallina e la lucidità degli ingegneri Mercedes, capaci di cambiare strategia e inventarsi la mossa vincente.

 

Secondo posto per l’olandese della Red Bull che, dopo aver superato Hamilton al via e aver condotto la gara fino a dieci giri dalla fine, nulla ha potuto contro la furia inglese che, con gomme più fresche e nonostante un pit stop in più, lo ha superato e si è preso il successo.

 

Terza piazza del podio per Bottas, sempre più nell’ombra di un compagno di squadra troppo più forte. E poi Leclerc, bravo a portare a casa un quarto posto che vale quanto una vittoria per la Ferrari capace di chiudere davanti all’altra Red Bull di Perez, dopo aver sorpassato al via Bottas e sognato il podio.

 

Quello di Leclerc è un quarto posto che vale tantissimo anche perché ha tenuto alle spalle tutti i diretti concorrenti alla terza piazza del mondiale costruttori. A cominciare da Ricciardo su McLaren, quinto dietro Perez, tallonato a pochi decimi dall’altra Ferrari di Sainz.

 

“Mi sento alla grande dopo questa gara – commenta un raggiante Hamilton –. Ci siamo di nuovo, il duro lavoro sta pagando. La partenza è stata il limite, c’era tanta gomma sulla destra, la Red Bull è partita benissimo e poi è stata una caccia da parte mia. Mi sono avvicinato tanto e pensavo di dover far durare le gomme per poi attaccare, ed in qualche modo sono riuscito a rimanere lì. Dopo la seconda sosta ho dovuto recuperare più di 20 secondi, è stato un bell'azzardo ma ha pagato, il passo è stato fantastico in quella fase”.

 

E poi il commento sulla strategia che gli ha consentito di vincere: quando era sotto Verstappen ma non riusciva a sorpassarlo, è tornato ai box, ha messo un set nuovo di gomme e gli ha recuperato 25 secondi in una quindicina di giri. E lo ha sorpassato, per poi involarsi verso il successo.

 

“Non era la strategia prevista all'inizio, anche se sapevamo che c’era la possibilità di fare due soste. In teoria una sosta era più veloce, ma per esperienza so che concludere la gara con una sola sosta qui è difficile. Avevo già avuto la possibilità di andare prima ai box, ero indeciso se rientrare o meno, se rispettare la chiamata del team o provare ad attaccare in pista, alla fine ho seguito le indicazioni del team. C’è un grande legame di fiducia reciproco tra di noi, lavoro fantastico da parte di tutti. Questo team ha dimostrato anche oggi di essere straordinario in ogni suo membro”.

I più visti

Leggi tutto su Sport