TimGate
header.weather.state

Oggi 04 luglio 2022 - Aggiornato alle 05:00

 /    /    /  conegliano record scudetto pallavolo femminile
Conegliano da record, è il quarto scudetto consecutivo

- Credit: Rubin/LVF

volley femminile11 maggio 2022

Conegliano da record, è il quarto scudetto consecutivo

di Franco Porto

L’Imoco di Daniele Santarelli conquista il quinto tricolore in dieci anni di storia

La Prosecco Doc Imoco Conegliano è la squadra campione d’Italia di pallavolo femminile per il quarto anno di fila, il quinto negli ultimi sei anni. E ora si lancia all’assalto all’Europa con la finale di Champions League in programma il 22 maggio a Lubiana, in Slovenia, contro le eterne avversarie del Vakifbank Istanbul, la prossima squadra di Paola Egonu, ancora trascinatrice di Conegliano in gara 4 contro Monza. L’opposto azzurro saluta a fine gara con un messaggio sulla telecamera: “È solo un arrivederci”.

 

L’Imoco, dunque, porta a casa il triplete italiano dopo le vittorie in Supercoppa e Coppa Italia e il sedicesimo trofeo in dieci anni di storia. Ma è servita un’altra battaglia per assegnare il titolo alle ragazze di mister Santarelli, che superano in un’arena tutta esaurita una fantastica Vero Volley Monza, che si arrende solo al tie-break dopo aver giocato un match incredibile.

 

La partita è ancora una volta uno spettacolo per tutti gli appassionati e i tifosi accorsi all’arena di Monza, con un botta e risposta nei primi quattro parziali, che vedono Conegliano provare la fuga due volte e Monza rispondere colpo su colpo. Prima dell’affondo finale delle Pantere venete che dominano il tie break e portano a casa lo scudetto.

 

Estasiato e sfinito l’allenatore di Conegliano Daniele Santarelli, al sesto scudetto negli ultimi sette anni, considerato anche il tricolore vinto da assistente allenatore a Casalmaggiore: “Adesso festeggiamo, qualche giorno di riposo e poi cominceremo a pensare alla sfida di Champions contro il Vakif. Le ragazze sono state straordinarie, ho visto che le cose non venivano come volevano, ma loro sono riuscite a tirare fuori tutto. Paola (Egonu, ndr) è stata straordinaria, le altre hanno fatto il lavoro sporco ma lei si è caricata il peso della squadra sulle spalle. Era una finale scudetto che abbiamo deciso di complicarci, brave le ragazze per come ne sono venute fuori. Vincere quattro scudetti consecutivi non è così semplice. Tanti complimenti a Monza per l’ottima finale, per noi vale ancora di più perché conquistata con sofferenza e sacrificio”.

 

“È stata una bellissima finale – aggiunge il libero di Conegliano Monica De Gennaro – complimenti a Monza che non ha mai mollato in tutta questa serie. Noi abbiamo dovuto dare il massimo e anche di più per vincere, è stata forse la nostra finale più difficile, ma una volta di più abbiamo dimostrato quanto sia forte questo gruppo. Voglio dedicare questa vittoria a Sarah Fahr che non ha potuto essere con noi. Adesso facciamo festa, ma non è finita, abbiamo ancora un’ultima partita in cui dare tutto”.

 

“È stata una finale bellissima – commenta Paola Egonu – grazie ai tifosi di Conegliano e anche quelli di Monza che hanno fatto da splendida cornice a questa grande finale. Siamo partite per vincere, è stata durissima, ma giocando di squadra, spingendo sempre e non mollando mai abbiamo vinto e adesso possiamo festeggiare questa grande vittoria che ci premia di tanto lavoro. Non abbiamo ancora finito l’opera però, adesso ci godiamo il successo, poi penseremo subito alla Champions di Lubiana”.