Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 15 maggio 2021 - Aggiornato alle 02:00
Live
  • 23:10 | Per la Giornata delle Api su TIMGAMES i clienti TIM giocano gratis a Bee Simulator
  • 00:49 | Il regista di "Parasite" dirigerà un lungometraggio animato
  • 00:02 | Basket, playoff Serie A: la Virtus soffre ma batte Treviso 88-83 in gara 2
  • 00:01 | Basket, playoff Serie A: Brindisi demolisce Trieste 86-54 in gara 2
  • 21:55 | Basket, playoff Serie A: l’Olimpia Milano piega Trento 93-79 in gara 2
  • 20:34 | Basket, playoff Serie A: Venezia ribalta Sassari e vince 83-78 gara 2
  • 18:40 | Giro d’Italia, Caleb Ewan fa il bis: sua la settima tappa
  • 18:23 | Italia: stop alla quarantena per chi arriva dall’Ue
  • 18:20 | Israele continua il bombardamento di Gaza
  • 18:16 | Le canzoni del disco di debutto di Sangiovanni (e una sorpresa)
  • 18:00 | Covid, in Italia altri 182 morti
  • 18:00 | Cindy Crawford: 55 anni di pura bellezza
  • 16:56 | MotoGP 2021, Francia: Zarco svetta nelle libere del venerdì a Le Mans
  • 16:55 | I protagonisti di "Supermercati che Passione", i video che spopolano su YouTube
  • 16:30 | Crollo delle nascite in Italia: 'Non ci sono i presupposti per fare figli'
  • 16:15 | Si è dimesso il segretario che accusò Meghan Markle di bullismo
  • 16:15 | Cena per famiglie: idee e menu per una serata insieme
  • 16:11 | "Electric", la nuova canzone di Katy Perry è un omaggio ai Pokémon
  • 15:36 | Dardust, ecco le date del tour "Storm and Drugs Live"
  • 15:35 | Vaccini anti-Covid: il nuovo record della Germania
f1-emozioni-imola-vince-verstappen - Credit: Hasan Bratic / IPA / Fotogramma
Formula 1 18 aprile 2021

Mille emozioni a Imola: vince Verstappen

di Pierfrancesco Catucci

Hamilton rischia di uscire e poi chiude al secondo posto

Come l’anno scorso il gran premio di Imola di Formula 1 è un condensato di emozioni.

Alla fine vince Max Verstappen sulla Red Bull, seguito dalla Mercedes di Lewis Hamilton e dalla McLaren di Lando Norris. Poi le due Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz che, ai punti, avrebbero meritato qualcosa in più.

 

La partenza sotto la pioggia vede un aggressivo Verstappen prendersi di forza la prima posizione su Hamilton già al primo giro. Le condizioni sono al limite e anche Leclerc sorpassa Perez e si mette virtualmente sul podio e allunga sul messicano.

 

La gara fila via abbastanza liscia per una ventina di giri, quando le comunicazioni tra piloti e box si fanno più insistenti perché c’è da capire quando togliere le gomme da bagnato e passare alle slick. Alla fine è Verstappen il primo pilota di testa a cambiarle, seguito a distanza di un giro da Hamilton (che ha un problema ai box e non riesce a fare l’undercut) e Leclerc.

 

Ma è a metà gare che succede l’impossibile: Hamilton va lungo e rischia di insabbiarsi. Perde tante posizioni ma alla fine riesce a ripartire. Pochi secondi più tardi un violentissimo scontro tra Russel e un anonimo Bottas porta i commissari a esporre le bandiere rosse e rimandare tutte le monoposto ai box per ripulire la pista.

 

La sorte è dalla parte di Hamilton che vede così annullato il gap da Verstappen in termini di secondi, anche se deve ripartire dalla nona posizione. E alla ripresa del gran premio, la velocità della Mercedes e il suo talento lo portano a risalire fino alla seconda posizione, davanti anche a Norris che sceglie di ripartire con le gomme più morbide rispetto agli altri e il rischio paga.

 

"Tutta la squadra è rammaricata per il risultato di oggi – commenta a fine gara a Sky il team principal della Ferrari Mattia Binotto – e può essere vista come una bella cosa, perché il nostro valore di oggi poteva consegnarci un risultato migliore. Siamo amareggiati perché c'è sempre voglia di vincere e far bene. Nel complesso siamo contenti per la prestazione, è un nuovo punto di partenza. Bella qualifica, bene sul bagnato e bene sull’asciutto. Abbiamo ancora dei punti deboli e sappiamo dove e su cosa lavorare. Avevamo ‘caricato’ di più l'ala posteriore, la bandiera rossa ha scombinato un po’ i piani”.

 

Ed è soddisfatto della prestazione dei due piloti: “A Charles mancava la radio dopo la ripartenza, lui parlava con noi ma noi non riuscivamo a parlare con lui. Non sapeva della partenza lanciata, l’ha scoperto durante il giro. Carlos molto bene, sta imparando sempre di più, è andato forte in condizioni non facili, la qualifica di ieri è stata un’eccezione”.

 

Nel complesso soddisfatto anche Leclerc: “La partenza non è stata delle migliori, ma non sarebbe cambiato tanto visto come è andata poi la gara. Facciamo ancora fatica in rettilineo, lì abbiamo pagato il prezzo. Lo sappiamo e stiamo lavorando per migliorare questo aspetto. Quando capita la situazione di dover battagliare siamo in difficoltà. Gara positiva nel complesso: nella prima parte sotto la pioggia siamo stati competitivi, cosa che non ci aspettavamo viste le prestazioni dell'anno passato. Il passo è stato buono anche sull'asciutto. All'inizio il carico aerodinamico ci ha aiutato, nel finale ci ha penalizzato. Vedo il bicchiere mezzo pieno, anche se avrei voluto salire a podio”.

I più visti

Leggi tutto su Sport