TimGate
header.weather.state

Oggi 29 settembre 2022 - Aggiornato alle 12:15

 /    /    /  Giovedì cominciano gli Europei di nuoto a Roma
Giovedì cominciano gli Europei di nuoto a Roma

- Credit: Fotogramma/IPA

al foro italico10 agosto 2022

Giovedì cominciano gli Europei di nuoto a Roma

di Franco Porto

Federica Pellegrini: 'Questa è la Nazionale più forte di sempre'

Trentamila biglietti già venduti, 14 televisioni e tre radio collegate da tutta Europa, 49 nazioni e mille atleti iscritti, di cui 102 del Team Italia, il più numeroso di sempre. L'edizione numero 36 dei Campionati Europei delle discipline acquatiche, che tornano a Roma e in Italia dopo 39 anni, è pronta al via (11-21 agosto).

 

Cinque discipline, nuoto in piscina, nuoto in acque libere, nuoto artistico, tuffi e tuffi dalle grandi altezze, suddivisi in altrettanti campi gara, dall'11 al 21 agosto.

 

Nell'agorà della sala conferenze allestita allo Stadio del Nuoto del Foro Italico, il presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli presenta l'evento insieme ai direttori tecnici delle squadre Nazionali e l'ambassador Massimiliano Rosolino, campione olimpico a Sydney 2000, in veste di anchorman.

 

In un gande semicerchio tutti i protagonisti, l'uno accanto all'altro, nel prologo di Roma 2022. I direttori tecnici della Nazionale di nuoto Cesare Butini, della Nazionale di sincronizzato Patrizia Giallombardo, della Nazionale di tuffi e tuffi dalle grandi altezze Oscar Bertone e il coordinatore tecnico della Nazionale di nuoto in acque libere Stefano Rubaudo. Poi tutti a bordo vasca per la foto di gruppo e il taglio del nastro che il presidente Paolo Barelli ha condiviso con la madrina Federica Pellegrini.

 

'Questa è la Nazionale più forte di sempre' commenta con sicurezza la Pellegrini.

 

Una squadra che parte con grandi ambizioni come sottolineato dalla Divina, madrina della rassegna continentale: 'Stanno facendo un lavoro di squadra incredibile – spiega a Sky Sport – stanno trascinando un movimento che nei prossimi anni sarà importante'.

 

Pellegrini parla poi delle gare degli azzurri da non perdere: 'Quadarella ha fatto bene in tutti gli Europei, ci aspettiamo grandi cose nelle sue gare. Poi c'è la bagarre interna tra Pilato, Carraro e Castiglioni, ma anche Panziera nelle gare dorso. Sono curiosa di vedere le staffette femminili perché ce la giochiamo pure lì. Poi tra gli uomini ci sono Paltrinieri, Ceccon, le staffette, Miressi e tanti altri'.

 

'Il mio record nei 200 stile? Prima o poi cadrà'. Entrare a bordo vasca nella piscina del Foro Italico di Roma rievoca bei ricordi nella mente di Federica Pellegrini. 'Mi emoziono solo a entrarci', racconta la Divina che nel 2009, in quella vasca, vinse il primo oro mondiale nei 200 stile libero in 1'52''98, record del mondo che tra le donne resiste da più tempo.

 

'Non credevo di raggiungere l'Europeo con questo record – ammette – nel giro di pochi anni sono stati battuti, il mio è l'unico che tiene botta. Prima o poi cadrà". Nessun rimpianto, infine, essersi ritirata prima dell'Europeo in casa: 'Con il senno di poi si fanno scelte differenti. Non sono pentita, altri otto mesi di allenamenti non li avrei retti'.