• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 18 gennaio 2022 - Aggiornato alle 14:00
News
  • 13:51 | L'addio di D'Aversa: 'Derby e media salvezza non sono bastati'
  • 13:34 | Chi è la nuova presidente del Parlamento europeo
  • 12:11 | Australian Open, Sinner non sbaglia e vola al secondo turno
  • 12:09 | In quali negozi NON servirà il Green Pass
  • 11:53 | Le “Creature Fantastiche” popolano gli Uffizi di Firenze
  • 11:49 | La cerimonia in ricordo di Sassoli, a Strasburgo
  • 11:15 | Scuola e Covid, i presidi lamentano "enormi difficoltà gestionali"
  • 10:40 | Il nuovo record di dosi settimanali
  • 10:31 | La Juve vuole subito un nuovo centrocampista
  • 10:22 | Il terremoto in Afghanistan
  • 09:58 | La gran vittoria della Fiorentina sul Genoa (6-0)
  • 08:53 | La Cina annulla la vendita dei biglietti per l’Olimpiade invernale
  • 08:37 | Il Napoli vince a Bologna e sale in classifica
  • 08:21 | Un errore arbitrale e il Milan perde con lo Spezia
  • 07:00 | Il Quirinale, il virus, il rapporto Oxfam e le altre notizie in prima pagina
  • 06:00 | I candidati alla presidenza del Parlamento europeo
  • 22:50 | Fiorentina a valanga sul Genoa. Al Franchi è 6-0
  • 21:31 | Milan, colpo Spezia a San Siro. Il Napoli passeggia a Bologna
  • 20:31 | Milan, colpo Spezia a San Siro. Il Napoli passeggia a Bologna
  • 20:24 | MotoGP 2022: Marc Marquez è tornato in pista e punta “ai test di Sepang”
hamilton-pole-arabia - Credit: Fotogramma/IPA
Formula 1 5 dicembre 2021

Hamilton in pole in Arabia, Verstappen terzo

di Franco Porto

Bene Leclerc: scatterà dalla quarta piazzola

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position del GP di Arabia Saudita, penultimo appuntamento del Mondiale di Formula1.

Per il britannico della Mercedes (1'27"511 il suo tempo finale) si tratta della pole numero 103 in carriera. In prima fila il compagno di squadra Valtteri Bottas e l'olandese della Red Bull Verstappen, a muro nel finale.

 

Leclerc scatterà quarto, Sainz solo 15° dopo essere stato eliminato nel Q2 a causa di un testacoda che ha danneggiato la Ferrari. In Top-10 Giovinazzi con l'Alfa. Nessuna penalità per Lewis, sia per il mancato rispetto in regime di doppia bandiera gialla che per l'impeding su Mazepin.

 

“Che pista complicata! Incredibilmente tecnica e complessa. Siamo stati molto veloci ma ci mancava ancora qualcosa” ha commentato Hamilton. "Una doppietta – continua – che ci rende molto fieri, il team ha lavorato molto bene. Dobbiamo vincere le ultime due gare, Bottas è il miglior compagno di squadra che abbia mai avuto, abbiamo lavorato assieme sull'assetto. La Red Bull è molto veloce su questa pista. Siamo molto vicini come passo gara, sarà una battaglia ravvicinata”.

 

Soddisfatto anche Leclerc, dopo l’incidente di venerdì: “Finalmente un buon giro, di solito sono bravo in qualifica, ma ultimamente non era andato bene. Dopo ieri è stato difficile riprendere confidenza, nell'ultimo giro del Q3 ho spinto e ho avuto paura di finire ancora a muro. È andata bene, sono contento di patire quarto. Grazie ai ragazzi, che hanno lavorato con il sorriso e sono contento di averli ripagati con il risultato. Alla partenza dovremo stare attenti, davanti c'è la battaglia per il titolo. Dobbiamo passare indenni al primo giro, poi vediamo come andrà: abbiamo un buon passo gara, non abbiamo nulla da invidiare ai nostri competitors”.

 

Più amareggiato il compagno di squadra Sainz: “Il problema – dice – è che alla curva 11 ho perso la macchina, non mi era mai successo. Ho salvato la macchina, ma ho toccato il muro con l'ala e ho visto dagli specchietti che era stata danneggiata. Ho provato a fare un giro e fino alla 11 ero veloce, ma dopo l'ala si muoveva e la macchina è partita alla 13. Un piccolo errore ha avuto una conseguenza grande. Peccato, ero stato veloce nel Q1 e in tutto il weekend, così come nelle ultime quattro gare. Un piccolo errore che è costato caro, la velocità e il passo c'erano anche oggi”.

I più visti

Leggi tutto su Sport