Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 luglio 2021 - Aggiornato alle 17:02
Live
  • 17:16 | Il nuovo progetto della Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia
  • 17:15 | Covid, i dati del 27 luglio: aumentano contagi e ricoveri
  • 17:04 | L’esplosione a Laverkusen, in Germania
  • 16:32 | La medaglia di bronzo della spada femminile a squadre
  • 14:35 | Camila Giorgi non si ferma più: è ai quarti di finale!
  • 14:14 | Covid, così aumenta il rischio per i non vaccinati
  • 13:55 | In che senso le due Coree hanno ripreso a parlarsi
  • 13:41 | Scuola, l'obbligo vaccinale è sempre più verosimile
  • 13:04 | Ancora un successo per le azzurre del volley
  • 11:49 | Lazio, c’è l’autocandidatura di Shaqiri
  • 11:30 | La concorrenza nei servizi pubblici: ancora una riforma del governo Draghi
  • 11:13 | Caos Tunisia, il presidente Saied: 'Questo non è colpo di Stato'
  • 10:15 | Pallanuoto, grande rimonta del Settebello con la Grecia
  • 10:09 | Pellegrini nella storia: quinta finale olimpica come Phelps
  • 10:03 | Naomi Osaka perde a sorpresa, eliminata dalle Olimpiadi
  • 01:00 | I vaccini obbligatori per i docenti e le altre notizie sulle prime pagine
  • 22:10 | Aperta la Bourse de Commerce - Collection François Pinault a Parigi
  • 20:02 | Tunisia, il Parlamento: le decisioni del presidente sono 'nulle'
  • 18:43 | Scherma: chi è Daniele Garozzo, medaglia d’argento nel fioretto
  • 17:20 | Francia, i vaccini obbligatori per il personale sanitario
hamilton-problemi-mercedes - Credit: Fotogramma/IPA
formula 1 17 giugno 2021

Hamilton analizza i problemi della Mercedes

di Franco Porto

Un sudario è la soluzione tampone dopo l’errore di Baku

A distanza di due settimane dal pulsante schiacciato per errore che è costato a Lewis Hamilton punti preziosi nella lotta al mondiale di Formula 1, si parla ancora di un momento complicato per la Mercedes.

Alla vigilia del gran premio di Francia, è lo stesso pilota dei record a raccontare come la scuderia abbia cercato di correre ai ripari per evitare che il problema si ripresenti nelle prossime gare.

 

“Non lo abbiamo spostato – ha spiegato il pilota – ma abbiamo messo semplicemente una specie di sudario per assicurarci di non toccarlo di nuovo accidentalmente in futuro. Sarà utile nel breve termine, perché non è così facile cambiare o spostare i pulsanti, tutto è progettato. Probabilmente più avanti cercheremo una soluzione a lungo termine per il futuro”.

 

Resta, però, la consapevolezza che la Mercedes quest’anno non è nel suo momento migliore e la Red Bull spinge. “Ritrovarsi a mani vuote dopo tutto il nostro lavoro ti insegna ad essere umile, ma sono cose che accadono. La Red Bull ha una macchina molto veloce al momento, penso che Verstappen e Perez continueranno a rendermi la vita difficile. Per noi non è una sorpresa, sia chiaro, ce lo aspettavamo dall'inizio della stagione. Dobbiamo continuare a lavorare restando concentrati”.

 

“Monaco e Baku sono state gare molto difficili, ma siamo riusciti a liberarci dei problemi delle prove su entrambe le piste e questo ci rende più forti”.

 

Uno dei problemi alla base delle difficoltà di quest’anno è la gestione delle gomme: “Gli pneumatici sono un tema caldo, più che mai. Funzionano in una finestra operativa incredibilmente stretta, e quando ottieni il meglio dalle gomme tutto è più facile. L'equilibrio del veicolo va di pari passo con l'utilizzo degli pneumatici. Ci sono piste dove l'assetto aerodinamico ha una forte influenza sul comportamento della vettura che si ripercuote sugli pneumatici. Su alcuni tracciati è più facile ottenere il massimo dalla macchina sul giro singolo piuttosto che in gara, però in altri avviene l'opposto. In generale, quest'anno trovo più difficile che mai ottenere il meglio dallo sfruttamento delle gomme”.

I più visti

Leggi tutto su Sport