Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 24 ottobre 2021 - Aggiornato alle 09:35
News
  • 21:55 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 20:23 | Il Sassuolo batte 3-1 il Venezia e lo stacca in classifica
  • 20:23 | Mourinho: 'Io scontento del club? Bugia'
  • 20:17 | Jannik Sinner va in finale ad Anversa (e rivede Torino)
  • 19:43 | Come e perché ridurre le diseguaglianze sociali
  • 17:01 | Salernitana-Empoli 2-4, inizio choc per Colantuono
  • 17:00 | Covid, i dati del 23 ottobre: tasso di positività allo 0,8%
  • 16:15 | Spalletti: 'La Roma non sarà mai mia nemica'
  • 15:51 | MotoGP 2021, Misano2: Bagnaia centra la pole passando dalla Q1
  • 13:48 | Quanti sono gli italiani ancora senza vaccino anti-Covid
  • 13:33 | "In Italia la pandemia è sotto controllo": le parole di Brusaferro
  • 13:22 | Draghi è contro i muri anti-migranti in Ue
  • 10:50 | I lavoratori senza Green pass sono circa 1 milione
  • 10:41 | Perché aumenta la fame nel mondo
  • 10:40 | Il Milan a Bologna cerca vittoria e primato
  • 10:30 | Bankitalia: migliorano ripresa, lavoro e fiducia, Pil 2021 +6%
  • 10:23 | La grave ondata di Covid-19 in Romania
  • 10:10 | Le importanti vittorie per Torino e Sampdoria
  • 09:39 | Verstappen manda a quel paese Hamilton in pista ad Austin
  • 09:37 | Chiellini: 'Bonucci mai al Milan se mi avesse informato prima'
hamilton-storia-vittoria-100-f1 - Credit: Fotogramma/IPA
Formula 1 26 settembre 2021

Hamilton ancora nella storia: è la vittoria numero 100 in F1

di Franco Porto

L’inglese vince in Russia una gara pirotecnica

Lewis Hamilton scrive un’altra pagina di storia della Formula 1.

Con la vittoria nel pazzo gran premio di Sochi, conquista il successo numero 100 in F1, traguardo mai raggiunto da nessuno prima di lui. Alle sue spalle Max Verstappen (partito penultimo) e risorpassato nella classifica mondiale di appena 2 punti, e poi la Ferrari di Carlos Sainz.

 

Dopo i primi giri con Sainz in testa, il pilota della Rossa è stato sorpassato ai box da Norris (che era partito in pole) e che ha condotto la gara fino a qualche giro dalla fine, quando la pioggia è tornata a battere su Sochi.

 

L’inglese ha deciso di non rientrare ai box per cambiare le gomme e ha provato a chiudere la gara con le slick, ma quando la pioggia è diventata più forte, è stato sorpassato da tutti quelli che avevano montato le intermedie ed è stato costretto al pit stop e a chiudere settimo.

 

La stessa strategia non ha pagato neanche con Leclerc, finito fuori pista e costretto a un pit stop tardivo quando ormai la gara (che aveva rimesso in piedi dopo la partenza dalla terzultima posizione) era compromessa.

 

“Devo ringraziare un mucchio di gente – commenta Hamilton – ma devo dire che Norris era grandioso, se non ci fosse stato il suo errore sotto la pioggia non l’avrei mai preso. È stato un successo dolceamaro, sono arrivato primo battendo il mio vecchio team e mi dispiace, ma ora corro per la Mercedes ed è giusto così. Alla fine la pioggia ha mescolato tutto, non sapevo se avevamo cambiato le gomme al momento giusto, è andata bene. Devo ringraziare tutte le persone che lavorano in Mercedes, senza di loro non ce l’avrei mai fatta”.

 

E concede l’onore delle armi anche all’avversario per il Mondiale: “Verstappen è stato bravo, arrivare secondo partendo da dietro era difficilissimo”.

I più visti

Leggi tutto su Sport