• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 18 gennaio 2022 - Aggiornato alle 15:05
News
  • 14:58 | Inter, in due salutano: Sensi alla Samp e Vecino alla Lazio
  • 13:51 | L'addio di D'Aversa: 'Derby e media salvezza non sono bastati'
  • 13:34 | Chi è la nuova presidente del Parlamento europeo
  • 12:11 | Australian Open, Sinner non sbaglia e vola al secondo turno
  • 12:09 | In quali negozi NON servirà il Green Pass
  • 11:53 | Le “Creature Fantastiche” popolano gli Uffizi di Firenze
  • 11:49 | La cerimonia in ricordo di Sassoli, a Strasburgo
  • 11:15 | Scuola e Covid, i presidi lamentano "enormi difficoltà gestionali"
  • 10:40 | Il nuovo record di dosi settimanali
  • 10:31 | La Juve vuole subito un nuovo centrocampista
  • 10:22 | Il terremoto in Afghanistan
  • 09:58 | La gran vittoria della Fiorentina sul Genoa (6-0)
  • 08:53 | La Cina annulla la vendita dei biglietti per l’Olimpiade invernale
  • 08:37 | Il Napoli vince a Bologna e sale in classifica
  • 08:21 | Un errore arbitrale e il Milan perde con lo Spezia
  • 07:00 | Il Quirinale, il virus, il rapporto Oxfam e le altre notizie in prima pagina
  • 06:00 | I candidati alla presidenza del Parlamento europeo
  • 22:50 | Fiorentina a valanga sul Genoa. Al Franchi è 6-0
  • 21:31 | Milan, colpo Spezia a San Siro. Il Napoli passeggia a Bologna
  • 20:31 | Milan, colpo Spezia a San Siro. Il Napoli passeggia a Bologna
Toprak Razgatlioglu è campione del mondo Superbike 2021 Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea - Credit: Otto Moretti / IPA / Fotogramma
MOTOCICLISMO 21 novembre 2021

Toprak Razgatlioglu è campione del mondo Superbike 2021

di Federico Bandirali

In Indonesia Rea vince Gara 1. Il  turco della Yamaha chiude 2° e detronizza il “Cannibale” dopo 6 stagioni

Toprak Razgatioglu si è laureato campione del Mondo Superbike 2021, dopo aver centrato il secondo posto in Gara 1 (partita con 15 minuti di ritardo) del Round conclusivo in Indonesia – rinviata per una tempesta sul circuito di Mandalaka e causa della cancellazione della Superpole Race – alle spalle della Kawasaki di Jonathan Rea, detronizzato a sei anni dal primo titolo conquistato in sella alla Ninja con una manche d’anticipo rispetto alla fine della stagione.

 

Il 25enne turco della Yamaha, senza dubbio talentuosissimo e probabilmente destinato a proseguire la sua già brillante carriera in MotoGP a partire dal 2023, chiude un’era e apre un nuovo capitolo per le derivate di serie, spodestando il nordirlandese anche per via dei giri motore ridotti per la verdona sin da inizio stagione secondo le facoltà degli organizzatori di Dorna utili a tenere equilibrati i valori in campo, ma evidentemente penalizzanti oltremodo per la moto a quel punto “stravolta” del Cannibale.

Che per ora si porta a 25 punti dal turco, ma stante il maggior numero di successi del centauro della Casa di Iwata nel 2021 inutilmente.

 

Rea, ovviamente, nella prossima stagione proverà a riprendersi quanto perso, ovvero il numero 1 sulla livrea verde dopo sei stagioni consecutive.

La sfida è già rilanciata, e Razagatlioglu ha mostrato di avere la stoffa del fuoriclasse anche in Gara 1 a Mandalaka, scivolando al secondo posto dopo una partenza su pista umida e un brutto errore che poteva costare una caduta per riprendersi la leadership sul Cannibale.

 

Ma una volta finito anche alle spalle di Redding (dopo un bel botta e risposta in precedenza e sull'umido con Bassani) - che ha poi superato nell’ultima uscita con Ducati il nordilandese prima di subire un bel controsorpasso -, Toprak ha rimediato “accontentandosi” del secondo gradino del podio con conseguente titolo iridato non senza aver dato prima spettacolo costingendo all'errore il britannico nonostante il motore delle Rosse.

Amara consolazione per Rea aver vinto la 101esima gara in Superbike in carriera, record all-time, per via dei 12 punti teoricamente in palio nella gara sprint "cancellati" causa diluvio sabato poco prima del via a renderla vana.

 

Bene i due rookie azzurri Locatelli (Yamaha ufficiale) e Axel Bassani (Ducati indipendente), rispettivamente quarto e quinto davanti alla BMW dell’olandese van der Mark e alla Honda di Alvaro Bautista, all’ultima giornata in sella alla CBR prima di riprendere possesso della Panigale V4 R dopo due anni deludenti.

 

Ottavo alla penultima manche di una carriera fatta di alti e bassi il gallese Chaz Davies con la Ducati del team GoEleven, mentre Mercado (Honda) e Sykes chiudono la top ten. Solo undicesimo lo statunitense Gerloff, scattato dalla terza casella al via e scomparso in corsa, ma comunque capace di chiudere davanti alla seconda Ducati ufficiale di Rinaldi.

 

Adesso Gara 2 in Indonesia solo per il commiato finale, con poco o nulla in ballo se non il quarto posto in classifica tra Locatelli (203 punti) e il riminese di Borgo Pangale (202).

 

Che, visto l’andazzo tra Libere, Superpole e Gara 1, è chiamato a una mini impresa in Gara 2, con via all’orario originariamente  previsto e davvero quasi niente da dire.O forse sì, visto che con nulla in palio in molti vorranno prendersi rischi dando spettacolo prima che cali il sipario sulla stagione che ha chiuso un’era.

I più visti

Leggi tutto su Sport