Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 28 settembre 2020 - Aggiornato alle 20:32
Live
  • 20:32 | Fiorella Mannoia, cosa sappiamo del nuovo disco e del tour
  • 20:12 | Usa 2020: Google non accetterà spot politici ad urne chiuse
  • 20:02 | Vin Diesel diventa cantante: ecco "Feel Like I Do"
  • 19:23 | Trump e le tasse: l'inchiesta del New York Times
  • 19:19 | Serie A, via a una settimana di big match
  • 17:45 | Reddito di cittadinanza, l'idea di Conte per renderlo più efficace
  • 17:30 | WhatsApp: come non salvare foto e video nella galleria del telefono
  • 16:56 | Venti giorni di stop per Lorenzo Insigne, salta la Juventus
  • 14:45 | Cabine armadio, pro e contro
  • 14:42 | Un giudice ha sospeso il divieto di scaricare TikTok negli Usa
  • 14:18 | Totti in ospedale dalla calciatrice della Lazio uscita dal coma
  • 14:02 | Pirlo: 'Nei momenti difficili esce il carattere di una squadra'
  • 14:00 | Mercoledì i tre recuperi, gli arbitri designati
  • 13:37 | Milano e Torino candidate a ospitare le finali di Nations League
  • 13:36 | Playoff NBA: Miami batte Boston in Gara 6 e conquista le Finals
  • 13:26 | Kit Harington diventerà presto papà
  • 12:45 | Taylor Swift batte Whitney Houston: ecco il nuovo record della popstar
  • 12:30 | Joaquin Phoenix e Rooney Mara sono diventati genitori
  • 12:27 | Il perché degli scontri fra Armenia e Azerbaijan
  • 12:08 | Chi era Philippe Daverio, divulgatore d’arte
leclerc-lavoriamo-ciclo-ferrari - Credit: Fotogramma/IPA
formula 1 5 agosto 2020

Leclerc guarda avanti: “Lavoriamo per un nuovo ciclo Ferrari”

di Pierfrancesco Catucci

Il pilota della Ferrari si racconta in un’intervista a Veltroni per la Gazzetta

Definirlo ancora “rivelazione” dopo quello che ha fatto nella passata stagione è quantomeno riduttivo.

Charles Leclerc è ormai una certezza della Formula 1 ed è il presente e il futuro della Ferrari. Due podi in quattro gare in una stagione in cui la monoposto di Maranello sembra la lontana cugina di quella veloce apprezzata negli ultimi anni, danno ancora più valore al giovane pilota monegasco cresciuto con il sogno di guidare “la macchina rossa. Anche prima di sapere che si chiamasse Ferrari, era la mia magnifica ossessione” racconta in un’intervista rilasciata a Walter Veltroni per La Gazzetta dello Sport.

 

La macchina rossa l’ha raggiunta e, con lui al volante, sembra un pizzico più veloce di quanto realmente non sia. “Sono consapevole – prosegue Leclerc – che è il sogno di tanti arrivare a Maranello. Dunque sento la responsabilità di portare in alto il nome della Ferrari. Questo momento non è facile in pista, c’è tanto lavoro da fare. Però è interessante avere un progetto comune così lungo. Consente di lavorare bene e di provare a costruire qualcosa di interessante, un nuovo ciclo. Sicuramente guidare una Ferrari è, insieme, un sogno che si realizza, una enorme responsabilità e un grandissimo onore”.

 

Il problema, però, è che questa stagione (e probabilmente anche la prossima) è davvero dura per la Ferrari che sta cercando di capire cosa non ha funzionato nella programmazione e sta già lavorando per il 2022 quando la rivoluzione dei regolamenti rimetterà tutti sullo stesso livello. “Quest’anno realisticamente sarà molto più difficile vincere qualche Gran Premio però proveremo in ogni modo e io darò tutto in pista”.

 

Tra i ricordi del caro amico Jules Bianchi prematuramente scomparso in pista, dell’avversario alla Red Bull Max Verstappen e i complimenti al marziano sulla Mercedes Lewis Hamilton, Leclerc prova anche a guardare al futuro della rossa. E quando Veltroni gli chiede quando la Ferrari tornerà a vincere, lui risponde così: “Questa è una domanda complicata. Dare un tempo esatto è molto difficile. Adesso è un momento assai complesso per la Scuderia, dunque ci vorrà abbastanza tempo. Quanto, ora, non lo so. Però credo che nel 2022 ci sarà un rilevante cambiamento di regole e quella sarà una grandissima opportunità per cambiare le cose. E noi dobbiamo lavorare per cambiarle nel 2022. Per aprire un nuovo ciclo di successi Ferrari”.

Leggi tutto su Sport