TimGate
header.weather.state

Oggi 04 agosto 2022 - Aggiornato alle 13:00

 /    /    /  marko red bull mondiale
Marko spinge la Red Bull: “Due vittorie e il Mondiale è nostro”

- Credit: Fotogramma/IPA

formula 126 ottobre 2021

Marko spinge la Red Bull: “Due vittorie e il Mondiale è nostro”

di Franco Porto

Il consulente di Mateschitz guarda con fiducia a Messico e Brasile

La vittoria di Verstappen davanti a Hamilton ad Austin, in Texas, ha dato grande entusiasmo alla Red Bull che ora vede il titolo più vicino. I punti di vantaggio sul sette volte campione del mondo della Mercedes sono 12 e l’olandese punta a incrementarli ancora in Messico, dove si correrà nel prossimo weekend.

 

E anche Helmut Marko, ex pilota e consulente di Mateschitz, il proprietario di Red Bull, si sbilancia: “È un vantaggio che ci rende ottimisti. Le ultime tre gare erano in realtà tutte favorevoli a Mercedes, le prossime due (in Messico e Brasile, ndr) dovrebbero esserci favorevoli perché si correrà in quota”.

 

E ancora: “Ho detto che dovevamo vincere 10 gare se avessimo voluto il mondiale, restano ancora due gare da vincere (e potremmo poi controllare nelle gare in medio Oriente. Saranno piste con rettilinei molto lunghi ancora una volta e Mercedes sicuramente ne trarrà vantaggio”.

 

Il tutto alla luce della regolarità con cui Verstappen sta portando avanti la stagione e della capacità del muretto di gestire al meglio le più diverse soluzioni strategiche: “Abbiamo sconvolto tutta la gara (dice a Sky Germania in riferimento all’ultimo GP, ndr). Purtroppo la partenza non è andata bene, Max non ha potuto farci niente. È incredibile come Max abbia conservato le gomme. Mercedes è sembrata non essere così competitiva all'inizio, a serbatoio pieno. Noi dovevamo essere in testa in quel frangente, altrimenti non sarebbe stato possibile vincere”.