Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 29 ottobre 2020 - Aggiornato alle 18:00
Live
  • 18:56 | Come attivare la Pec (Posta Elettronica Certificata) in modo facile e veloce
  • 16:14 | Juventus e Barça si "pungono" su Twitter
  • 16:00 | Nicole Kidman e il regalo per il compleanno del marito
  • 15:32 | “Moon Knight”, la nuova serie tv della Marvel
  • 15:10 | Come fare le crepes, la ricetta perfetta
  • 15:01 | Impasto Bonci: la ricetta per la pizza in teglia
  • 14:59 | “Dreamland”, il nuovo film di Margot Robbie
  • 14:34 | Zucchero e Sting insieme nel brano inedito "September"
  • 14:15 | Heidi Klum fa la turista a Berlino
  • 14:07 | L’ecatombe ecologica in Sudafrica
  • 14:01 | "Vent'anni" è il singolo che segna il ritorno dei Maneskin
  • 13:56 | Portatovaglioli fai da te: natalizi o pasquali
  • 13:44 | Ibra risponde a Ronaldo:'Tu non sei Zlatan, non sfidare il virus'
  • 13:21 | Brad Pitt è tornato single
  • 12:54 | La Roma prepara (di nuovo) l'assalto a El Shaarawy
  • 12:42 | "Ok boomer", cosa significa?
  • 12:35 | L’attentato nella cattedrale di Nizza
  • 12:33 | Covid: come tornare in Italia dall'estero
  • 12:32 | Cosa sta facendo l'Irlanda contro il coronavirus (con buoni risultati)
  • 12:32 | Cos’è la grafologia?
MotoGP, Catalogna: Morbidelli vola nelle libere del venerdì al Montmelò Franco Morbidelli - Credit: Luca Marenda/PACIFIC PRES/SIPA / IPA / Fotogramma
MOTOMONDIALE 2020 25 settembre 2020

MotoGP, Catalogna: Morbidelli vola nelle libere del venerdì al Montmelò

di Redazione

Rossi chiude la top ten. Dovizioso e Bagnaia in difficoltà e fuori dai 10 nella combinata dei tempi

Dopo l’annuncio di Valentino Rossi, che ha svelato un “segreto di Pulcinella” confermando che nel 2021 passerà alla Yamaha Petronas con contratto annuale in attesa dell’ufficialità, nelle Libere del venerdì del GP di Catalogna in programma sul circuito del Montmelò (Barcellona), è proprio il team Petronas a dettar legge.

Sia nelle FP1 del mattino con Fabio Quartararo, che soprattutto, nelle FP2 pomeridiane, con Franco Morbidelli a stampare un 1’39”789. Ovvero il miglior tempo di giornata anche nella combinata dei tempi. Alle sue spalle, a sorpresa, il francese Johann Zarco (Ducati Avintia) a un  decimo e qualche millesimo dal “Morbido”, con Brad Binder a portare la KTM in terza posizione (+0”219).

 

La sessione pomeridiana ha visto tutti i piloti provare il time-attack per entrare nei 10 e garantirsi, in attesa delle FP3 di sabato mattina, l’accesso diretto alle Q2. C’è riuscito Maverick Vinales, 4° con la M1 ufficiale (+0”419) al pari di Takaaki Nakagami con la Honda LCR (5° a 632 millesimi da Morbidelli) e di Quartararo, sesto con il miglior riscontro ottenuto al mattino (+0”642).

 

Chiudono i dieci, nell’ordine, Joan Mir con la prima delle due Suzuki (+0”652), Pol Espargaro con la seconda KTM ufficiale (+0”685), un redivivo Alex Marquez con la Honda HRC (+0”689) e Valentino Rossi, decimo con sette decimi abbondanti di ritardo dal futuro compagno di team. Male le Ducati, ufficiali e non, con il leader del mondiale Andrea Dovizioso solo 15°, Bagnaia addirittura 20° e Danilo Petrucci ultimo. Desolante.

Leggi tutto su Sport