Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 24 novembre 2020 - Aggiornato alle 12:45
Live
  • 12:30 | Come arredare un monolocale con stile
  • 12:19 | Ibrahimovic attacca FIFA, EA Sports risponde
  • 12:00 | Sofia di Svezia candidata al premio “Eroi del Covid”
  • 11:54 | Napoli, Gennaro Gattuso e la sua minaccia di dimissioni
  • 11:53 | I Kiss terranno un super concerto in streaming a Capodanno
  • 10:55 | Petrelli, il 2001 che ha fatto tre gol davanti a Pirlo
  • 10:54 | Economia, le dieci questioni più importanti del 2021
  • 10:50 | Chi è Janet Yellen, Segretario al Tesoro di Joe Biden
  • 10:19 | Come il Milan intende sostituire Ibra
  • 09:57 | La Lazio aspetta lo Zenit all’Olimpico
  • 09:40 | Il via libera alla transizione tra Trump e Biden
  • 09:30 | Operazione Risorgimento Digitale: "E-commerce"
  • 06:00 | I titoli dei giornali di martedì 24 novembre
  • 22:45 | Youssoufa Moukoko è “il più grande talento del mondo”
  • 22:02 | Etiopia, l'ultimatum del premier alle forze del Tigré
  • 22:00 | Il "gol di Muntari" è il più grande rimpianto di Adriano Galliani
  • 20:57 | PayPal, in arrivo le raccolte fondi per le donazioni
  • 20:47 | Su Google Meet i gruppi di lavoro ora sono disponibili per tutti
  • 20:46 | Natale, 10 milioni di italiani pronti a partire nonostante il virus
  • 20:08 | Ride 4 è ora disponibile su tutte le piattaforme
MotoGP, Portogallo: Oliveira (KTM) scatterà dalla pole al Portimao Miguel Oliveira - Credit: Hasan Bratic/SIPA / IPA / Fotogramma
MOTOMONDIALE 2020 21 novembre 2020

MotoGP, Portogallo: Oliveira (KTM) scatterà dalla pole al Portimao

di Federico Bandirali

Il portoghese detta legge in casa precedendo Morbidelli e Miller. Male Dovizioso (12°), disastro Rossi (17°)

In vista del GP del Portogallo, ultima tappa del Motomondiale 2020, sullo splendido tracciato del Portimao, sconosciuto ai protagonisti della MotoGP, Miguel Oliveira ha fatto gli onori di casa nelle qualifiche conquistando d’autorità la pole position con il tempo di 1’38”892.

Alle spalle del centauro della KTM (team Tech3) e staccato di appena 44 millesimi di secondo Franco Morbidelli con la Yamaha Petronas. Il Morbido, costretto a passare dalle Q1, evidentemente non vuole lasciare nulla di intentato, e dopo il terzo successo stagionale a Valencia ha tutte le intenzioni di ripetersi nell’Algarve.

 

- LEGGI ANCHE - MotoGP 2020: Oliveira ha vinto il GP di Stiria, Dovizioso 5°

 

A chiudere la prima fila, il protagonista dello spettacolare duello con Morbidelli in Spagna, ovvero l’australiano Jack Miller all’ultima uscita con la Ducati del team Pramac prima di passare alla “squadra” ufficiale, con 146 millesimi di ritardo dal portoghese.

 

Seconda fila per Cal Crutchlow (+0”264), ai saluti con la Honda del team LCR e atteso in Yamaha come collaudatore, con l’altra M1 del team Petronas di Fabio Quartararo (+0”307) in quinta posizione e la Honda HRC di un sorprendente Stefan Bradl (+0”312) a scattare dalla sesta casella al via.

 

In terza fila, poi, la Ducati del team Avintia del francese Johann Zarco (+0”346) davanti alla Yamaha ufficiale di Maverick Viñales (+0”368) e alla KTM di Pol Espargaro (+0”392).

 

Chiude la top ten Alex Rins con la Suzuki a oltre mezzo secondo da Oliveira, con Dovizioso 12° al via nella gara di addio alla Ducati preceduto da Nakagami, e Pecco Bagnaia  a guidare il plotoncino dei delusi di giornata seguito da Valentino Rossi (17°) e da Danilo Petrucci, mentre Lorenzo Savadori scatterà dalla diciannovesima casella in griglia con l’Aprilia davanti al neo campione del mondo Joan Mir, escluso dalle Q1 e in grosse difficoltà sul circuito portoghese.

I più visti

Leggi tutto su Sport