Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 03 dicembre 2021 - Aggiornato alle 11:52
News
  • 11:39 | Wrestling, l’italiano Aichner per l’NXT Tag Team Champion
  • 10:12 | Lavoro, la ripresa è precaria
  • 09:45 | Le dimissioni del cancelliere austriaco Schallenberg
  • 09:29 | Tutti i nomi per sostituire Kjaer
  • 09:16 | Merkel lascia aprendo all’obbligo vaccinale
  • 09:16 | SBK 2022, Razgatlioglu continuerà a correre col numero 54
  • 09:01 | Il pazzo pareggio tra Lazio e Udinese (4-4)
  • 07:00 | I vaccini e i lockdown in Europa e le altre notizie sulle prime pagine
  • 02:04 | Lazio-Udinese 4-4: Acerbi illude i capitolini, Arslan pari al 99'
  • 23:52 | Rafa Nadal rassegnato: “Sarà Djokovic il primatista di Slam vinti”
  • 21:03 | Torino-Empoli 2-2: Romagnoli e La Mantia rimontano i granata
  • 17:48 | Economia, la ripresa forte dell'Italia
  • 17:30 | La classifica delle città più vivibili
  • 17:11 | Kjaer, coinvolti i legamenti: necessario l'intervento
  • 17:00 | Covid, i dati del 2 dicembre: tasso di positività al 2,5%
  • 16:48 | Lesione al legamento per Kjaer
  • 16:05 | Calcio: due giornate a Spalletti, salta Atalanta ed Empoli
  • 15:45 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 13:17 | Vaccini, per Pfizer dovremo fare richiami per diversi anni
  • 13:15 | Ecumenismo alla Casa Bianca di Joe Biden, si celebra Hanukkah
MotoGP 2021, Quartararo incredulo: “Il mio mondiale è un sogno” Fabio Quartararo - Credit: Cordon Press / IPA / Fotogramma
MOTOMONDIALE 2021 24 ottobre 2021

MotoGP 2021, Quartararo incredulo: “Il mio mondiale è un sogno”

di Simone Colombo

Il transalpino, al primo titolo iridato, a caldo non ha razionalizzato quanto fatto. Ma ora sarà “festa in famiglia”

Fabio Quartararo, complice la caduta di Pecco Bagnaia a quattro giri dal termine del GP dell’Emilia Romagna e del Made in Italy a Misano, si è laureato campione del Mondo MotoGP 2021, centrando il suo primo titolo iridato nella classe regina.

Eppure, nonostante alla vigilia fosse molto probabile un simile epilogo, una volta tagliato il traguardo il francese della Yamaha è rimasto quasi incredulo: “Io campione del mondo? Ancora non ci credo, non riesco neanche a parlare, è una situazione stranissima, è un sogno, una sensazione bellissima”.

 

A chiudere un weekend complesso, con il 15° tempo in qualifica e una rimonta che comunque avrebbe tenuto accesa la lotta, la caduta di Bagnaia, ovvero il punto di svolta per consegnare immediatamente nelle mani di Quartararo il titolo mondiale, con Bastianini a soffiargli il podio all’ultimo giro nella più indolore delle “sconfitte”.

 

 

“Ci godremo la vittoria questa sera, festeggerò con la mia famiglia. Adesso non trovo le parole per esprimere la mia felicità”. Il francese, evidentemente, deve ancora prendere atto razionalmente di quanto fatto al primo anno nel team ufficiale, ovvero vincere il mondiale dopo 3 anni nella classe regina. Marquez, l’anno prossimo, non gli renderà la vita facile, ma per ora è tempo di applausi, abbracci e complimenti per il franco-siciliano Fabio. Bravò..

I più visti

Leggi tutto su Sport