Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 17 ottobre 2021 - Aggiornato alle 12:43
News
  • 18:28 | 7 cose da fare e da vedere ad Ascoli
  • 13:14 | Nel 2020 in Italia i poveri sono aumentati del 44%
  • 12:43 | L'appello del Papa alla liberalizzazione dei brevetti sui vaccini
  • 12:32 | Il Texas ha vietato gli sport femminili agli atleti transgender
  • 12:30 | Così la sostenibilità è entrata nelle nostre vite
  • 10:49 | Ricciardi: “Ci avviamo a una situazione di sicurezza”
  • 10:45 | Perché aumenta la fame nel mondo
  • 10:31 | La grave situazione epidemiologica in Russia
  • 09:42 | Nel 2022 la Formula 1 correrà 2 volte in Italia
  • 00:59 | L’amaro ritorno di Inzaghi all’Olimpico: Lazio-Inter 3-1
  • 00:27 | La vittoria in rimonta del Milan sul Verona (3-2)
  • 22:36 | Basket. Serie A: la Virtus “scopre” Mannion e batte Trieste 95-79
  • 22:03 | SBK 2021, Argentina: Razgatlioglu trionfa in Gara 1 su Rea e Rinaldi
  • 21:55 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 20:37 | I ballottaggi delle elezioni comunali a Roma e in altri 64 comuni
  • 18:49 | Francia, tamponi a pagamento per incoraggiare le vaccinazioni
  • 18:15 | Il nuovo record di tamponi: oltre mezzo milione in 24 ore
  • 17:00 | Covid, i dati del 16 ottobre: tasso di positività allo 0,6%
  • 13:00 | Come funziona l'app che verifica i codici dei green pass
  • 12:02 | Il discorso di Mattarella per la Giornata Mondiale dell'Alimentazione
MotoGP 2021, Misano: super Bagnaia centra la pole, Miller 2° Pecco Bagnaia - Credit: Cordon Press / IPA / Fotogramma
MOTOMONDIALE 2021 18 settembre 2021

MotoGP 2021, Misano: super Bagnaia centra la pole, Miller 2°

di Antimo Cecere

Doppietta Ducati (e record della pista per Pecco) con Quartararo 3°. Bene le Aprilia, malissimo Rossi

Dopo aver finalmente centrato il primo successo in MotoGP ad Aragon, Pecco Bagnaia conquista la pole position a Misano con uno stratosferico 1’31”065: nuovo record della pista e giù il cappello.

Il piemontese, precede in griglia il compagno di squadra in Ducati Jack Miller, regalando a Borgo Panigale una fantastica doppietta sul circuito in riva all’Adriatico, con il leader del mondiale Fabio Quartararo bravo a contenere i danni con il terzo riscontro cronometrico (+0”302) in una sessione di qualifiche condizionate dal cielo grigio e, di conseguenza, da un susseguirsi incessante di giri veloci.

 

Quarta casella al via per la Ducati del team Pramac affidata a Jorge Martin, che apre la seconda fila precedendo il compagno di team Zarco e la Honda di Pol Espargaro.

 

Settimo Marc Marquez, in difficoltà e costretto a passare dalla Q1 al mattino, e poi caduto mentre provava a tenere la scia di Bagnaia per scalare la classifica, con Aleix Espargaro, Rins, Vinales a chiudere, nell’ordine, la top ten. A completare la quarta fila il campione del mondo in carica Joan Mir con la seconda Suzuki e Enea Bastianini in sella alla Ducati in configurazione 2020 del team Avintia.

 

Male gli italiani, con Morbidelli solo 15° al debutto sulla M1 ufficiale e preceduto anche dal collaudatore della Ducati Michele Pirro, mentre Rossi e Dovizioso con le Yamaha del team Petronas chiudono mestamente la classifica piazzandosi rispettivamente in 23esima e 24esima posizione.

I più visti

Leggi tutto su Sport