Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
    • Ricette
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 14 giugno 2021 - Aggiornato alle 06:12
Live
  • 07:08 | Facebook Messenger: in arrivo tre novità, ma non tutte subito
  • 06:12 | SBK 2021, le pagelle del GP dell’Emilia Romagna a Misano
  • 00:01 | Basket, si avvicina il preolimpico e Sacchetti ritrova Melli
  • 23:28 | Djokovic vince il Roland Garros e ora “vede” Federer e Nadal
  • 20:54 | Microsoft, altri indizi sull'arrivo di Windows 11
  • 19:01 | Google collegherà con un cavo sottomarino Usa e Sud America
  • 18:48 | Vaccini: a che punto siamo in Europa
  • 18:15 | Biden e Draghi, piena sintonia all’incontro al G7
  • 17:30 | Covid, i dati del 13 giugno in Italia
  • 17:16 | L’Inghilterra ha sconfitto la Croazia all’esordio (1-0)
  • 17:11 | In arrivo un prequel (animato) de I”Il Signore degli Anelli”
  • 16:03 | 5 cose che non possono mancare se amate lo stile country
  • 15:52 | Covid, il Regno Unito potrebbe rinviare le riaperture
  • 15:49 | Le parole di Speranza sul vaccino AstraZeneca
  • 15:35 | SBK 2021, Misano: Razgatlioglu ha vinto Gara 2 su Rinaldi e Rea
  • 15:30 | Il Milan punta Junior Firpo come vice Theo Hernandez
  • 15:13 | Niente pellegrinaggio alla Mecca per gli stranieri
  • 15:00 | Cicloturismo, la nuova tendenza del 2021
  • 13:05 | SBK 2021, Misano: Rinaldi conquista anche la Superpole Race
  • 12:37 | Da Verona a Taormina, ecco il "Coraggio Live Tour" di Carl Brave
Marc Marquez sulla caduta a Jerez: “Sono vivo grazie agli air fence” Marc Marquez - Credit: Alessio Marini / IPA / Fotogramma
MOTOGP 2021 - GP DI SPAGNA 2 maggio 2021

Marc Marquez sulla caduta a Jerez: “Sono vivo grazie agli air fence”

di Redazione

Il Cabroncito illeso nello spaventoso incidente nelle FP3 “resta fiducioso” per il GP, ma riconosce di essersela vista brutta

Marc Marquez, tornato sul “luogo del delitto” che gli è costato un lungo calvario causa frattura all’omero destro lo scorso 19 luglio costringendolo a saltare la stagione 2020 e i primi due eventi in Qatar del 2021, ovvero il circuito “Angel Nieto” di Jerez della Frontera teatro del GP di Spagna, è stato nuovamente protagonista di una tremenda caduta in curva 7 causa chiusura all’anteriore della sua Honda RC213V nelle Libere del sabato mattina.

Scampato il pericolo con la moto impazzita che, come un proiettile da centinaia di chilogrammi, ha terminato la sua corsa contro le protezioni di gomma non travolgendo per una questione di centimetri. E, dopo le qualifiche chiuse al 14° posto, l’otto volte iridato ha deciso di tornare sull’accaduto.

 

 

Queste le sue parole nel merito, che rendono l’idea del rischio corso ben maggiore rispetto alla pur brutta caduta del 2020 sul tracciato andaluso: “Sono vivo grazie agli air fence (ovvero le protezioni in gomma a bordo pista utili ad attutire gli impatti), sappiamo che le moto ormai vanno sempre più forte e i rischi possono aumentare, ma in questo caso abbiamo visto anche il grandissimo lavoro della Safety Commission". 

 

Spavento evidente per l’otto volte iridato, che nell’intervento video è parso comunque al 100%, carico e financo sorridente: “Prima o dopo sapevo che sarebbe arrivata una caduta, ma ho scelto la curva peggiore per farlo visto che è uno dei punti più veloci del circuito”.

 

"L'importante è che sia qui, ero un po' disorientato ma il braccio è okay ora quello che conta è che mi senta bene fisicamente. Più che altro la caduta ha condizionato la qualifica: ho scelto la gomma morbida davanti pensando a quella curva, non al feeling con la moto. Non sono contento per la mia posizione in griglia, ma resto fiducioso per la gara”, la chiosa del fuoriclasse di Cervera.

 

 

Scampato il pericolo, è già ora di guardare avanti, e se si parla di piloti del Motomondiale e di campioni indiscussi la storia insegna che per molti, se non tutti, è così. Eccezione recente? Jorge Lorenzo, ma il discorso sull’ex pilota maiorchino è complesso e fonte di interminabili spunti la cui sintesi è una: non connesso con la realtà, passata e presente.

I più visti

Leggi tutto su Sport