Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 luglio 2021 - Aggiornato alle 14:55
Live
  • 14:35 | Camila Giorgi non si ferma più: è ai quarti di finale!
  • 14:14 | Covid, così aumenta il rischio per i non vaccinati
  • 13:55 | In che senso le due Coree hanno ripreso a parlarsi
  • 13:41 | Scuola, l'obbligo vaccinale è sempre più verosimile
  • 13:04 | Ancora un successo per le azzurre del volley
  • 11:49 | Lazio, c’è l’autocandidatura di Shaqiri
  • 11:30 | La concorrenza nei servizi pubblici: ancora una riforma del governo Draghi
  • 11:13 | Caos Tunisia, il presidente Saied: 'Questo non è colpo di Stato'
  • 10:15 | Pallanuoto, grande rimonta del Settebello con la Grecia
  • 10:09 | Pellegrini nella storia: quinta finale olimpica come Phelps
  • 10:03 | Naomi Osaka perde a sorpresa, eliminata dalle Olimpiadi
  • 01:00 | I vaccini obbligatori per i docenti e le altre notizie sulle prime pagine
  • 22:10 | Aperta la Bourse de Commerce - Collection François Pinault a Parigi
  • 20:30 | Covid, i dati del 26 luglio: il tasso di positività è al 3,5%
  • 20:02 | Tunisia, il Parlamento: le decisioni del presidente sono 'nulle'
  • 18:43 | Scherma: chi è Daniele Garozzo, medaglia d’argento nel fioretto
  • 17:20 | Francia, i vaccini obbligatori per il personale sanitario
  • 16:20 | Perché in Tunisia è stato sospeso il Parlamento
  • 15:37 | Basket, Doncic incanta subito, 48 punti e Argentina stesa 118-100
  • 15:11 | L'obiettivo del 60% di vaccinati entro fine luglio
MotoGP 2021, Germania: Zarco centra la pole position al Sachsenring Johann Zarco - Credit: Cordon Press / IPA / Fotogramma
motomondiale 2021 19 giugno 2021

MotoGP 2021, Germania: Zarco centra la pole position al Sachsenring

di Simone Colombo

Il francese della Ducati precede Quartararo e l’Aprilia di Aleix Espargaro. Rossi, Mir e Vinales in difficoltà

Johann Zarco (Ducati Pramac) scatterà dalla pole position nel GP di Germania classe MotoGP, dopo una sessione di qualifiche quantomeno strana e partita in ritardo a causa di mancanza di elettricità nei box Ducati e Honda.

Il francese, piazzato il miglior tempo girando in 1’20”236, ha poi provato ad abbassare ulteriormente il riscontro cronometrico una volta tagliato il traguardo, salvo cadere e chiudere così la sessione.

 

Scivolone senza conseguenze, con Fabio Quartararo capace solo di avvicinarsi al tempone del connazionale in sella alla Yamaha, chiudendo in seconda posizione (+0”011) davanti ad un eccellente Aleix Espargaro, terzo con l’Aprilia riportata in prima fila a 21 anni di distanza dalla pole ottenuta in Australia da Jeremy McWilliams con le allora 500 cc.

 

Tempi molto vicini per tutti, con Jack Miller in quarta posizione in sella alla Ducati Factory (+0”272) a precedere il redivivo Marc Marquez (+0”331) e un comunque convincente Miguel Oliveira su KTM (+0”353). Settimo tempo per Jorge Martin (Ducati Pramac), seguito dalla seconda Honda ufficiale di Pol Espargaro e da quella del team LCR affidata al giapponese Takaaki Nakagami.

 

A chiudere la top ten Pecco Bagnaia, primo degli italiani a 575 millesimi da Zarco, con la Suzuki di Alex Rins e l’altra Honda LCR di Alex Marquez che completano la quarta fila.

 

Male, ancora, Valentino Rossi, 16° e preceduto anche da Enea Bastianini, con il campione del mondo in carica Joan Mir 17° davanti a Morbidelli (pure lui caduto) e Danilo Petrucci, mentre Maverick Vinales non va oltre un imbarazzante 21esima posizione chiudendo le qualifiche come peggior pilota della Casa di Iwata. E, viste le difficoltà del Morbido e del Dottore, era difficile.

I più visti

Leggi tutto su Sport