Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 17 ottobre 2021 - Aggiornato alle 13:14
News
  • 18:28 | 7 cose da fare e da vedere ad Ascoli
  • 13:14 | Nel 2020 in Italia i poveri sono aumentati del 44%
  • 12:43 | L'appello del Papa alla liberalizzazione dei brevetti sui vaccini
  • 12:32 | Il Texas ha vietato gli sport femminili agli atleti transgender
  • 12:30 | Così la sostenibilità è entrata nelle nostre vite
  • 10:49 | Ricciardi: “Ci avviamo a una situazione di sicurezza”
  • 10:45 | Perché aumenta la fame nel mondo
  • 10:31 | La grave situazione epidemiologica in Russia
  • 09:42 | Nel 2022 la Formula 1 correrà 2 volte in Italia
  • 00:59 | L’amaro ritorno di Inzaghi all’Olimpico: Lazio-Inter 3-1
  • 00:27 | La vittoria in rimonta del Milan sul Verona (3-2)
  • 22:36 | Basket. Serie A: la Virtus “scopre” Mannion e batte Trieste 95-79
  • 22:03 | SBK 2021, Argentina: Razgatlioglu trionfa in Gara 1 su Rea e Rinaldi
  • 21:55 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 20:37 | I ballottaggi delle elezioni comunali a Roma e in altri 64 comuni
  • 18:49 | Francia, tamponi a pagamento per incoraggiare le vaccinazioni
  • 18:15 | Il nuovo record di tamponi: oltre mezzo milione in 24 ore
  • 17:00 | Covid, i dati del 16 ottobre: tasso di positività allo 0,6%
  • 13:00 | Come funziona l'app che verifica i codici dei green pass
  • 12:02 | Il discorso di Mattarella per la Giornata Mondiale dell'Alimentazione
La prima vittoria in MotoGP di Bagnaia su Marquez ad Aragon Francesco "Pecco" Bagnaia - Credit: Cordon Press / IPA / Fotogramma
MOTOGP 2021 12 settembre 2021

La prima vittoria in MotoGP di Bagnaia su Marquez ad Aragon

di Federico Bandirali

Il piemontese della Ducati la spunta in un duello all’ultima curva. Mir a podio, Bastianini ottimo 6°

Francesco Bagnaia estrae l’atteso coniglio dal cilindro e, dopo essere scattato dalla prima casella al via, vince il GP di Aragon al termine di un entusiasmante duello all’ultima curva con la Honda di Marc Marquez.

Primo successo in MotoGP per il piemontese della Ducati, bravo a rispondere ogni volta agli attacchi dell’otto volte iridato e batterlo in un corpo a corpo contro il re dei duelli all’ultima curva. Lo spagnolo, sul circuito amico del MotorLand, le ha provate letteralmente tutte, ma non è bastato per avere la meglio su Pecco e su una Desmosedici quasi impossibile da passare in rettilineo.

 

Terza piazza e prima nella gara degli altri per il campione in carica Joan Mir, sempre in zona podio ma mai in grado di reggere il ritmo forsennato del duo di testa cedendo così anche la seconda posizione nel Mondiale alle spalle di Quartararo a Bagnaia, lontano 53 punti dal francese della Yamaha che in Spagna non ha trovato la quadra chiudendo solo in ottava posizione.

 

Male anche le altre moto della Casa di Iwata, e difficoltà per Maverick Vinales all’esordio con l’Aprilia e 18° davanti ad un deluso e deludente Valentino Rossi.

 

La Casa di Noale prosegue comunque la sua scalata al vertice, con Aleix Espargaro quarto al traguardo e sempre sul codone di Mir. Strepitoso sesto Enea Bastianini, che con la Ducati in versione 2020 del team Avintia ha così completato un weekend di alto livello.

 

La gara

Al verde Bagnaia scatta bene dalla pole, Marquez si mette subito alle sue spalle passando Miller e Aleix Espargaro seguiti da Quartararo, Mir e Martin. Nessun azzardo su un asfalto che chiede molto agli pneumatici, Marquez resta dietro alla Ducati come un’ombra mentre Miller con un lungo butta perde due posizioni.

 

Si arriva alla volata finale con il duo di testa in lotta serrata, Marquez prova ‘affondo in curva 1, va lungo, riprova in curva 12, va ancora lungo ed è l’errore decisivo. Bagnaia, infatti, non si fa pregare e ne approfitta per prendere vantaggio e assaporare il gusto della vittoria anche nella classe regina. Su un otto volte campione del mondo, per quanto convalescente: Straordinario!

.

MotoGP, la classifica del Mondiale dopo il GP di Aragon

Fabio Quartararo (Yamaha, Fra): 214

Pecco Bagnaia 161 (Ducati, Ita): 161

Joan Mir (Suzuki, Spa): 157

I più visti

Leggi tutto su Sport