Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 03 dicembre 2021 - Aggiornato alle 11:03
News
  • 10:12 | Lavoro, la ripresa è precaria
  • 09:45 | Le dimissioni del cancelliere austriaco Schallenberg
  • 09:29 | Tutti i nomi per sostituire Kjaer
  • 09:16 | Merkel lascia aprendo all’obbligo vaccinale
  • 09:16 | SBK 2022, Razgatlioglu continuerà a correre col numero 54
  • 09:01 | Il pazzo pareggio tra Lazio e Udinese (4-4)
  • 07:00 | I vaccini e i lockdown in Europa e le altre notizie sulle prime pagine
  • 02:04 | Lazio-Udinese 4-4: Acerbi illude i capitolini, Arslan pari al 99'
  • 23:52 | Rafa Nadal rassegnato: “Sarà Djokovic il primatista di Slam vinti”
  • 21:03 | Torino-Empoli 2-2: Romagnoli e La Mantia rimontano i granata
  • 17:48 | Economia, la ripresa forte dell'Italia
  • 17:30 | La classifica delle città più vivibili
  • 17:11 | Kjaer, coinvolti i legamenti: necessario l'intervento
  • 17:00 | Covid, i dati del 2 dicembre: tasso di positività al 2,5%
  • 16:48 | Lesione al legamento per Kjaer
  • 16:05 | Calcio: due giornate a Spalletti, salta Atalanta ed Empoli
  • 15:45 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 13:17 | Vaccini, per Pfizer dovremo fare richiami per diversi anni
  • 13:15 | Ecumenismo alla Casa Bianca di Joe Biden, si celebra Hanukkah
  • 13:07 | Le otto nuove sale di Palazzo Maffei a Verona
MotoGP 2021, Rossi “in paranoia” per il ritiro definitivo a Valencia Valentino Rossi - Credit: Jan Woitas / IPA / Fotogramma
MOTOMONDIALE 13 ottobre 2021

MotoGP 2021, Rossi “in paranoia” per il ritiro definitivo a Valencia

di Federico Bandirali

Ai microfoni di Dazn Spagna il Dottore ha ammesso di non sentirsi pronto per l’addio alle gare

Valentino Rossi, ormai prossimo ad appendere il casco al chiodo, in un’intervista rilasciata a Dazn Spagna è tornato sulla sua decisione di porre fine ad una carriera a dir poco gloriosa una volta disputati gli ultimi 3 GP del 2021.

Il Dottore ha lasciato capire come sia stato difficile capire che era giunto il momento di smettere e lasciare le corse, spiegando: “Sono andato in paranoia pensando all’ultima gara in programma a Valencia. Non penso di essere pronto e preparato per il momento in cui smetterò di essere un pilota di MotoGP”.

 

Aggiungendo che “l’addio al Motomondiale non sarà facile, non mi ero mai preoccupato della cosa, ma adesso ho realizzato che la mia vita sta per cambiare”, con tanto di nuovo ruolo di genitore ad aspettarlo prima ancora di quello di manager che, nel caso, ricoprirà in futuro.

 

Valentino Rossi, giova ricordarlo, dopo nove titoli mondiali vinti (di cui 7 nella classe regina tra 500 cc e MotoGP) e 199 podi tra i big, la scorsa estate ha annunciato ufficialmente il suo ritiro, peraltro tardivo visti gli scarsi risultati ottenuti nelle ultime stagioni.

 

E, sebbene manchino tre gare alla fine inclusa quella a Misano dove il pubblico italiano potrà abbracciarlo virtualmente per l’ultima volta, evidentemente ha in Valencia un chiodo fisso per quello che comporterà dopo 25 anni sempre in sella.

 

“Quando ho annunciato il mio ritiro in Austria, non ero particolarmente condizionato dalle mie parole. Adesso, però, è diverso: ho realizzato che la mia vita sta per cambiare. Sono 15 anni che si parla del mio ritiro, ma non mi ero mai preoccupato della cosa. L’addio al Motomondiale non sarà facile, ma penso che possa comunque essere un bel momento, nonostante tutto”.

 

E l’appuntamento in Spagna di metà novembre si avvicina, con il Dottore che evidentemente se avesse ottenuto altri risultati non avrebbe annunciato un ritiro comunque tardivo, che non macchia di certo una carriera da numero uno nonostante le tempistiche rivedibili e ritardate fino al limite. Come le sue staccate, di una volta...

I più visti

Leggi tutto su Sport