TimGate
header.weather.state

Oggi 05 luglio 2022 - Aggiornato alle 05:00

 /    /    /  MotoGP 2022, cambiato il programma GP del Giappone a Motegi
MotoGP 2022, cambiato il programma GP del Giappone a Motegi

Joan Mir (Suzuki)- Credit: LM/Alessio Marini / IPA / Fotogramma

MOTOMONDIALE 202223 giugno 2022

MotoGP 2022, cambiato il programma GP del Giappone a Motegi

di Samuele Ghidini

Logistica dopo il GP di Aragon e conflitto in Ucraina determinano una modifica degli orari: ecco quali

Dopo i tanti problemi causati dalla pandemia nelle scorse due stagioni, con cancellazioni e cambi di programma improvvisi, anche nel 2022 la MotoGP vive un’annata ‘particolare’. Il contesto attuale con il conflitto in Ucraina – che ha già causato problemi logistici in occasione del GP d’Argentina – ha suggerito agli organizzatori (Dorna Sports, FIM e IRTA) di modificare con largo anticipo date e orari del Gran Premio del Giappone, in programma dal 23 al 25 settembre a Motegi dopo due anni di assenza dal calendario.

 

FIM, IRTA e Dorna hanno infatti annunciato cambiamenti per venerdì 23 settembre, dovuti a due motivi: da un lato, appunto, le difficoltà logistiche presentate dal GP di Aragon (Spagna) in programma il 18 settembre da un lato, e i conseguenti ritardi possibili negli spostamenti a causa della necessità di passare dallo spazio aereo ucraino dall’altro.

 

Di conseguenza, la decisione della federazione internazionale presa insieme ai costruttori e alla società che organizza il Motomondiale – Dorna Sports – è la seguente: niente prove Libere il venerdì mattina per le tre classi (Moto3, Moto2 e MotoGP), che disputeranno solo la sessione pomeridiana. Altri cambiamenti, tuttavia, non sono da escludere e saranno eventualmente comunicati successivamente.

 

Per ora, a cambiare e il programma delle FP1 come segue: quelle della Moto3 inizieranno alle 13.15 locali, poi la Moto2 scenderà in pista alle 14.10 e, infine con durata allungata da 45 a 75 minuti, le FP1 della MotoGP inizieranno alle 15.05.

 

Eliminate le FP3, per l’accesso diretto alla Q2 (i primi dieci nella combinata dei tempi delle libere) e quello che determina il passaggio dalla Q1 saranno presi in considerazione solo i riscontri cronometrici delle FP1 del venerdì e quelli delle FP2 del sabato mattina. Salvo eventuali ed ulteriori modifiche, dettate da un contesto quantomai instabile.