TimGate
header.weather.state

Oggi 30 settembre 2022 - Aggiornato alle 14:42

 /    /    /  MotoGP 2022, Aleix Espargaro in Austria per rifarsi
MotoGP 2022, Aleix Espargaro in Austria per rifarsi

Aleix Espargaro- Credit: Cordon Press / ipa-agency.net / Fotogramma

MOTOMONDIALE 202218 agosto 2022

MotoGP 2022, Aleix Espargaro in Austria per rifarsi

di Simone Colombo

Dopo la terribile caduta nelle FP4 a Silverstone, il catalano dell'Aprilia vuole tornare in alto con novità sulla RS-GP

Dopo un weekend di gara a dir poco complesso a Silverstone per via della tremenda caduta nelle FP4 e la conseguente decisione di correre sul dolore, rivelatosi nei controlli medici successivi alla gara dovuto alla frattura del tallone destro, Aleix Espargaro ha limitato i danni conservando il secondo posto nella classifica iridata a 22 punti da Fabio Quartararo, arrivando nono proprio alle spalle del francese nel Regno Unito.

 

Il dolore non ha abbandonato del tutto il catalano dell'Aprilia, che tuttavia si presenta combattivo anche a parole nella conferenza stampa alla vigilia del GP d'Austria sul rivisto circuito dello Spielberg e intenzionato ad inseguire il sogno mondiale a prescindere dai problemi fisici.

 

 

'Mi sento meglio con il piede infortunato a Silverstone e ho recuperato bene negli ultimi 10 giorni – le parole del centauro della Casa di Noale -. Peccato perché a Silverstone e Assen potevo fare due podi, ma spero di rifarmi qui. La nostra moto è migliorata nell'aerodinamica e a livello di motore: questa pista è molto sfidante in questi aspetti, quindi vedremo una volta in pista'.

 

Il catalano ha quindi aggiunto: 'Abbiamo fatto un grande lavoro per far arrivare il motore al livello dei migliori e non sono preoccupato per un futuro in cui non avremo più le concessioni che comunque ci hanno aiutato: lo sforzo maggiore è stato fatto per arrivare a questo livello, il resto sarà più semplice e ho piena fiducia nel lavoro dei ragazzi di Noale'. 

 

Umore alto anche se per motivi diversi per il compagno in Aprilia di Aleix Maverick Vinales, che nelle ultime gare è cresciuto costantemente: prima il terzo posto ad Assen, poi il secondo a Silverstone con la netta sensazione di aver perso l'occasione per mettere le ruote della sua RS-GP davanti a quelle di Pecco Bagnaia e della sua Ducati nell'ultimo giro.

 

L'obiettivo, ovviamente, è cercare di cogliere il primo successo con Aprilia ad un anno dall'imbarazzante divorzio con Yamaha, consumatosi proprio in Austria come un fulmine a ciel sereno ma determinante per il passaggio dello spagnolo a Noale.

'Arriviamo da due week end buoni e vogliamo lottare per la vittoria: penso che questa pista possa essere buona, sia per la nostra moto, sia per il mio stile', le parole convinte di un Vinales nuovamente combattivo.

 

Tornando poi sulla sospensione per ragioni disciplinari da parte di Yamaha nel 2021, preambolo al divorzio stanti le pesanti accuse della Casa di Iwata rispetto a manovre pericolose effettuate da Vinales con la M1, lo spagnolo dell'Aprilia ha preferito 'toccarla piano'.

 

'Negli ultimi 12 mesi mi sono impegnato a fondo con me stesso: sono ripartito dal fondo e grazie ad Aprilia mi sono ricostruito. Ho avuto buone giornate, ma il meglio deve ancora venire: sono felice di fare questo lavoro con l'Aprilia e di vedere Aleix davanti. Voglio aiutarli cercando di dare ancora di più', il commento di Vinales, che consapevole di essere fuori dalla lotta iridata non ha quindi nascosto come, tra gli obiettivi, vi sia anche il dare una mano all'amico e compagno di squadra Aleix Espargaro.