TimGate
header.weather.state

Oggi 25 settembre 2022 - Aggiornato alle 14:00

 /    /    /  Bagnaia pronto per il GP d'Austria: 'Lotteremo per la vittoria'
Bagnaia pronto per il GP d'Austria: 'Lotteremo per la vittoria'

Francesco 'Pecco' Bagnaia- Credit: Cordon Press / IPA / Fotogramma

MOTOGP 202218 agosto 2022

Bagnaia pronto per il GP d'Austria: 'Lotteremo per la vittoria'

di Samuele Ghidini

Il piemontese della Ducati va a caccia della terza vittoria consecutiva per riaprire definitivamente il Mondiale

Dopo le vittorie ad Assen e Silverstone, due templi delle due ruote e, in generale, del motorsport, Francesco Bagnaia alla viglia del GP d'Austria non nasconde di essere a caccia del tris, ovvero del terzo successo consecutivo che permetterebbe al piemontese della Ducati di rilanciarsi definitivamente nella corsa al Mondiale, in cui al momento è terzo in classifica alle spalle di Quartararo e Aleix Espargaro a 49 punti dal francese ma in netta ascesa.

 

'Questa è una pista buona per la Ducati, dove ha sempre dimostrato una buona competitività, ma negli ultimi anni ricordo che erano in tanti a lottare davanti e avere buone prestazioni, quindi non sarà facile – ha dichiarato Bagnaia nella conferenza stampa della vigilia -. Siamo in buona forma e possiamo lottare per stare davanti: io proverò a mettere pressione su Fabio e soprattutto a fare punti, ma non va dimenticato che negli ultimi GP i nostri rivali hanno avuto dei problemi e non sarà sempre facile recuperare punti in questo modo'. 

 

Il piemontese di Borgo Panigale, che ha trionfato in quattro occasioni nel 2022 pagando però le troppe cadute, ha raccontato anche un curioso retroscena sul GP di Silverstone, quando ha beneficiato di un misterioso consiglio dell'unico pilota in grado di vincere un Mondiale con la Ducati, ovvero l'australiano Casey Stoner: 'Non posso rivelarlo, ma ho cercato di metterlo in pratica in gara. Era un suggerimento su come avere più trazione, anche se queste gomme sono diverse da quando correva lui e quindi va tutto rapportato al presente. Adesso ci aspettano tre gare importanti per recuperare: non so se sono quelle in cui potremo fare la differenza perché le cose e le moto cambiano da anno in anno, ma penso che siamo pronti ad affrontarle'.