TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 16:00

 /    /    /  La gran vittoria di Bagnaia su Vinales e Miller a Silverstone
La gran vittoria di Bagnaia su Vinales e Miller a Silverstone

Francesco 'Pecco' Bagnaia- Credit: Hasan Bratic/AvensImages / ipa-agency.net / Fotogramma

MOTOGP 202207 agosto 2022

La gran vittoria di Bagnaia su Vinales e Miller a Silverstone

di Federico Bandirali

Il piemontese della Ducati riapre il mondiale. Quartararo solo 8° davanti ad Aleix Espargaro

Un sontuoso Francesco Bagnaia dopo una rimonta inesorabile vince il GP del Regno Unito a Silverstone tenendo a bada nel finale l'Aprilia di un ottimo Maverick Vinales - che nel corso della penultima tornata ha provato anche a piazzare l'affondo decisivo -, con altre tre Ducati ad occupare le posizioni dalla tre alla cinque grazie a Miller, Bastianini e Jorge Martin.

 

Bene anche Aleix Espargaro, che dopo la bruttissima caduta nelle FP4 chiude sì in nona posizione complice il dolore ad entrambi i piedi, ma arriva al traguardo immediatamente dietro al leader del mondiale Fabio Quartararo che, dopo una discreta partenza e una long lap penalty costata solo due posizioni, di fatto si è spento proprio dopo aver scontato la penalità senza mai graffiare. L'ottavo posto finale che consente al francese della Yamaha di aumentare di un punto il proprio margine (22 punti) in classifica sul catalano dell'Aprilia, ma non di contenere la risalita di Bagnaia (-49) che bissa anche il successo pre-vacanze di Assen.

 

Gara solida, invece, per Jack Miller, sempre nelle posizioni di testa e lesto come i tanti rivali nello sfruttare l'inopinata scivolata del poleman Johann Zarco, stesosi con la GP22 del team Pramac nel corso del quinto giro quando era solo al comando e con margine assaporava già il primo successo personale in top class. Più che solido entusiasmante, invece, Enea Bastianini, che con una progressione quasi inarrestabile nella seconda metà di gara ha prima guadagnato posizioni, poi beffato il 'rivale' spagnolo per un posto nel team Ducati ufficiale nel 2023 all'ultimo giro.

 

Dietro a Martin, in settima posizione, la KTM di Miguel Oliveira davanti alla Suzuki dello spagnolo Alex Rins partito bene ma spentosi alla distanza perdendo posizioni nella seconda metà di gara. Detto della coppia Quartararo-Aleix Espargaro, chiude la top ten Marco Bezzecchi con la Ducati del team VR46.

 

Deludenti gli altri italiani, con Marini dodicesimo alle spalle di Brad Binder, Franco Morbidelli ultimo dei piloti a punti in 15esima piazza precedendo Andrea Dovizioso, mentre Di Giannantonio chiude in ultima posizione.

 

Nella classifica iridata, come detto, Quartararo resta leader con 180 punti, seguito da Aleix Espargaro (158) e da un Bagnaia che, forte dei 17 punti recuperati, sale a 131 e torna a -49 dal francese, con Bastianini a prendersi invece la quarta posizione davanti a Zarco. Mondiale riaperto a otto GP dal termine, con il campione del mondo in carica che prima della sosta avrebbe addirittura potuto chiuderlo.