TimGate
header.weather.state

Oggi 16 maggio 2022 - Aggiornato alle 03:00

 /    /    /  MotoGP 2022, Marc Marquez è tornato in pista con una moto da cross
MotoGP 2022, Marc Marquez è tornato in pista con una moto da cross

Marc Marquez dopo la vittoria al Sachsenring (2021)- Credit: Jan Woitas / IPA / Fotogramma

MOTOMONDIALE 202214 gennaio 2022

MotoGP 2022, Marc Marquez è tornato in pista con una moto da cross

di Samuele Ghidini

Dopo i problemi alla vista causa diplopia, l’otto volte iridato ha avuto l’ok dai medici per tornare in sella

Marc Marquez, dopo aver postato su Instagram una foto durante una sessione di allenamento in palestra corredata dalla scritta “preseason”, è tornato in sella dopo quasi quattro mesi con una moto da cross. Honda, infatti, ha reso noto che l’otto volte iridato, dopo una visita medica con il dottor Sanchez Dalmau il 10 gennaio 2022 utile a valutare il decorso della diplopia, ha ricevuto dall’oculista parere positivo per tornare su una moto, per via dei netti ed evidenti miglioramenti della patologia che per la seconda volta in carriera gli ha creato disturbi nella vista non indifferenti.

 

Preso atto dei progressi, il centauro spagnolo del team Honda HRC ha avuto l’ok per tornare in sella a una moto, dandosi al motocross come primo step verso il pieno recupero.

 

A tre mesi dall’incidente, sempre in motocross, che aveva portato Marquez a saltare gli ultimi due GP del 2021 e le numerose voci su un finale di carriera già scritto rincorsesi per tutto questo tempo, il Cabroncito è tornato a cimentarsi con le due ruote sul tracciato di Pons (Leida).

 

Le sensazioni sono state positive, anche se evidentemente le vibrazioni e le sollecitazioni di una MotoGP rispetto a quelle di una moto da cross sono diverse e meno “impegnative”. A questo punto, però, il passaggio successivo sarà tornare in sella a una moto stradale su pista asfaltata, per poi riprendere possesso delle “sua” RC213V dopo la presentazione.

 

Difficile stabilire se Marquez sarà pronto per i test di febbraio (prima in Malesia e poi in Indonesia), ma appare certo che il punto fermo a conclusione della sua carriera non sia più un‘opzione.