TimGate
header.weather.state

Oggi 07 agosto 2022 - Aggiornato alle 07:45

 /    /    /  MotoGP 2022, Assen: la vittoria di Bagnaia su Bezzecchi e Vinales
Assen, la vittoria di Bagnaia su Bezzecchi e Vinales

Bagnaia, Bezzecchi e Vinales sul podio di Assen- Credit: ANP / ipa-agency.net / Fotogramma

MOTOGP 202226 giugno 2022

Assen, la vittoria di Bagnaia su Bezzecchi e Vinales

di Federico Bandirali

Quartararo sbaglia e cade. Mondiale riaperto

Francesco Bagnaia, dopo aver raccolto due pole seguite da altrettante cadute in Catalogna e Germania, chiude finalmente alla perfezione il cerchio e, dopo essere stato il più veloce nelle Libere e in Qualifica, vince il GP d'Olanda 2022 sullo storico tracciato di Assen con la Ducati GP22 ufficiale. E, non meno importante, nella giornata perfetta di 'Pecco', il leader del mondiale MotoGP e campione in carica Fabio Quartararo, dopo due successi consecutivi in sella alla sua Yamaha, torna tra gli umani ed esce di scena nel corso della quarta tornata andando lungo per poi cadere nel tentativo di attacco ad Aleix Espargaro in curva 5.



Il catalano dell'Aprilia, tuttavia, resta miracolosamente in piedi dopo l'errore del francese e riprende il filo del discorso dalla quindicesima posizione, confezionando una rimonta epica. Gran gara anche per uno strepitoso Marco Bezzecchi, secondo al primo anno nella classe regina con la GP21 del team VR46 e dunque al primo podio in MotoGP prima della lunga pausa estiva, con l'Aprilia di Maverick Vinales in terza posizione. Ritorno sul podio dopo un anno dello spagnolo, con l'ultimo centrato in sella alla Yamaha sempre ad Assen, e al primo con la Casa di Noale.



Precedendo il compagno di squadra Aleix Espargaro, che corona una strepitosa rimonta con un doppio sorpasso da urlo nella volata finale, infilando con sia la KTM di Brad Binder (5°) che la Ducati ufficiale di Jack Miller, ritrovatosi da terzo a sesto precedendo, nell'ordine, la Ducati Pramac di Jorge Martin, settimo. Con Mir (Suzuki), Oliveira (KTM) e Alex Rins (Suzuki) a chiudere la top ten.



Il Mondiale, complice la caduta di Quartararo e la rimonta di Aleix Espargaro, si riapre clamorosamente giusto prima della pausa estiva, con il francese sempre primo in classifica ma fermo a quota 172 punti, seguito da Aleix Espargaro (151) e da Zarco (114).



Bagnaia, invece, scavalca Bastianini e si prende la quarta posizione nella graduatoria a 66 punti dal campione in carica. Difficile la rimonta iridata per Pecco, ma dopo le delusioni in Germania e Catalogna (per 'colpa' di Nakagami) questo era il massimo risultato ottenibile ad Assen. Con il GP d'Olanda che, tra moto e piloti, ha parlato decisamente italiano.