Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 22 settembre 2020 - Aggiornato alle 16:56
Live
  • 16:49 | Italia-Olanda a Bergamo in memoria delle vittime del Covid
  • 16:49 | Risotto zucchine e stracchino
  • 16:42 | Totti: 'Il mio futuro? Farò delle cose carine'
  • 16:31 | Ufficiale, 0-3 alla Roma per il pasticcio Diawara
  • 16:26 | Gillette e Givenchy entrano nel gaming con Animal Crossing
  • 16:16 | La playlist di TIMMUSIC con le più belle copertine di album
  • 16:00 | Ultimo, il nuovo singolo "22 settembre" è su TIMMUSIC
  • 15:46 | Spadafora: 'Dal 7 ottobre apertura stadi in percentuale'
  • 15:15 | Cinque spunti di riflessione dopo la prima di Serie A
  • 15:00 | Juve, il nuovo attaccante è Alvaro Morata
  • 14:44 | Presto il seguito de “La Passione di Cristo” di Mel Gibson
  • 14:21 | Belen e il party a sorpresa per i suoi 36 anni: ecco chi c'era
  • 13:30 | Coperte a plaid
  • 13:06 | Chi è Robert Kardashian
  • 12:00 | Torta pesche e yogurt
  • 11:53 | Sampdoria in marcatura su Candreva che però prende tempo
  • 11:42 | Il prestito di Esposito alla Spal
  • 11:18 | Napoli e le spine di mercato Milik e Koulibaly
  • 11:14 | Suarez, domande concordate per l'esame di italiano
  • 10:11 | “Waiting for the Barbarians”, c'è un cattivissimo Johnny Depp
MotoGP: Stefan Bradl al posto Marc Marquez sulla Honda nel GP di Brno Stefan Bradl a Le Mans (2015) - Credit: Rafa Marrodan / Photocall30 / SIPA / IPA / Fotogramma
MOTOMONDIALE 2020 5 agosto 2020

MotoGP: Stefan Bradl al posto Marc Marquez sulla Honda nel GP di Brno

di Federico Bandirali

Dopo il nuovo intervento alla spalla dell’iberico, Honda "promuove" il collaudatore tedesco

 

Dopo la seconda operazione alla spalla destra per sostituire la placca in titanio danneggiata anche a causa del disperato tentativo di recupero da parte di Marc Marquez - che aveva riportato una frattura composta senza interessamento del nervo radiale nel primo GP stagionale a Jerez provando a tornare in sella a meno di 5 giorni dal primo intrervento chirurgico (decidendo di lasciar perdere dopo averci provato accumluando 28 giri nelle FP3) -, Honda ha preso una decisione.

A Brno, terzo appuntamento del Mondiale in programma domenica 9 agosto, il campione spagnolo sarà sostituito in sella alla HRC ufficiale dal collaudatore tedesco Stefan Bradl. Scelta obbligata per il costruttore nipponico, che forse avrebbe fatto meglio a frenare Marquez impedendogli anche solo di provare il rientro in pista nella seconda tappa del Motomondiale sempre sul circuito andaluso.

 

Bradl, 31 anni, non è esattamente un novellino, e può vantare una lunga carriera nel Motomndiale dove ha debuttato in 125 nel 2005. Il tedesco, peraltro, ha vinto anche il titolo Mondiale in Moto2 nel 2011 precedendo proprio Marquez, e nella classe regina ha come miglior risultato in carriera il 2° posto conquistato a Laguna Seca - famoso per il “cavatappi” dove Stoner e Rossi diedero spettacolo - nel lontano 2013.

 

Fermo sostanzialmente dal 2018, con qualche comparsata non degna di nota per sostituire altri piloti infortunati, Bradl di fatto dovrà adattarsi ad una moto completamente nuova:  “Innanzitutto - ha dichiarato - auguro a Marc una pronta guarigione. Quanto ha fatto a Jerez è stato incredibile, dimostrando che ha anche lo spirito del campione ‘vero’. Per me correre sulla Gonda è sempre un onore e, al contempo, una sfida che affronto con piacere. Non vedo l’ora di guidare di nuovo la Honda RC213V, che causa pandemia non sono stato in grado di testare come avrei fatto in condizioni normali”.

 

Parole che non sono una banale scusa o un tentativo di mettere le mani avanti ma la dura realtà: la RC213V è moto complessa per tutti tranne che per Marquez, e la versione 2020 sembra cucita su ancor più su misura per il campione di Cervera.

 

Bradl lo sa e non vuole spingersi troppo in là con l’immaginazione: “Ci vorrà del tempo per adattarsi di nuovo alla moto e alla MotoGP, ma ho guidato la Superbike alcune volte quindi so che la mia forma fisica è buona. Vedremo come andrà il fine settimana”.

 

Con re virgole sicure nei primi rre GP stagionali, chiaramente, Marquez è tagliato fuori dalla lotta per il titolo: riuscire nell’impresa vorrebbe dire riscrivere la storia del Motomondiale (nessuno ha mai vinto con 0 punti dopo 3 gare, mai), e in una stagione con soli 13 GP confermati (forse diventeranno 14) rispetto ai tradizionali 20, le cose si fanno ancora più complesse.

 

Ammesso e non concesso che il numero 93 della Honda del team uffciale Repsol riesca e voglia provare a tornare in pista in Austria, con il Red Bull Ring di Spielberg teatro di due GP il 16 e 23 agosto.

Honda deve provare a limitare i danni nel mondiale costruttori, ma anche con Bradl sarà impresa ardua avere la meglio su una Yamaha finalmente veloce e sulla Ducati, tradizionalmente velocissima sul tracciato di Zeltweg.

Leggi tutto su Sport