• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 gennaio 2022 - Aggiornato alle 19:00
News
  • 18:30 | Il Louvre e Sotheby’s indagano insieme la provenienza di alcune opere
  • 17:45 | Covid, i dati del 27 gennaio: tasso di positività al 15%
  • 17:43 | De Laurentiis: 'Il governo capisca che i tifosi sono elettori'
  • 17:42 | De Siervo: 'Riapertura stadi? Dipende dalle condizioni generali'
  • 17:37 | La Nato, la Russia e il rischio di una nuova guerra in Europa
  • 16:35 | Cosa sappiamo sulla pillola anti-Covid di Pfizer autorizzata dall'Ema
  • 15:54 | La crisi della depressione fra gli adolescenti
  • 15:27 | Quirinale, nuova fumata nera: 433 astenuti, 166 per Mattarella
  • 14:30 | A Londra una delle più grandi mostre di Raffaello
  • 14:05 | Giorno della Memoria: contro l'indifferenza
  • 13:56 | Juventus, per il rifondazione si pensa anche a Jorginho e Koulibaly
  • 13:47 | Ash Barty, dopo 42 anni c'è un’australiana in finale agli Aus Open
  • 13:38 | Il discorso di Mattarella per il Giorno della Memoria
  • 12:57 | Il 2021 è stato l'anno più antisemita del decennio
  • 12:07 | L’arte sostiene la ricerca per la Fondazione IEO-Monzino
  • 11:25 | Ibrahimovic potrebbe esserci per il derby
  • 11:15 | L’Atalanta su Cambiaso del Genoa
  • 10:29 | Da febbraio basta il Green pass per arrivare dall’Europa
  • 10:01 | La Juventus dopo Vlahovic punta Nandez
  • 09:49 | Crisi ucraina: la lettera degli Usa alla Russia
MotoGP e Formula 1 al Montmelò per il GP di Catalogna fino al 2026 Miguel Oliveira (KTM), vincitore a Montmelò nel 2021 - Credit: Cordon Press / IPA / Fotogramma
MOTORSPORT 26 novembre 2021

MotoGP e Formula 1 al Montmelò per il GP di Catalogna fino al 2026

di Samuele Ghidini

Rinnovati gli accordi con il Circuit de Barcelona. Due gare dopo il 2022, e modifiche alla pista per le auto

MotoGP e Formula 1 continueranno a correre sul tracciato catalano del Montmelò fino al 2026.

Dorna, società organizzatrice del Motomondiale, ha infatti annunciato il prolungamento del contratto con il Circuit de Barcelona-Catalunya per i prossimi cinque anni. La nuova intesa tra le parti prevede che il GP di Catalogna trovi spazio nel calendario 2022 senza discussioni, mentre dal 2023 al 2026 saranno almeno due i GP sul tracciato, con ovvia possibilità di incremento.

;

Per quanto concerne la Formula 1, poi, la scadenza del nuovo accordo per il GP di Spagna è identica a quella della MotoGP, con la novità di modifiche e miglioramenti a pista e strutture dell’autodromo in modo da renderlo più adatto alle auto.

;

Il GP di Catalunya, storico appuntamento del Motomondiale dal 1992, nel 2022 per ora – la data è ancora provvisoria – dovrebbe ospitare l’evento il 5 giugno, mentre nelle intenzioni e salvo imprevisti nel quadriennio successivo saranno sicuramente due le gare a Montmelò, che si dovrebbero alternare con quelle su altri tracciati in Spagna.

;

“Questo rinnovo del contratto con il Circuit de Barcelona-Catalunya per altre cinque stagioni è una notizia fantastica per la MotoGP. Lo spettacolare tracciato catalano è legato alla MotoGP sin dai primi esordi di Dorna ed è stato un appuntamento chiave del calendario di ogni stagione”, il commento del CEO di Dorna Sports Carmelo Ezpeleta. ; ;

;

Per quanto concerne la Formula 1, poi, il Circuit de Barcelona-Catalunya ospiterà il GP di Spagna fino al 2026, rinnovando una partnership avviata nel lontano 1991. E, in quest’ottica, gli organizzatori locali hanno accettato le richieste del Circus e modificheranno pista e strutture entro il 22 maggio, data della gara nel 2022. nell'ambito di una collaborazione con il Circus iniziata nel 1991.

;

Soddisfazione per il rinnovo anche per Stefano Domenicali, CEO della F1: “Ringrazio il promoter e le autorità per l'impegno nel mantenere la Formula 1 a Barcellona, con miglioramenti che verranno apportati alla pista e alle strutture, e per continuare la nostra lunga storia insieme . Squadre e piloti non vedono l'ora di correre sul circuito e i fan spagnoli continueranno a vedere da vicino i loro eroi nazionali, Fernando Alonso e Carlos Sainz".

I più visti

Leggi tutto su Sport