TimGate
header.weather.state

Oggi 08 agosto 2022 - Aggiornato alle 23:07

 /    /    /  MotoGP, Marquez: 'Ritiro vicino, ora so che tornerò in sella'
MotoGP, Marquez: 'Ritiro vicino, ora so che tornerò in sella'

Marc Marquez- Credit: Robert Michael / IPA / Fotogramma

MOTOMNDIALE03 luglio 2022

MotoGP, Marquez: 'Ritiro vicino, ora so che tornerò in sella'

di Samuele Ghidini

In una lettera ai suoi tifosi, lo spagnolo ha chiarito come procede il recupero dopo la quarta operazione all'omero

Marc Marquez dopo la quarta operazione all'omero destro che, negli auspici, dovrebbe porre fine ai problemi iniziati con la frattura dello stesso nel primo GP del 2020 a Jerez e sempre presenti, è tornato a parlare palesando ottimismo rispetto al rientro, anche se la data dello stesso non è certa. Questo dopo che l'otto volte iridato ha ammesso di aver visto vicino più volte il ritiro, con ritrovata fiducia.

 

I fan della MotoGP, probabilmente dal 2023, potranno rivederlo in pista e guardare con stupore le pieghe al limite e oltre, e i salvataggi in extremis che ne caratterizzano lo stile di guida.

 

'Ora mi sento abbastanza bene, non provo dolore. Ho ancora il braccio immobilizzato e sto facendo leggeri esercizi di mobilità passiva. Mi sento motivato, la sensazione è buona e sono entusiasta di iniziare il recupero. Lo farò non appena i medici mi diranno di farlo, per vedere se il mio braccio funziona come dovrebbe. Attualmente provo speranza. Per il modo in cui guidavo e gareggiavo, non mi vedevo in sella ancora per molto, forse un anno o due. Dopo l'intervento a Rochester, ho la speranza di poter continuare a gareggiare senza dolore e di potermi divertire ancora in moto', ha infatti scritto il fuoriclasse di Cervera in una sorta di lettera aperta indirizzata ai suoi tifosi.

 

'L'idea che forse avrei dovuto sottopormi a un'altra operazione c'era già da settembre dell'anno scorso - ha aggiunto. Controllavamo il braccio periodicamente per vedere l'evoluzione della frattura dopo il terzo intervento. Quando è arrivato il momento dei test prima dell'inizio della stagione 2022, volevo convincermi che ce l'avrei fatta. Tuttavia, con l'inizio della stagione ho realizzato che i limiti erano molto grandi. L'idea era gareggiare per tutta la stagione, dato che l'osso non si era consolidato al 100% dopo la terza operazione. Conoscevo i miei limiti e nascondevo il disagio, per evitare domande continue. Solo le persone più vicine a me erano al corrente della situazione'.

 

Il fuoriclasse spagnolo ha quindi spiegato: 'Il momento decisivo è arrivato attorno al GP di Francia, quando tutto era pronto per una TAC 3D. Abbiamo deciso di sottoporci a una nuova operazione. L'intervento negli Stati Uniti mi ha sorpreso molto per il modo in cui avevano pianificato il periodo pre-operatorio e post-operatorio. È molto diverso dalla Spagna. Il periodo post-operatorio è stato molto veloce, sono stato subito dimesso e autorizzato a volare tornando subito a casa'.

 

Parlando dei prossimi step, Marc Marquez ha quindi scritto: 'Sono in attesa di una radiografia che verrà effettuata a sei settimane di distanza dall'operazione. A seconda del risultato, sceglieremo il percorso di recupero. Nel frattempo ho iniziato a lavorare delicatamente sulla parte inferiore del corpo e un po' sul braccio sinistro".

 

Chiudendo con una frase abbastanza scontata rivolta ai suoi fan e, in generale, a quelli della MotoGP: 'Prima di salutarvi voglio ringraziarvi ancora una volta per il sostegno che ricevo da tutti voi. Farò tutto il possibile per tornare a competere e godere di bei momenti insieme. Lo prometto'. E, considerando come il ritiro non fosse solo un'ipotesi giornalistica ma una possibilità concreta, la 'promessa' è evidente segno di come, almeno per ora, la quarta operazione all'omero destro abbia dato i risultati sperati, rendendo plausibile la fine di un calvario quasi eterno per l'otto volte iridato.