TimGate
header.weather.state

Oggi 16 agosto 2022 - Aggiornato alle 07:00

 /    /    /  MotoGP, per Marc Marquez “tornare presto in gara è l’unico obiettivo”
MotoGP, per Marc Marquez “l’unico obiettivo è tornare presto in gara”

Marc Marquez- Credit: Michael / IPA / Fotogramma

motomondiale 202109 marzo 2021

MotoGP, per Marc Marquez “l’unico obiettivo è tornare presto in gara”

di Federico Bandirali

Honda ha condiviso un video sul recupero dall’infortunio in cui il Cabroncito spiega cosa si aspetta dal 2021

Archiviato l'assaggio della stagione MotoGP 2021 con la prima tre giorni di test a Losail in vista del via al mondiale, sempre in Qatar, previsto per il 28 marzo, Honda HRC l’8 marzo ha condiviso un video utile a mostrare come procede il recupero di Marc Marquez e, contestualmente, fare il punto sullo stato attuale delle cose rispetto al rientro del fuoriclasse di Cervera, Una necessità dopo l’ifortunio nel primo GP del 2020 a Jerez lo scorso luglio e i successivi tre interventi chirurgici – l’ultimo e si spera risolutivo a dicembre – per inserire e poi sostituire due volte la placca in titanio necessaria per “saldare” la frattura all’omero destro in un vero e proprio interminabile calvario.

;

Nella clip, il Cabroncito racconta come sta procedendo il suo recupero mostrando anche alcuni degli allenamenti che sostiene per riacquisire la piena funzionalità dell’articolazione, ma non fa cenno al rientro in pista dicendo soltanto che “tornare in moto prima possibile è l’unico obiettivo”.

“Lavoro per tornare quello che ero – prosegue il 28enne 8 volte iridato -. So che è un percorso lungo e ci vuole tempo. Adesso il mio braccio destro è praticamente normale, ma fino a un mese fa faticavo molto anche solo nell’aprire porte o finestre”.

;

- LEGGI ANCHE: Marc Marquez era pronto a rinunciare all'ingaggio del 2020

- E ANCHE: L’ammissione di Marquez: “Un errore tornare a Jerez”

;

Nel video, poi, Marc Marquez evidenzia come sia centrale la recuperata fiducia riposta nella strada intrapresa per la ripresa, a riprova del fatto che il rientro in pista in tempi brevi e tutto tranne che certo (anzi): “Questa settimana mi sottoporrò a un controllo medico e mi diranno quale sarà il prossimo passo”.

“Di certo non potrò guidare una MotoGP tanto presto, inizierò con piccole moto, poi vedremo” le parole del Cabroncito, che ha inoltre descritto la probante routine quotidiana tra fisioterapia, ginnastica riabilitativa e allenamenti soft.

;

;

Il fuoriclasse spagnolo, come spiegato, è in contatto costante con gli altri centauri della Casa di Tokyo, a partire ovviamente dal fratellino Alex (che correrà per il team LCR) senza escludere Nakagami e il collaudatore e suo sostituto a tempo Stefan Bradl. Questo per provare a capire in che direzione è su quali aspetti si sta sviluppando la moto.

;

- LEGGI ANCHE: Honda, ecco le prime foto di Marquez per la stagione 2021

- E ANCHE: MotoGP: come sta andando il recupero di Marc Marquez

;

Perché, come chiarito nella chiosa, “se che loro (i piloti Honda, ndr) mi aspettano presto, che la MotoGP mi aspetta, ma l’unica cosa che posso dire ora è che tornare in moto prima possibile è il mio obiettivo”. Concetto ribadito due volte giusto per chiarire che l’assenza dalle gare e il non poter salire in sella ad una moto da quasi un anno pesa, e non poco, per il “Cannibale” Marc Marquez.