TimGate
header.weather.state

Oggi 06 luglio 2022 - Aggiornato alle 07:00

 /    /    /  MotoGP 2022, Aleix Espargarò vicino al rinnovo con Aprilia
MotoGP 2022, Aleix Espargarò vicino al rinnovo con Aprilia

Aleix Espargaro- Credit: Cordon Press / ipa-agency.net / Fotogramma

MOTOMONDIALE25 maggio 2022

MotoGP 2022, Aleix Espargarò vicino al rinnovo con Aprilia

di Samuele Ghidini

L’ad della Casa di Noale, Massimo Rivola, ha lasciato intendere che l’accordo c’è. Annuncio già al Mugello?

In attesa che il circus si sposti completamente al Mugello per il GP d’Italia 2022, Aprilia oltre ad essere più che pronta per affrontare la prima tappa italiana della stagione 2022 della MotoGP (a cui seguirà Misano in autunni) con Aleix Espargaro sempre convincente e secondo nella classifica iridata a 4 punti dal leader Quartararo, guarda anche al futuro.

 

In Toscana, innanzitutto, la Casa di Noale porterà degli aggiornamenti e, probabilmente, novità anche per il motore, con il collaudatore Lorenzo Savadori nuovamente in sella alla RS-GP per una gara con wild card utile proprio a testare il tutto nel corso del weekend.

 

Questo perché per Espargaro, dopo la vittoria in Argentina e i tre podi consecutivi negli ultimi 3 GP a segnare il ritorno in Europa del Motomondiale, non può certo permettersi di testare le novità e basta, puntando invece al podio.

 

“Arriviamo al Mugello molto carichi, è un week-end importante per una serie di motivi, arrivarci come team leader è una sensazione strana – ha infatti dichiarato l’ad di Aprila Massimo Rivola -. L’unico modo è continuare a lavorare con i piedi per terra come abbiamo fatto fino ad oggi, non ci montiamo la testa”.

 

Altro punto che invece ha grande importanza in prospettiva per il costruttore veneto, è il rinnovo del contratto di Aleix Espargaro, mentre Vinales deve necessariamente riaccendersi per provare a tornare tra i big e meritarsi la conferma. E il rinnovo con il centauro catalano, inizialmente complesso, sembra in dirittura d’arrivo, con possibile annuncio ufficiale già al Mugello.

 

La fiducia non manca nemmeno rispetto al rinnovo di Maverick Vinales, ma nonostante Rivola abbia parlato di termini brevi per raggiungere l’intesa in virtù di “un rapporto speciale” con lo spagnolo, a Noale vogliono prima vedere i risultati e poi, quando e se l’eterna incompiuta riuscirà quantomeno a dare continuità alle poche prestazioni convincenti, apporre la firma sul nuovo contratto.