Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 11 agosto 2020 - Aggiornato alle 18:22
Live
  • 17:25 | Virginia Raggi ha annunciato di volersi ricandidare
  • 17:19 | Trovati due positivi al Covid-19 nel Valencia
  • 17:10 | Agnello al mirto
  • 17:00 | Il vaccino russo contro il Covid-19
  • 17:00 | Chris Pratt e Katherine Schwarzenegger sono diventati genitori
  • 16:53 | Coronavirus, rinviate le gare di Celtic e Aberdeen in Scozia
  • 16:46 | Coronavirus, test rapidi in aeroporti e valichi di frontiera
  • 16:30 | Su WhatsApp si potranno collegare 4 dispositivi allo stesso account
  • 16:26 | Hong Kong, perché l'arresto di Jimmy Lai fa paura
  • 15:52 | MotoGP 2020: la stagione finirà il 22 novembre con il GP del Portogallo
  • 15:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 15:00 | Buon compleanno Ines de la Fressange
  • 14:47 | Roberto Donadoni esonerato dallo Shenzhen, risolto il contratto
  • 14:40 | Con Lukaku, Barella e Godin super, Conte può sorridere
  • 14:38 | Juve, timori per l’addio di Ronaldo
  • 14:30 | Perché il governo del Libano si è dimesso
  • 13:47 | Buon compleanno Chris Hemsworth
  • 12:58 | Ferrari Hublot Esports Series, aperte le iscrizioni
  • 12:37 | Champions, Atalanta-Psg in chiaro sui Canale5
  • 12:00 | Napoli, ora è tempo di vendere i big
Valentino Rossi Valentino Rossi - Credit: Robert Michael / IPA / Fotogramma
MOTOMONDIALE 30 gennaio 2020

MotoGP: cosa farà Valentino Rossi dopo il 2020?

di Federico Bandirali

Yamaha rinnova con Vinales e annuncia Quartararo. Ma le porte per il “Dottore” restano aperte

In rapida successione e a pochi giorni dai primi test stagionali, la Yamaha ha annunciato il prolungamento del contratto di Maverick Vinales fino al 2022 e comunicato il passaggio al team ufficiale dell’astro nascente Fabio Quartararo: il francese al termine della stagione 2020 prenderà il posto di Valentino Rossi, lasciando così il team satellite Petronas, con contratto biennale.

La decisione del costruttore nipponico, dettata anche dalle incertezze del “Dottore” rispetto al proseguire oltre il 2020 o appendere definitivamente il casco al chiodo, apre scenari nuovi e imprevedibili.

Rossi: “Yamaha supporterà qualsiasi mia scelta”

Appresa la notizia, Valentino Rossi ha chiarito sul sito ufficiale della Yamaha di non essere per nulla sorpreso, visto che da Iwata volevano risposte certe che, prima di vedere in pista la nuova M1 e valutarne la competitività, non si sentiva in grado di dare: “Prima di farlo, devo avere risposte che solo la pista e le prime gare possono darmi”.

 

Spiegando poi come, qualora la sua decisione dovesse essere proseguire oltre il 2020, “Yamaha è pronta a supportarmi sotto tutti gli aspetti, dandomi una moto uguale a quella ufficiale e un contratto. Nei primi test farò del mio meglio per fare un buon lavoro insieme al mio team ed essere pronto per l’inizio della stagione”.

 

“Per motivi dettati dal mercato dei piloti- ha chiarito il Dottore - Yamaha mi ha chiesto all’inizio dell’anno di prendere una decisione in merito al mio futuro. Coerentemente con quello che ho detto durante l’ultima stagione, ho confermato che non volevo affrettare alcuna decisione e avevo bisogno di più tempo. Yamaha ha agito di conseguenza e ha concluso le trattative in corso. Il mio primo obiettivo è essere competitivo quest’anno e continuare la mia carriera come pilota MotoGP anche nel 2021”.

Yamaha: “Se Rossi continuerà nel 2021 avrà una moto 'satellite'"

Il “team principal” della Yamaha, Lin Jarvis, ha quindi spiegato i motivi della decisione: “Abbiamo totale rispetto e fiducia nelle capacità e nella velocità di Valentino per il campionato 2020, ma allo stesso tempo la Yamaha deve anche pianificare il futuro. Con sei costruttori di MotoGP, i talenti giovani e veloci sono molto richiesti e il loro mercato inizia prima. È una strana sensazione iniziare una stagione sapendo che Vale non farà parte del team nel 2021”.

 

Chiarendo che, in ogni caso, la porta per Valentino Rossi resterà aperta: “Se continuerà, Yamaha sarà con lui fornendogli una moto satellite. Se dovesse ritirarsi, invece, continueremo ad espandere le nostre collaborazioni extra-pista con programmi di formazione dei giovani piloti della Riders Academy e del Yamaha VR46 Master Camp, con Rossi ambasciatore del marchio Yamaha”.

 

La rottura, come si evince dalle parole di Jarvis, non c’è stata. E Rossi, che ha sempre spiegato come la scelta di proseguire o meno dipenderà dai riscontri in pista rispetto alla competività della M1, non è stato messo alla porta: il suo futuro che si definirà durante la stagione, presumibilmente già dopo le prime gare.

Vinales; “Annuncio importante per concentrarmi sul 2020”

Maverick Vinales, d’altro canto, ha espresso soddisfazione per la riconferma: “Per me è stato molto importante fare questo annuncio prima dell’inizio della stagione, sono molto motivato e voglio essere in grado di concentrarmi completamente sulla stagione 2020. La Yamaha è come una famiglia. Il nostro obiettivo principale è, come sempre, vincere il Mondiale. Farò del mio meglio. Grazie alla Yamaha per la fiducia dimostratami, cresceremo molto velocemente”.

Quartararo: “Sono estremamente motivato”

Molto felice ovviamente Quartararo: “Lavorerò sodo, come ho fatto l’anno scorso, e sono estremamente motivato a ottenere grandi prestazioni. Ringrazio la Yamaha per questa opportunità, darò il massimo per renderla orgogliosa”.

Leggi tutto su Sport