Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 04 dicembre 2020 - Aggiornato alle 08:45
Live
  • 09:45 | Operazione Risorgimento Digitale: "Smart Retail"
  • 06:00 | I titoli dei giornali di venerdì 4 dicembre
  • 00:02 | Basket, Serie A: Reggio Emilia demolisce Treviso fino al 98-74 finale
  • 22:57 | Europa League, Az Alkmaar-Napoli 1-1
  • 21:38 | Il Milan qualificato ai sedicesimi di Europa League
  • 21:15 | EuroCup: Venezia ci prova ma perde ancora contro il Bourg en Bresse
  • 20:55 | Europa League, Milan-Celtic 4-2, rossoneri ai sedicesimi
  • 20:51 | Nations League, Mancini: 'Che sfida con Spagna, ma vinciamo noi'
  • 19:39 | Google Street View apre alla collaborazione di tutti gli utenti
  • 19:06 | Elodie, tutte le canzoni del suo disco natalizio
  • 18:55 | Covid: le regole da seguire dal 21 dicembre al 6 gennaio
  • 18:37 | Cos'è la legge "salva BTS" appena approvata in Corea del Sud
  • 18:36 | Una serie tv sul calcio con l’ex stella Thierry Henry 
  • 18:21 | PagoPa e gli aggiornamenti all’app Io per il cashback di Stato
  • 18:20 | Assemblea elettiva Figc il 22 febbraio a Roma
  • 18:20 | Mihajlovic: 'Con la mia malattia ho unito anche chi mi insultava'
  • 18:19 | Arbitri, a Orsato il derby di Torino, Samp-Milan a Calvarese
  • 18:18 | Arriva la Panini Instant con Insigne e l'omaggio a Maradona
  • 18:16 | Pelé: 'Amico Diego hai insegnato a dire ti amo'
  • 17:59 | “Babylon”, Margot Robbie prende il posto di Emma Stone
Mercato NBA: Gallinari ha firmato un triennale con gli Atlanta Hawks Danilo Gallinari in nazionale - Credit: LM/Roberto Tommasini / IPA / Fotogramma
BASKET NBA 2020-2021 21 novembre 2020

Mercato NBA: Gallinari ha firmato un triennale con gli Atlanta Hawks

di Federico Bandirali

Contratto da 61,5 milioni di dollari e addio, per ora, alle ambizioni di vittoria. Ecco perché

Danilo Gallinari, dopo aver dichiarato di voler firmare per una squadra da titolo anche se questo avesse comportato una riduzione del suo sontuoso ingaggio, non ha mantenuto la parola e, aperta la Free Agency NBA in vista del via alla stagione previsto per il 22 dicembre, ha siglato un ricco contratto triennale con gli Atlanta Hawks.

Squadra giovane e ricca di talenti in crescita come John Collins e Trae Young, ma lontanissima dal poter ambire all’anello nel futuro prossimo. Il Gallo si trasferirà in Georgia chiudendo così dopo un solo anno l’esperienza con gli Oklahoma City Thunder, in piena ricostruzione e fuori dai giochi per rifirmare il 32enne di Sant’Angelo Lodigiano.

 

Per Danilo, scelto dai New York Knicks nel 2009, si tratterà del quinto cambio di casacca, dopo i passaggi a Denver e con i Los Angeles Clippers. La scelta, evidentemente, è stata dettata dal fattore economico, visto che gli Hawks sono una delle poche squadre dell’Association ad avere spazio salariale per proporgli 61,5 milioni di dollari per tre stagioni.

 

A margine, il contratto in questione rappresenta una sorta di “unico” per l’NBA, dato che Gallinari sarà il primo over 30 che, senza essere mai stato convocato all’All-Star Game, a firmare un pluriennale così remunerativo, anche per gli standard della Lega professionistica americana di pallacanestro.

 

L’azzurro, invero, era stato cercato anche dai Dallas Mavericks di Luka Doncic, obbligati però ad intavolare una complessa sign and trade per potersi accaparrare i servigi dell’ex ala dei Thunder, dai Boston Celtics e dai Detroit Pistons.

 

Dopo il draft e le prime trade, però, delle offerte sul tavolo – almeno per importo – quella di Atlanta è risultata essere la migliore, e il fatto di fare da chioccia a due future stelle e al rookie Onyeka Okongwu (Sesta chiamata al draft) assieme all’ex lungo dei Rockets Clint Capela ha portato Gallinari a scegliere così, rimandando a mai più l’appuntamento con il primo titolo in carriera salvo inattesi e improbabili exploit degli Hawks.

I più visti

Leggi tutto su Sport