Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 22 ottobre 2020 - Aggiornato alle 05:00
Live
  • 23:03 | Champions, Fantastica Atalanta, 4-0 in Danimarca
  • 22:58 | Champions, il Bayern strapazza l'Atletico, ok City e Liverpool
  • 20:58 | Champions, flop Real, battuto in casa 3-2 dallo Shakhtar
  • 20:15 | TIM Super WiFi: fibra sicura e WiFi certificato
  • 19:50 | Pioli: 'Ci teniamo a cominciare bene l'Europa League
  • 19:48 | Juventus, Chiellini, nessuna lesione muscolare
  • 19:15 | Lady Gaga ha lanciato il face tattoo
  • 18:15 | "L'ultima volta" di Emis Killa, Jake La Furia e Massimo Pericolo
  • 18:08 | Un racconto fotografico per la regina Elisabetta
  • 18:00 | Covid-19, Italia: 15.199 nuovi contagi in 24 ore
  • 17:53 | Le Storie di LinkedIn disponibili anche in Italia
  • 17:24 | Twitter ha cambiato i retweet negli Usa in vista delle elezioni
  • 17:18 | Fonseca: 'Con lo Young Boys tanto turnover'
  • 17:18 | Sanremo 2021, pioggia di novità (e spunta il nome di Morgan)
  • 17:04 | Inter, Achraf Hakimi positivo al covid, salta il Borussia
  • 16:54 | Antigenico, molecolare, faringeo, salivare: le differenze fra i test
  • 16:50 | Tenere aperte le finestre aiuta davvero a disperdere il virus
  • 16:49 | La playlist di TIMMUSIC con le più grandi hit del millennio
  • 16:45 | L'inquinamento ha ucciso 500mila neonati in un anno
  • 16:41 | Spazio, la sonda Nasa è atterrata sull'asteroide Bennu
Playoff NBA: Davis regala ai Lakers il 2-0 su Denver nella finale a Est LeBron James - Credit: Robert Hanashiro / IPA | FOTOGRAMMA
BASKET PLAYOFF NBA 2020 21 settembre 2020

Playoff NBA: Davis regala ai Lakers il 2-0 su Denver nella finale a Est

di Federico Bandirali

Dopo un primo tempo sontuoso di LeBron, L.A. trema ma si salva con una tripla del suo centro a fil di sirena

Altra nottata emozionante nella “bolla” di Orlando, dove i Playoff NBA 2020 si avviano senza sosta o quasi (dopo questa una giornata di “riposo”) con le finali di Conference.

Nella notte italiana tra domenica 20 e lunedì 21 settembre sono scese nuovamente in campo le due franchigie finaliste ad Ovest, ovvero Los Angeles Lakers e Denver Nuggets, per il secondo atto di una serie che, nel primo episodio, di spettacolo ne aveva offerto ben poco, con i gialloviola a dominare per 48’ Denver, sfruttando anche la stanchezza degli uomini di coach Malone dopo le due clamorose e storiche rimonte contro Jazz e Clippers.

 

Ebbene, Gara 2 non ha tradito le attese, con i Nuggets per nulla abbattuti psicologicamente e “domati” solo da un Anthony Davis in versione cecchino dalla lunga in un finale punto a punto che ha comunque sorriso a L.A., sempre più vicina alle Finals anche se ancora non in grado di bollare come archiviata la pratica Denver.

 

Risultato finale Western Conference – Gara 2 (20 settembre)

Denver Nuggets (3) – Los Angeles Lakers (2) 103-105

Serie sullo 0-2

 

L.A apre la partita con LeBron James in versione lusso, voglioso di dimostrare di meritarsi il titolo di MVP e, per una volta, quasi infallibile dal dietro l’arco dei 3 punti. Denver prova a resistere con Grant sugli scudi, ma Jokic va spesso in confusione e alla prima sirena i Lakers sono avanti di 10 punti.

 

Nel secondo quarto, con un paio di affondate di Caruso, L.A vola anche sul + 16, e dopo una mini rimonta dei Nuggets si riporta al massimo vantaggio anche nel terzo. Gli uomini di Malone, però, non arretrano di un centimetro, Jokic inizia a fare il fenomeno (32 con 9 assist, 6 rimbalzi e 4 recuperi) e Jamal Murray lo segue a ruota armandone la mano (25 e 6 assist) per il sorpasso Denver quando si entra nei 3’ conclusivi.

 

Nella volata finale, però, LeBron si chiama sostanzialmente fuori (26 con 11 rimbalzi, ma soli 6 punti nella seconda metà di gara) e dopo una prodezza del centro serbo dei Nuggets che regala il +1 ai Nuggets la pressione è tutta sui Lakers.

 

Dominanti per 23’ minuti e passa, i gialloviola si trovano a gestire l’ultimo possesso del match con Danny Green (11) a prendersi un jumper dall’angolo trovando la stoppata di Murray con 2 secondi e 3 decimi sul cronometro.

 

Sembra fatta per Denver, ma sulla rimessa Lakers Davis (30+9) fa la guardia e non il lungo imbucando la seconda tripla nel volgere di pochi minuti per la vittoria Lakers, che ora sono avanti 2-0 nella serie.

 

Ma, visti i precedenti di questa strana postseason 2020, recitare il de profundis per i Nuggets appare davvero prematuro, sebbene sia evidente che Gara 2 sia stata un’occasione sprecata.

Leggi tutto su Sport